Cerca per genere
Attori/registi più presenti

STRAW DOGS - CANI DI PAGLIA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/12/11 DAL BENEMERITO GESTARSH99

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Herrkinski 14/7/14 3:25 - 4339 commenti

Ammetto che questo remake era totalmente sfuggito al mio radar cinefilo e ora posso dire che non mi pento delle 2 ore spese a vederlo. Molto fedele all'originale, di cui modifica poche cose; in questo forse sta il limite del film, che però si riscatta grazie a una realizzazione formalmente ineccepibile e a un cast azzeccato (eccellente Woods, brava la Bosworth). Leggermente aumentata la violenza, che non guasta; buona pure l'idea di spostare l'azione nel sud degli States. Come per Long Weekend, un remake con poche novità ma all'altezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La tagliola.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 30/11/14 8:36 - 1594 commenti

Se si evitano i confronti con l'originale la pellicola sta in piedi dignitosamente, pur senza entusiasmi. Se ci si riferisce al film di Peckinpah invece le divergenze rendono questo remake scialbo e pressoché inutile. Fastidiosa l'introduzione del personaggio di Purcell (che richiama più Uomini e topi) per enfatizzare e motivare la vicenda. Manca l'iniziale ambiguità della moglie del protagonista. Lo stesso Cane di paglia (anche il titolo stravolto), il goffo Hoffman, lascia posto a un ordinario ragazzo, atletico ma con gli occhiali.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Mco 18/11/12 19:44 - 2050 commenti

Ansiogeno e ritmato al punto giusto, questo rifacimento del quasi omonimo film di Peckinpah rimette a nuovo la categoria del rape & revenge. Tensione che sale sin dalle prime battute grazie all'intervento di un Woods quasi irriconoscibile e splendidamente sopra le righe. Il giovane e codardo Marden si trasforma ben presto in un lupo feroce che vende cara la sua pelle, pelle che la bella mogliettina mostra sin dalla prima inquadratura. Sparachiodi, trappole e fucilate diventano la tutela migliore in quest'eccellente ars difensiva toglifiato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Bosworth che corre a piedi nudi e senza reggiseno per le stradine sterrate.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Nando 5/9/12 1:16 - 3290 commenti

Remake di un film di Peckinpah. La narrazione appare subito inquieta: vedere il becerismo dei boscaioli americani che fanno del muscolare il loro credo appare interessante grazie alle buone descrizioni. Certo gli interpreti non sono eccelsi, a parte il gigionare di Woods. Finale giusto come il valutare di certe emozioni statunitensi.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 5/9/12 9:39 - 2634 commenti

Remake del grandissimo film di Peckinpah che non cambia assolutamente nulla e ripropone quasi pedissequamente l'originale. Persino l'ambiguità della dolce mogliettina sembra ripetersi, soprattutto nella prima parte dello stupro. Certo Marsden non è Hoffman e l'ambiente più ripulito e lindo rispetto all'originale non giova ma comunque Cani di paglia non demerita del tutto. Cameo quasi inutile di un incanutito Woods che soffre tra l'altro, nella versione italiana, di un doppiaggio pessimo.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Il Dandi 31/5/16 20:29 - 1555 commenti

Remake solo apparentemente fedele, in realtà intimamente traditore: il film di Peckinpah viveva tutto di sottintesi, mentre qui ci si preoccupa di esplicitare ogni situazione e personaggio con caratterizzazioni manichee e dialoghi che scadono sovente nello spiegone didascalico. Bocciata anche la regìa (nell'assedio finale lo spettatore non ha nemmeno ben chiara la topografia della casa, a cui Peckinpah invece ci aveva sapientemente preparato). Da salvare alcune pregevoli prove attoriali nelle seconde file.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo spiegone sul titolo (i "cani di paglia" diventano gli altri); Il controverso stupro è pudicamente fuori campo, ma appesantito dalle chiacchiere.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Greymouser 20/2/12 11:02 - 1441 commenti

La differenza si può riassumere tutta nella celebre battuta finale dello stravolto protagonista: "li ho fatti fuori tutti!". Provate a "sentire" il significato più recondito e inquietante di quella frase pronunciata da Dustin Hoffman nel film di Peckinpah e quella pronunciata dallo scialbo interprete di questo remake, che sembra detta da uno che ha vinto un videogioco spara-tutti. Solito rifacimento alla candeggina, quindi, che lava via ogni patina di senso e ogni scomodo sottotesto per presentarci un anonimo e innocuo pacchetto di ovvietà.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 3/12/11 22:19 - 1150 commenti

Revisione neomillenaria di una delle pellicole violente più discusse degli ultimi 40 anni, riassettata in una confezione pulita e diligente, tanto rispettosa verso il modello originale da serbarne però anche i difetti maggiori, tra i quali una certa ambiguità nella definizione dei caratteri principali e un climax conclusivo sin troppo frettoloso ed incoerente rispetto al costrutto filmico iniziale. Naturalmente una riproposizione del furente discorso stilistico-antropologico attuato a suo tempo da Peckinpah non aveva alcuna ragion d'essere in un remake mordi-e-fuggi per l'audience moderna.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partecipazione "alcolica" dell'esagitato James Woods.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Simdek 3/4/14 10:39 - 93 commenti

Remake di un celebre film di Peckinpah, il Cani di paglia moderno avvolge chi guarda in un climax crescente, sullo sfondo di una cittadina di provincia dove football, birra e religione sono le uniche ragioni di vita. Il meglio è concentrato nelle ultime scene, quando gli istinti di sopravvivenza si elevano fino a sopraffare gli impulsi animali dei nerboruti rivali, con momenti di rara tensione, in cui anche lo spettatore riesce a diventare il mingherlino protagonista, dimenticando le ragioni della legalità e abbracciando la legge della giustizia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'assedio finale alla casa.
I gusti di Simdek (Commedia - Drammatico - Horror)

Fintocolto 9/2/16 13:26 - 19 commenti

A dire la verità non è che l'originale di Peckinpah non fosse esente da miglioramenti e aggiornamenti. Proprio in questa direzione procede il remake di Lurie, molto accurato, pur sempre fedele nel riproporre i caratteri originali ma teso a una riverniciatura più contemporanea che non dispiace affatto. Marsden se la cava egregiamente e la Bosworth emana morbosa sensualità lungo tutto l'asse della narrazione. Azzeccato anche il cast dei cromprimari cattivi. Davvero un ottimo lavoro, gestito con professionismo e attenta misura. Consigliato!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scontro finale.
I gusti di Fintocolto (Giallo - Horror - Thriller)