Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UHF - I VIDEO IDIOTI

All'interno del forum, per questo film:
UHF - I video idioti
Titolo originale:The vidiots (aka "U.H.F.")
Dati:Anno: 1989Genere: commedia (colore)
Regia:Jay Levey
Cast:'Weird Al' Yankovic, Victoria Jackson, Kevin McCarthy, Michael Richards, David Bowe, Stanley Brock, Anthony Geary, Trinidad Silva, Gedde Watanabe, Billy Bart, John Paragon, Fran Drescher, Sue Ane Langdon, David Proval, Grant James, Emo Philips, Robert K. Weiss
Note:Aka "VHF I videoidioti", "I vidioti".
Visite:653
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
(BABY VINTAGE COLLECTION) C'era molta attesa da parte degli appassionati per il primo film interpretato da una delle figure più rappresentative della nuova comicità demenziale americana. Weird Al Yankovic, specializzato in parodie di videoclip dei maggiori cantanti internazionali (si ricordano gli esemplari rifacimenti di “Beat It” di Michael Jackson, “Bad” di nuovo di Jackson e “Like a Virgin” di Madonna, canzoni che dopo il trattamento diventarono rispettivamente “Eat It”, “Fat” e “Like a Surgeon”) approda al cinema con questo prodotto piuttosto insulso, che punta tutto sulle qualità comiche di Al Yankovic e dei suoi compari senza inventare nulla di particolarmente nuovo. Il nostro, divenuto direttore di una misera tv locale, ne sancisce il rilancio in grande stile inserendo nel palinsesto programmi demenziali, ovviamente accolti calorosamente dal pubblico. Bisogna dividere il film in due parti nettamente distinte: la prima, pessima, riguarda lo svolgimento reale della vicenda, con le lotte e le sfide lanciate al network concorrente; l’altra, eccezionale, è composta dai programmi veri e propri. E’ infatti qui che le capacità del simpatico al Yankovic emergono in tutta la loro vivacità: assistiamo alle indimenticabili parodie di Indiana Jones e soprattutto di Rambo, passando attraverso l'immancabile videoclip (questa volta si fa il verso ai Dire Straits e alla loro “Money for Nothing”) e la rivisitazione di alcuni programmi di successo, tra i quali va assolutamente ricordato lo splendido episodio del “Mondo selvaggio di Raoul”, una specie di “Quark” dei poveri. In fin dei conti un film che alterna poco saggiamente momenti memorabili e desolanti cadute di tono. Se ci si fosse limitati a riunire in una specie di collage tutte le performance canore e non di Jankovic adesso avremo tra le mani una pietra miliare del cinema demenziale.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Puppigallo 18/12/09 22:37 - 4301 commenti

Pellicola comico-demenziale che sbanda e barcolla come un ubriaco. Alterna infatti trovate piuttosto divertenti (il demente pulitore che intrattiene i bambini, alcuni assurdi trailer e pubblicità, come i funerali approssimativi), a boiate che fanno scuotere la testa. Tra il protagonista e il rimbecillito pulitore, vince quest'ultimo (un vero demente integrale). Nota di merito per il messicano "esperto" di animali, che lancia cani dalla finestra e sostiene che le tartarughe siano le ventose della natura, leccandole e appiccicandole al soffitto. Vedibile, ma si poteva fare molto di più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo spot del venditore d'auto: "Se non si presenta nessuno, ucciderò questo cucciolo di foca a bastonate"; Spatulacity (la città delle spatole).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)