Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LASER X: OPERAZIONE UOMO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/10/11 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 23/12/14
Fantahorror inglese di scarso interesse che mescola gli esperimenti del dr. K con gli effetti di un viaggio sull'astronave atomica del dr. Quatermass. Il qui presente dr. Steiner (Bryant Haliday) armeggia con uno strano congegno che attraverso un raggio laser invisibile dematerializza un topo destinato ad essere rimaterializzato altrove. Nel passaggio per˛ un cirtocircuito fa saltare tutto e anche i finanziatori del progetto, saputo del danno, si seccano. Steiner (un peperino di scienziato con le idee ben chiare) esige la prova d'appello, ma quelli gli annunciano di voler smantellare il tutto e pure in fretta, di fatto costringendolo a recarsi nottetempo in laboratorio per farsi sparare il raggio addosso dall'ignara assistente con l'obiettivo di ricomparire in casa dei finanziatori e fargliela vedere! Smaterializzazione ok, ma quando ricompare Steiner Ŕ conciato malaccio: metÓ faccia s'Ŕ sciolta via (la copre con una benda tipo vela sul volto), la mano destra s'Ŕ gonfiata a dismisura e quando tocca qualcuno lo accoppa. Nel frattempo, mentre il collega meno esagitato e la sua assistente lo cercano invano, la polizia si trova davanti una bella scia di cadaveri. Pi¨ parole che fatti, make-up minimale, una storia senza sorprese che segue stancamente predecessori pi¨ celebri. GiÓ ci vuole quasi mezz'ora di nulla prima di arrivare al fallimento del primo esperimento col topo... il seguito poi non migliora granchÚ: lunghe discussioni col direttore dell'istituto, amore e baci fugaci tra colleghi e assistenti, estenuanti inquadrature in penombra che non si capisce come possano spaventare. Sviluppo canonico, recitazione professionale ma che non entusiasma. Se non altro la smaterializzazione progressiva avviene graduale e senza fastidiosi stacchi... Non si capisce bene a che pro sia stato sabotato il progetto iniziale, ma poco importa visto che l'obiettivo del film Ŕ in fondo quello di produrre qualche brivido a buon mercato e di inserirsi senza troppa gloria nel filone dei mad doctor.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Ciavazzaro 12/10/11 21:05 - 4723 commenti

Interessante film di fantascienza con protagonista un dottore che a causa di un esperimento di teletrasporto andato male (causa sabotaggio) diventerÓ un mostro dal letale tocco. Nonostante i punti di contatto col pi¨ famoso dr K, il film risulta godibile e drammatico con i personaggi dei complottisti ben costruiti. Da citare il make-up del dottore trasformato. Merita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il seno della vittima sul tavolo dell'obitorio, dettaglio curioso vista l'epoca.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)