Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ULTIMO MINUTO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 19
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 8/6/07 18:30 - 4467 commenti

Avati affronta il mondo del calcio, ambiente difficile per il cinema italiano, e ne ricava un risultato classico: un film avatiano di risultato non indimenticabile ma chiaramente superiore alla sufficienza. Molto buono Ugo Tognazzi, bene Bonetti, così così la Ricci. C'è Federico Orlandi, il maresciallo de La Casa.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 14/12/08 8:13 - 10956 commenti

Benchè non premiato dal pubblico, Ultimo minuto oltre ad essere una delle opere più pregevoli del regista Pupi Avati, è anche il migliore dei non molti film dedicati al gioco del calcio realizzati in Italia. Il regista descrive con parecchio realismo il mondo di una piccola squadra di provincia, sempre in lotta per evitare la retrocessione, con un variegato "sottobosco" di personaggi ben descritti ed intepretati dall'ottimo cast nel quale eccelle il grandissimo Ugo Tognazzi.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 7/6/07 18:34 - 5737 commenti

Tipica commedia avatiana, pregna di umori agrodolci, questa volta ambientata nel discusso mondo del calcio. Il sommo Tognazzi esterna con sincera passione i problemi familiari, personali e professionali del vecchio dirigente, prima messo da parte e poi rimpianto; altrettanto validi i personaggi di contorno, tra i quali si segnalano in particolare Abatantuono, talent scout duro ma dal cuore tenero, Capolicchio, sdegnoso neopresidente, e Diberti, allenatore incapace. La colonna sonora di Cipriani è un semplice coro da stadio, opportunamente riarrangiato per il mood della storia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'entusiasmo giovanile e la timidezza della "Primavera" Leonardi; Tognazzi durante la partita.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 29/12/07 20:19 - 7042 commenti

Mediocre incursione nel mondo del calcio di Avati, che cerca di raccontare lo sport più amato dagli italiani, ma senza riuscire a centrare il bersaglio. Il pessimismo di fondo (uno dei marchi di fabbrica del regista), infatti, sembra più programmatico che sincero e inoltre stavolta Avati non ha il coraggio di essere cattivo e disilluso fino alla fine. In più la storia è molto debole e non coinvolge per niente. Insomma, a parte la bella prova di Ugo Tognazzi, nel resto c'è poco altro.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 3/4/07 13:40 - 2473 commenti

Pupi Avati ci regala una buona opera ambientata nel mondo del calcio, nella quale racconta la storia di un dirigente, perfettamente interpretato dall'ottimo Ugo Tognazzi, alle prese con un cambiamento epocale nel suo mondo. La sua squdra è in crisi e i metodi adottati dal nostro risultano irremidiabilmente sorpassati da un mondo che cambia velocemente. Non certo il miglior film di Avati, ma sicuramente un prodotto che va visto per la profonda umanità col quale il regista sa disegnare i suoi personaggi.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 29/11/14 16:55 - 3112 commenti

Il mondo del calcio secondo Avati, sospeso tra passione e corruzione, ha un colore che più avatiano non si potrebbe, dall'atmosfera provinciale fino al malinconico personaggio principale (a cui dà volto un Tognazzi misuratissimo e crepuscolare), un loser con molti rimpianti e molta passione alla disperata ricerca di un riscatto. Film nel complesso riuscito, che avrebbe forse meritato qualche minuto in più per meglio delineare le sue vicende.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 28/12/07 11:32 - 2929 commenti

Sfortunata (al cinema fu un fiasco) incursione avatiana nel mondo del calcio. La consueta tendenza del regista a porre l’accento su aspetti caratteriali dei personaggi si focalizza in particolare sul direttore sportivo, qui interpretato da un ispirato Tognazzi, il quale sa dare al personaggio affibbiatogli una pregevole carica emotiva; tuttavia - e a mio avviso - viene surclassato in quest'occasione da un Capolicchio in gran spolvero (in questo senso esemplare la scena in cui lui, schiaffeggiandosi il volto con un dopobarba, ufficializza il licenziamento di Tognazzi).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 13/3/08 9:07 - 3575 commenti

Si parla di calcio in modo serio, senza eccessi folkloristici, ed emergono gli strani intrecci dove ogni componente (società, giocatori, capi della curva, procuratori) cerca il proprio tornaconto a prescindere dal risultato sportivo. Bella e malinconica la prova di Tognazzi, Capolicchio e Monni funzionali, ma il resto della compagnia delude (specie la statua Ricci). La confezione del film è scarna, in tono con la storia, la fotografia minimale.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Lovejoy 29/12/07 17:52 - 1825 commenti

Scritto dai giornalisti sportivi Michele Plastino e Italo Cucci, un bel film drammatico sul mondo del calcio e dei suoi protagonisti, dentro e fuori il rettangolo da gioco. Il buon Avati dirige con mano sicura una vicenda che non ricerca mai il facile effetto ma, grazie a personaggi ben disegnati, avvince fino all'ultimo minuto. Penultima, bellissima interpretazione dell'indimenticabile Tognazzi. Al suo fianco un misurato Abatantuono e un bravo Capolicchio.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Mco 25/11/09 1:59 - 2086 commenti

Uno dei film sul mondo del pallone più coinvolgenti e ben fatti, grazie anche alla bravura del cast reclutato dal bravo Pupi Avati. Tognazzi su tutti, ma senza dimenticare Bonetti ed Elena Sofia Ricci. Si intravvedono già pregi e difetti di questo universo in cui muovono interessi davvero di grande portata. Bel film.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Rambo90 31/3/10 22:23 - 5881 commenti

Ottimo film sportivo, diretto da Pupi Avati con un grande senso del ritmo e un'ottima costruzione dei personaggi. Su tutti il grande Ugo Tognazzi, che riesce a tratteggiare un personaggio pieno di dignità e di orgoglio, ma bravi anche la Ricci nel ruolo della figlia innamorata del giocatore tronfio e pieno di sé (il pure bravo Massimo Bonetti). Il film fila liscio fino alla fine, dove però qualche situazione rimane irrisolta, peccato perché poteva essere un capolavoro. Occhio ad Abatantuono nel ruolo di Duccio.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Paulaster 29/7/15 15:40 - 2342 commenti

Una storia di calcio solo nei suoi dietro le quinte, nelle pieghe di una società di provincia che cerca di restare aggrappata al treno della serie A. I giornali scrivono ciò che è concesso, il manager è visto come un maneggione, le scommesse sono dietro l’angolo, gli allenatori fanno i muti e le donne sono un pericolo. Tognazzi regge le fila con presenza e anche i comprimari non disdegnano, con Bonetti che fa intravedere la sua abilità calcistica.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Rigoletto 19/9/14 11:59 - 1404 commenti

Ottimo film, in cui c'è poco da ridere ma molto da riflettere e il grande Tognazzi dimostra ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, tutta la sua grandezza e la sua lucidità. È un catalizzatore nel dirigere gli eventi, un magnete capace di polarizzare l'attenzione dello spettatore in modo concreto. Chi si aspetta o ricerca un film sul mondo del calcio simile a L'allenatore nel pallone o Mezzo destro mezzo sinistro rimarrà apparentemente deluso, ma poi lo gradirà moltissimo. Ottimo Avati.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Ultimo 15/12/14 17:45 - 1248 commenti

Sebbene non si veda un solo minuto di calcio giocato come si deve, questo film di Avati è probabilmente il miglior film sul mondo del pallone girato in Italia e uno dei migliori in assoluto. Figura centrale è Ugo Tognazzi, che interpreta il "patron" di una squadra di bassa classifica di serie A (della quale non sarà mai svelato il nome). La capacità del regista è quella di analizzare tutto ciò che circonda una società calcistica: i problemi economici, le insidie delle scommesse, il rapporto coi giornalisti. Grande esempio di cinema.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Alex75 3/8/15 9:27 - 606 commenti

Film sul calcio, concentrato su quanto avviene dietro le quinte e visto attraverso lo sguardo di un anziano dirigente che non si ritrova più nel mondo in cui ha vissuto per anni. È triste constatare che oggi quella realtà sia ancora più marcia di come la descrisse Avati nel 1987 con toni amari, malinconici e crepuscolari, perfettamente nelle corde di un Tognazzi alle sue ultime prove. Nel resto del cast, buono ma non eccezionale, meritano una citazione Capolicchio e Abatantuono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il coro da stadio riarrangiato da Cipriani; Il cameo di Biscardi.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Coyote 15/1/11 10:17 - 185 commenti

Pupi Avati riesce a coniugare la sua nota vena malinconica e nostalgica allo sport più popolare d'Italia, lascia in secondo piano il gioco per costruire un racconto sui sentimenti che ruotano intorno al pallone. A differenza di altre sue pellicole, non mancano alcuni momenti di riscatto (amaro, naturalmente) per i protagonisti, in particolare per il presidente Ugo Tognazzi.
I gusti di Coyote (Drammatico - Giallo - Poliziesco)

Franz 2/6/10 9:36 - 108 commenti

Il ritratto cinematografico sul mondo del calcio più aderente al vero che mai sia stato fatto in Italia. Se si esclude la parte finale, che forse poteva essere più serrata e meno "telecronistica", il resto è pressoché perfetto: circa 20 anni dopo, Moggiopoli ci confermerà che il dietro le quinte, la "politica" che circonda l'universo-football funziona esattamente così, con intrecci (tutti al confine del lecito) tra presidenti, capi ultrà, giornalisti, dirigenti. Tognazzi super: dg smaliziato ma corretto, dignitoso nella caduta e nella risalita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro in stanza d'albergo, dove il presidente liquida con cinismo Tognazzi. Bonetti ingrato fino in fondo... Biscardi as himself recita benino!
I gusti di Franz (Commedia - Horror - Sentimentale)

Sibenik 4/11/07 14:34 - 90 commenti

Un grande Ugo Tognazzi interpreta Walter Ferroni, finto avvocato e presidente tuttofare di una squadra di calcio che - ottenebrato dai colori del proprio club - perde tutto e rischia anche la dignità. In un mondo del calcio calato praticamente nelle fogne, cade e si rialza, diventando beniamino del pubblico, anche se è tutto fuorché campione di morale. Il tutto condito da procuratori spregiudicati, giornalisti luridi ed una figlia che si concede agilmente ad un calciatore nel giro delle scommesse clandestine. Forse il miglior film sul calcio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il Ferroni nella sua stanza d'albergo commenta le parole del neo-tecnico, il mediocre Corti, con sole quattro parole: "Ma va' a cagare!".
I gusti di Sibenik (Comico - Commedia - Drammatico)