Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL PRINCIPE DEL DESERTO

All'interno del forum, per questo film:
Il principe del deserto
Titolo originale:Black Gold
Dati:Anno: 2011Genere: drammatico (colore)
Regia:Jean-Jacques Annaud
Cast:Tahar Rahim, Mark Strong, Antonio Banderas, Freida Pinto, Riz Ahmed, Jamal Awar, Lotfi Dziri, Eriq Ebouaney, Mostafa Gaafar, Akin Gazi, Ziad Ghaoui
Visite:324
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/12/11 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 28/4/12 6:51 - 10859 commenti

Autore in passato di opere di rilevo, il regista Annaud tenta la carta del kolossal arabeggiante il cui ovvio modello di riferimento è Lawrence d'Arabia. Manca tuttavia al film del regista francese l'ampio respiro del capolavoro di David Lean. Benchè il film sia adeguatamente realizzato infatti, la storia è piuttosto asfittica e i personaggi (praticamente tutti maschili, rimanendo le donne relegate sullo sfondo) poco interessanti e non adeguatamente approfonditi. Rimane un certo gusto visivo e la capacità di realizzare scene di massa.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 31/12/11 1:57 - 4280 commenti

Il pregio di questa pellicola sta nel non annoiare lo spettatore, visto che l'azione non manca e con essa i capovolgimenti di fronte e i piccoli colpi di scena, alcuni anche un po' troppo eccessivi, quasi da mito leggendario. Mentre il difetto risiede proprio nella poca credibilità che si può dare a una storia come questa, che per quanto risulti suggestiva grazie a interessanti riprese del desertico luogo e battaglie strategiche, rimane comunque difficile da accettare, a meno che in alcuni momenti del film non si mandino in vacanza logica e raziocinio. Comunque, non male nel complesso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il Texano chiede allo sceicco se conosce il petrolio; e lui: "Sì, so che i beduini lo danno ai cammelli che hanno la rogna".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Caesars 23/5/13 8:37 - 2443 commenti

Nonostante l'impiego di notevoli mezzi finanziari e una cura realizzativa di un certo livello (belli i cromatismi di certe scene) siamo di fronte a un prodotto che non riserva sorprese e non riesce a catturare più di tanto l'attenzione dello spettatore in quanto siamo di fronte a una trama di una banalità sconcerrtante. L'ambientazione desertica non può non richiamare alla mente Lawrence d'Arabia, ma paragoni con film di Lean sono veramente improponibili. **
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 5/4/15 11:42 - 3540 commenti

Da apprezzare alcune scene di massa, i contrasti cromatici e la simpatia di alcuni personaggi. Però la sceneggiatura scivola più verso la fiction tv che verso il vero film epico; mancano i dovuti approfondimenti, mentre certe scene di battaglia (semicingolati, aerei con gente appesa) si avvicinano più al comico che al drammatico. Godibile lo sarebbe anche, gli attori non demeritano, ma nel complesso è leggerino.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Nando 9/1/13 15:46 - 3275 commenti

Un'epopea desertica tra due famiglie rivali e il lucroso avvento del petrolio. Immagini interessanti con bei panorami sulle distese sabbiose e qualche discreta scena di battaglie. Accattivante la differenza ideologica tra vecchie e nuove generazioni, anche se lievemente macchiettistica. Buono il cast, con Banderas a proprio agio nel ruolo.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 13/2/13 10:11 - 2611 commenti

Bel film di Annaud con i toni da epopea come non si vedeva da tempo. A volte paragonato a Lawrence d'Arabia, condivide con quest'ultimo solo le ambientazioni e null'altro. La sceneggiatura naviga lontano e fornisce, oltre a una'ottima storia che si fa seguire, delle bellissime caratterizzazioni, grazie anche al cast in palla che parte da un giovane Rahim (segnalatosi col film Il profeta) e passa per Strong e Banderas credibili signori arabi. Ottima anche la fotografia e le scenografie. I molti esterni non fanno che aumentarne la qualità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La carica di cavalleria tra le dune del deserto verso la fine del film.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)