Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CUSTODE DI MIA SORELLA

All'interno del forum, per questo film:
La custode di mia sorella
Titolo originale:My Sister's Keeper
Dati:Anno: 2009Genere: drammatico (colore)
Regia:Nick Cassavetes
Cast:Sofia Vassilieva, Cameron Diaz, Abigail Breslin, Jason Patric, Evan Ellingson, Alec Baldwin, Elizabeth Daily, Joan Cusack, Thomas Dekker, Emily Deschanel
Note:Soggetto dall'omonimo romanzo della scrittrice statunitense Jodi Picoult pubblicato nel 2004.
Visite:287
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/11/11 DAL BENEMERITO LUCHI78

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Mco
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Capannelle
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo, Daniela, Luchi78


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/12/12 7:10 - 10962 commenti

Già avvezzo ai film strappalacrime, il regista Nick Cassavetes ritenta il colpo affrontando il rischiosissimo genere del "cancer movie". Di tale genere nulla viene risparmiato allo spettatore, tentando peraltro la carta della variante legale. Pur se confezionato con eleganza, il film soffre quasi inevitabilmente di eccesso di retorica, e della ricerca dell'"effetto lacrima". Attori convincenti. Per i patiti del genere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 11/9/18 14:52 - 8159 commenti

Messa al mondo per fornire "pezzi di ricambio" alla sorella leucemica, la piccola Anna si rivolge ad un avvocato per ottenere il diritto di disporre del proprio corpo, pur consapevole delle gravi conseguenze del suo rifiuto di donare un rene... Cancer-movie al cubo completo di risvolti processuali: la trama, punteggiata da momenti altamente drammatici, è studiata per spremere lacrime, gli attori del ricco cast si impegnano, tutto fila nella direzione voluta, eppure l'effetto non si produce per un surplus di retorica ricattatoria che sortisce l'effetto contrario, raffreddando l'interesse.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 18/5/15 18:07 - 3575 commenti

Non è così strappalacrime perché nella prima ora indovina il giusto equilibrio tra discorsi pesanti e più leggeri, inquadrando bene l'atmosfera e dando modo agli interpreti di emergere (in primis le due ragazzine). Poi, con l'avvio del processo, sbarella un po', come quando coinvolge lo stesso Baldwin nella serie di drammi; ma si tratta di piccoli problemi che non compromettono il sapore del film e di alcune sue sequenze.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Mco 6/3/12 23:39 - 2087 commenti

Un film bellissimo, toccante e raggelante anzichenò. Toccante perché la malattia è momentum tremendo per antonomasia, raggelante perché colpisce una bambina, quanto di più puro il mondo abbia creato. La disperazione regna per tutto l'arco della pellicola e noi spettatori ci si interroga se sia giusto o meno ciò che hanno scelto i genitori della piccola, facendoci trasportare dalla magnifica interpretazione del reparto giovanile ma anche di una Diaz in veste insolita. Ci si armi di fazzoletto, sarà un buon compagno di viaggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro con il ragazzo malato con cui la ragazza vive una breve storia d'amore.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Luchi78 14/11/11 10:33 - 1521 commenti

Cassavetes ce la mette tutta per portare lo spettatore sull'orlo della disperazione. Una malattia terribile, una ragazzina che soffre ed accetta di morire, una famiglia che segue fino all'ultimo la sorte che le è riservata. In tutta questa morbosa situazione in cui il dolore è il leit-motiv del film, spunta la vicenda della sorella della vittima, nata in provetta per compatibilità genetica nel tentativo di salvarla dalla malattia. Il tema dell'emancipazione sanitaria, appena accennato, avrebbe meritato più considerazione. Film furbetto...
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)