Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LONDON TO BRIGHTON

All'interno del forum, per questo film:
London to Brighton
Titolo originale:London to Brighton
Dati:Anno: 2006Genere: thriller (colore)
Regia:Paul Andrew Williams
Cast:Lorraine Stanley, Georgia Groome, Johnny Harris, Nathan Constance, Sam Spruell, Alexander Morton, David Keeling, Jamie Kenna, Chloe Bale, Claudie Blakley, Tim Matthews, Louise Appel
Visite:105
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/1/12 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Pigro
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Schramm


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 29/1/12 15:05 - 7364 commenti

Una puttana e una ragazzina in fuga per salvarsi dopo aver fatto uno sgarro al ricco pedofilo. Strepitosa opera prima, capace di avvincere ed emozionare, stimolando adrenalina e sentimenti profondi al tempo stesso. Con una sapiente cura della narrazione e del ritmo, l’opera seduce con la struggente amicizia materna/filiale delle due protagoniste, che in qualche modo ricorda vagamente Monster. Ma è nel sorprendente finale che emerge esplosivo un inatteso rapporto padre/figlio che sconvolge le carte in tavola. Un film dolente e amaro.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Schramm 10/2/12 16:00 - 2359 commenti

Chi toglie i peccati dal mondo non è Gesù, bensì la Maddalena; a lei vanno i bambini, piuttosto che agli ingrifati Erode. Conseguenza: caccia alla strega con Oliver Twist femmineo a carico. Williams dapprincipio pigia sul pedale di un mondo senza pietà, una betoniera che macina innocenza e verginità con cieco furore, tutte le strade portano al vicolo cieco e al binario morto. La posta in gioco è una coerente mancanza di catarsi. Arriva poi il momento di tirare le somme, e con esso un colpo di coda narrativo di annichilente ruffianeria neutralizza la nigredo fin là accumulata. E buonanotte.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)