Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CAMICIE VERDI. BRUCIARE IL TRICOLORE

All'interno del forum, per questo film:
Camicie verdi. Bruciare il tricolore
Dati:Anno: 2006Genere: documentario (colore)
Regia:Claudio Lazzaro
Cast:(documentario)
Visite:197
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/12/11 DAL BENEMERITO GESTARSH99

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Fabbiu 16/7/13 11:15 - 1873 commenti

La buona scelta della regia è quella di non condannare o enfatizzare ma lasciar parlare i fatti. Alla fine da questo documentario abbiamo tutto il materiale necessario per catturare lo stile e il pensiero padano in tutta la sua oggettività. Niente di nuovo, a dire il vero, ma forse è proprio questo il punto forte: cercare di cogliere il "ma come è possibile?" da personaggi, fatti, interviste e comizi svolti con tutta la naturalezza propria della potenza politica. Fluido il montaggio.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Disorder 25/7/12 13:58 - 1382 commenti

Più che sulla Lega in sé, un documentario incentrato sulla controversa figura di Mario Borghezio, leader dell'ala più estrema e radicale del movimento. Un film interessante, girato soprattutto senza la faziosità purtroppo tanto diffusa nel giornalismo d'inchiesta italiano; anzi, forse qui si eccede nel senso opposto, lasciando fin troppo spazio ai proclami di partito senza alcun contraddittorio (su molti punti comunque ci hanno pensato il tempo e gli scandali a rendere giustizia...). Davvero un buon lavoro.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Gestarsh99 21/12/11 23:29 - 1083 commenti

Documentario che ripercorre 10 anni di vita della Lega Nord - dal 1995 al 2005 - narrando a sprazzi le fasi più salienti delle tante battaglie di partito, dalle arringhe inferocite alle fiaccolate anti-stupro, dalle minacce secessioniste sino alle ronde e ai guai con la magistratura. Lazzaro si mostra rispettoso verso pensieri e ideali lontani dai suoi e con saggezza lascia parlare i gesti, i personaggi, le grandi adunate di popolo, focalizzandosi di prepotenza sulla massiccia popolanità di Mario Borghezio, vero megafono baritonale delle rivendicazioni padane più radicali. Schietto ed efficace.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Borghezio steso su un letto d'ospedale con collare cervicale ed ematomi vari sparsi per il corpo (residuo di un tentato linciaggio subìto su un treno).
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Bubobubo 18/1/19 18:58 - 708 commenti

Poco conosciuto (forse perché oscurato dalla fama del successivo e più celebre Nazirock) viaggio nei meandri della galassia primo-leghista, tra mediazioni istituzionali, rivendicazioni pittoresche e inquietanti connessioni con l'ultradestra dentro e fuori dallo Stivale. Deboluccio e poco sistematico nella costruzione documentaristica, non sempre onesto nel montaggio (peccato capitale, visto che questi documentari devono vivere di onestà), indovina però l'ultima parte, interamente incentrata sulla figura di Borghezio. Bypassabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Borghezio come agnello sacrificale: fact or fiction?
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)