Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FUGUE

All'interno del forum, per questo film:
Fugue
Titolo originale:Fugue
Dati:Anno: 1998Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia:Georges Schwizgebel
Cast:(animazione)
Visite:24
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/7/11 DAL BENEMERITO FORD

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Ford
  • Davvero notevole! a detta di:
    Pigro
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 26/9/18 5:46 - 10957 commenti

Georges Schwizgebel rappresenta un mondo dalle prospettive continuamente cangianti. Un cortometraggio animato sperimentale e dall'impronta "cubista" nel quale manca un filo logico narrativo e cose e personaggi sono rappresentati su una sorta di piano inclinato che cambia sempre direzione. Uso affascinante del colore, colonna sonora "martellante" ed adeguata alla rappresentazione.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 6/8/11 9:28 - 7334 commenti

Il mondo fluido di Schwizgebel, dove le forme si evolvono in altre forme in una vertigine senza fine, Ŕ qui lo spazio di una fuga onirica in cui delle figure si muovono in mezzo ad ambienti urbani, raccontati con una coloratissima sensibilitÓ pittorica tra impressionismo, fauvismo e metafisica. La vera chiave di volta del corto Ŕ per˛ la musica di Bokanowski, inquietante e martellante, che accompagna - anzi, determina - lĺangosciante metamorfosi universale in cui tutto Ŕ sfuggente e allusivo. Una fascinazione in cui perdersi.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Ford 31/7/11 15:40 - 582 commenti

Fuga pittorica dal ricordo, evasione di pensieri scaturiti da fotografie ritrovate, un delirio pittorico fauvista con innesti geometrici e musica inqueitante. Ogni tanto tutto si ferma, noi ci soffermiamo, ma non c'Ŕ niente da vedere: la fuga riparte sempre pi¨ colorata e confusa fino alla vera e propria sovrapposizione dei ricordi. Non ha senso tutto ci˛, quindi mi piace.
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)