Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DEGENERAZIONE

All'interno del forum, per questo film:
DeGenerazione
Dati:Anno: 1995Genere: drammatico (colore)
Regia:[+e] Vari
Cast:Stefano Abbati, Asia Argento, Corrado Guzzanti, Alessandro Haber, Pietro Jona, Pierfrancesco Loche, Marialivia Lucernari, Antonio Manetti, Marco Manetti, Alberto Rossi, Patrizia Sacchi, Gloria Sirabella, Giorgio Tirabassi, Pierpaolo Trizzini, Francesca De Martini, Francesco Di Gesù, Alessandro Fabrizi
Note:Aka "De Generazione". Episodi: Antonio Antonelli ("Catene"), Asia Argento ("Prospettive),Piergiorgio Bellocchio ("Arrivano i nostri"), Eleonora Fiorini ("Finalmente insieme"), Alex Infascelli ("Vuoto a rendere"), Antonio e Marco Manetti ("Consegna a domicilio), Andrea Maula ("Just another vampyre story"), Andrea Prandstraller ("India 21"), Alberto Taraglio ("La TV fa male ai bambini"), Alessandro Valori ("Squeak").
Visite:483
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/12/11 DAL BENEMERITO FAUNO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 5/6/13
Poco significativa parata di corti a firma varia con qualche nome destinato a fare strada nascosto tra cast e regia. La durata cambia anche sensibilmente, il tema si sposta dal thriller all'horror con qualche puntata nella fantascienza. Dei 10 corti si fanno ricordare INDIA 21 per l’idea (un tassista che carica l'uomo invisibile ci parla a lungo), FINALMENTE INSIEME per la forza visionaria di alcuni degli incubi che si sovrappongono alla storia, LA TV FA MALE AI BAMBINI? per il clima cupo (con televisore semovente) contrapposto a quello goliardico in cui si muovono i genitori che han lasciato a casa la figlia, VUOTO A RENDERE giusto per il finale cronenberghiano che coinvolge Alessandro Haber, protagonista anche del pessimo episodio di apertura ARRIVANO I NOSTRI. Corrado Guzzanti è protagonista del pretenzioso e ripetitivo CATENE, che gioca male con metafore e simbolismi, Asia Argento dirige il criptico quanto insignificante PROSPETTIVE e interpreta il pulpesco SQUEAK! I Manetti bros. lasciano traccia del loro stile futuro nel grottesco CONSEGNA A DOMICILIO mentre JUST ANOTHER VAMPIRE STORY palesa la sua scarsa significanza fin dal titolo. Le ambizioni di alcuni corti si scontrano con una povertà di idee evidente e sceneggiature davvero scadenti. Restano l’abbozzo di uno stile (ogni tanto) e un uso spesso non peregrino della fotografia. Curioso ritrovare il Pierfrancesco Loche di “Avanzi”.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Fauno 14/12/11 10:27 - 1830 commenti

Opera composta da cortometraggi (alcuni gradevoli, altri meno) legati come dice il titolo al comun denominatore della degenerazione. Se ci si pensa in quegli anni diveniva di ordinaria amministrazione ciò che fino a poco prima era rigettato nel modo più assoluto, sia dalla morale che dalla logica e si sarebbero da lì moltiplicati e accresciuti di dimensione i mostri generati dal sonno della ragione. Se il film ha poco o per niente raggiunto le sale, un passaggio televisivo lo strameriterebbe.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)