Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA DONNA E IL MOSTRO

All'interno del forum, per questo film:
La donna e il mostro
Titolo originale:The Lady and the Monster
Dati:Anno: 1944Genere: fantascienza (bianco e nero)
Regia:George Sherman
Cast:Vera Ralston, Richard Arlen, Erich von Stroheim, Helen Vinson, Mary Nash, Sidney Blackmer, Janet Martin, William Henry, Antonio Triana, Lola Montes
Note:Prima trasposizione cinematografica del romanzo I"l cervello di Donovan" dello scrittore di fantascienza e regista Curt Siodmak, pubblicato nel 1942.
Visite:131
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/3/12 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daniela
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 9/3/12 10:25 - 7314 commenti

Scienziato pazzo tiene in vita un cervello che si impadronisce della volontà dell’assistente per far uscire di galera un condannato. Fantascienza, horror, thriller: non si tratta solo di confusione di generi, perché qui il caos è ovunque, dalla trama che si perde in mille rivoli a scene che sfiorano l’autoparodia (“la sega Gigli???”), fino alla cialtronaggine totale, quando nella sequenza del flamenco, con due nomi mitici della danza (Triana e Montes), si vede che lui inciampa! Stroheim si impegna bene, ma il film è insostenibile.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 25/3/17 22:57 - 8088 commenti

Il corpo muore in un incidente ma il cervello, tenuto in vita da uno scienziato ambizioso e dal suo assistente, non vuol saperne di mollare prima di aver sistemato una certa faccenda... Prima delle tre trasposizioni del romanzo di Siodmak, tenta di replicare le atmosfere cupe e goticheggianti dell'horror classico con risultati scarsi. La presenza di von Stroheim, sia pur in una delle sue prestazioni alimentari, è un bell'asso nella manica, ma viene purtroppo in gran parte vanificata dalla sceneggiatura fiacca e della pochezza del resto del cast. Vedibile ma nulla più.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)