Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRANSFORMERS 3

All'interno del forum, per questo film:
Transformers 3
Titolo originale:Transformers: Dark of the Moon
Dati:Anno: 2011Genere: fantascienza (colore)
Regia:Michael Bay
Cast:Shia LaBeouf, Rosie Huntington-Whiteley, John Turturro, Josh Duhamel, Tyrese Gibson, Patrick Dempsey, Rich Hutchman, Frances McDormand, Kevin Dunn, John Malkovich, Julie White, Leonard Nimoy, Hugo Weaving, Peter Cullen
Visite:674
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/7/11 DAL BENEMERITO 124C POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/7/11
Arrivata al terzo capitolo, la saga dei Transformers non accenna a uno straccio di cambiamento. La formula è sempre la stessa: un soggetto minimale, giusto quattro idee abbozzate (qui s'infila dentro anche la spedizione lunare del '69 per fornire qualche vago aggancio "storico"), Shia LaBeouf che azzarda qualche modesta battuta spalleggiato dalla bellissima di turno (la modella Rosie Huntington-Whiteley, che non si sgualcisce il vestitino bianco nemmeno dopo un volo tra le macerie di quaranta metri) e naturalmente una valanga di effetti speciali come vuole la tradizione Michael Bay (più ancora che quella di Spielberg, presente in produzione). La resa tridimensionale di Optimus Prime e compagni continua a essere stupefacente, così come colpiscono ancora una volta le trasformazioni a vista da robot ad auto e viceversa. La mano di Bay sa farsi sentire soprattutto a livello visivo, come prevedibile, con carrellate talvolta di un'eleganza e fluidità straordinarie a dimostrazione di un talento “tecnico” che se fosse sostenuto da sceneggiature degne e non si facesse sopraffare da una grandeur eccessiva potrebbe impressionare ancora di più. Ma la misura non è mai stata tra le qualità di Bay, e pure qui si sfida la resistenza dello spettatore con una durata che supera le due ore e mezzo senza che minimamente ve ne sia la necessità, considerata l'inconsistenza del copione. Tanto è vero che si rischia di arrivare alla barriera delle due ore spossati, sfiniti e ormai quasi disinteressati. E sarebbe un peccato, perché l'attacco finale a Chicago sa offrire aperture notevolissime di cinema catastrofico, con scenari apocalittici dove esplosioni e distruzione fanno spazio alle scorribande dei robottoni e all'eterna sfida tra buoni (gli autobot guidati dal solito Optimus Prime) e cattivi (i decepticon, a cui s'aggiunge il "traditore" Sentinel). Tra colossali palazzi che si spezzano in due, splendide panoramiche tra i grattacieli di una città dall'indubbio fascino, coraggiosi paracadutisti in volo ripresi benissimo nella loro percorrenza c'è una tale ridondanza di effetti speciali da stupire indubbiamente ma anche da far raggiungere presto la saturazione. Perchè in fondo il giochino è sempre lo stesso, e dopo l'ennesima capriola robotica con mutazione incorporata si prende a sognare il finale, per forza. Per quanto suggestive, le scene si ripetono fastidiosamente, e se i dialoghi son così scadenti non resta che assistere impotenti di fronte all'ennesimo sfoggio stucchevole di tecnica sopraffina gustandosi le singole scene (sulla Luna ce n'è di notevolissime) e subendo passivamente, rassegnati, tutto ciò che le lega. Magari alzando un sopracciglio a qualche simpatica uscita di John Turturro, di nuovo piegato alle esigenze del baraccone.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/10/11 5:51 - 10869 commenti

Tanto di cappello a Michael Bay che da una linea di giocattoli è riuscito a trarre non uno ma ben tre film; in questo si preme di più il pedale dell'ironia con riferimenti alla storia aerospaziale mondiale ma per quanto le intenzioni siano encomiabili il risultato è mediocre sopratutto a causa della lunghezza ipertrofica, peraltro non supportata da una sceneggiatura adeguata; il risultato è che la noia prevale nonostante la presenza di un cast ricco di nomi illustri (Turturro, McDormand e Malkovich su tutti) e l'impronta iperspettacolare.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 9/7/11 2:07 - 4285 commenti

Devastante! Non finisce mai. Allo scoccare della seconda ora si teme di non farcela. Ma poi qualcosa permette di proseguire (forse il prezzo del biglietto maggiorato "grazie" al 3D). Di tutto questo baraccone si salvano gli ottimi effetti (talmente inflazionati da risultare però ripetitivi) e un paio di scene davvero spettacolari. Per il resto, il protagonista non suscita alcuna simpatia, i suoi genitori sono solo degli idioti e i dialoghi spesso fanno accumulare una pericolosa quantità di latte alle ginocchia. Conoscendo il regista, alla fine si ha più o meno ciò che si teme.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'auto, a tutta velocità, torna robot umanoide, perde il passeggero, lo riprende al volo e ritorna auto; La scena sul grattacielo pericolante.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

124c 5/7/11 16:25 - 2656 commenti

Terza parte della saga dei robot di Cybertron targata Michael Bay e Steven Spielberg, con l'inutile Shia La Beouf e Rosie Huntington-Whitley, che rimpiazza Megan Fox (facendola un po' rimpiangere). Continua la fiera delle immagini senza senso, degli scontri allungati fino all'inverosimile in una pellicola noiosa, dove anche John Malkovich si lascia un po' troppo andare. Certo ci sono le scene in 3D, ma la sceneggiatura sembra scritta sulla carta del chewing gum e poco può fare l'arrivo di Sentinel Prime, doppiato in USA da Leonard Nimoy. Brutto.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Rambo90 11/7/11 14:53 - 5684 commenti

Troppo lungo: la prima parte è soporifera, senza azione e con assurdi inserti volgari (che ci fa qui il cinese di Una notte da leoni?). Poi arriva la battaglia a Chicago e ci si sveglia, con buone scene d'azione, una maggiore coralità per l'azione e un finale esaltante. Ma ad arrivarci! Bravi LaBeouf, Duhamel e Gibson, sprecati Turturro e soprattutto Malkovich, bellissima ma molto cagna la Witheley.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Piero68 11/4/12 13:11 - 2617 commenti

Terzo capitolo di una saga che davvero non ha più niente da dire. Continua a dirigere Bay (produzione Spielberg) e il baraccone degli effetti speciali è davvero fantasmagorico. Ma la sceneggiatura è troppo risibile e a volte anche complicata da seguire. La Whiteley è davvero bella ma non regge il confronto con la Fox che era sicuramente più credibile. LaBeouf non si capisce se ci è o se ci continua a fare e la McDormand quando non è diretta dai Coen Bros perde spesso la bussola. Insomma, un mezzo flop se non fosse per l'ultima 1/2 ora di effetti speciali.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 20/7/11 12:04 - 2088 commenti

La durata oceanica mette alla prova l'attenzione di qualsiasi spettatore, non c'è nessun motivo narrativo che giustifica questa scelta folle. Visivamente si assiste ad uno spettacolo incredibile e maestoso, ma a livello di sceneggiatura proprio non ci siamo. Shia LaBeouf con la sua perenne faccia da cane bastonato non colpisce e la supergnocca di turno è inserita solo per qualità estetiche. Turturro, McDormand e Malkovich sono sprecati come non mai. Si poteva fare di meglio.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Furetto60 28/3/14 10:22 - 1129 commenti

La saga continua senza stanchezza; anzi, viene ampliato il respiro narrativo che, prima di arrivare a dimensioni da cosmica fantascienza, ha un gustoso riferimento storico riferito al primo allunaggio. Primo se riferito all’uomo, ovviamente... La bonazza di turno è ancora una volta da urlo (ma quelle labbra siliconate, bah), ampiamente compensata dalla presenza della Mearing. Gli effetti si confermano il piatto forte tanto da superare i livelli già alti dei precedenti. La durata è notevole, ma se piace il genere, non si notano scene in sovrappiù.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Jena 14/4/12 19:56 - 989 commenti

A me il cinema di Michael Bay piace. Sono allegre baracconate piene di retorica yankee/repubblicana/destrorsa e di ipertrofismo tecnologico che spesso divertono. LaBeouf risulta simpatico, la Huntington é di una bellezza impressionante, gli effetti speciali sono eccellenti (ma Bay ha fatto anche di meglio), la trama come nei precedenti un tantino confusa. Meno riuscito di Pearl Harbor o di Armageddon ma più che vedibile. La cosa più fantascientifica del film rimane che la Huntington sia innamorata persa dello "sfigato" disoccupato LaBeouf...
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Cloack 77 2/6/12 19:35 - 547 commenti

Sicuramente dei passi avanti rispetto al primo film o all'inutilità del secondo sono evidenti; almeno qui qualcosa si capisce: non tanto i protagonisti, un ammasso di ferraglia roteante inestricabile, ma l'azione è un po' più chiara così come la storia che fortunatamente ha perso per strada arzigogoli misteriosi, giustificati solo dal minutaggio. Insomma, meno battute idiote e più azione.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Siregon 6/7/11 21:03 - 347 commenti

Un vero e proprio manifesto del cinema alla Michael Bay questo terzo capitolo della saga dei Transformers, e forse il più riconducibile al produttore Steven Spielberg che qui lascia quasi un'impronta creativa. Non è la trama, non sono gli attori ma sono le immagini a raccontare una storia, anzi a sbalordire con la loro forza. Da rivedere, da gustare in ogni dettaglio, nella ricchezza di ogni inquadratura e possibilmente in 3d. Un assalto audio video da ricordare al cinema. Rivoluzionario.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)