Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TI PRESENTO UN'AMICA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Marcel MJ Davinotti jr.
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Markus
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Tomastich
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Galbo

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 31/1/12 18:39 - 10980 commenti

Vanziniano fino in fondo, è la versione romana di Via Montenapoleone: la pretesa di rappresentare un ambiente ma la realizzazione di un quadro stereotipato e superficiale con le solite figure bidimensionali, quasi sempre prive di spessore, tipiche del cinema dei Vanzina brothers. Stupisce che ci abbia messo mano anche la grande Suso Cecchi D'Amico. Gli attori sono al minimo sindacale. Meno che mediocre.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Markus 14/3/12 22:01 - 2952 commenti

Fondamentalmente la pellicola è la versione romana di Via Montenapoleone ma, benché nella sceneggiatura ci sia anche lo zampino dei Vanzina, il film zoppica in una mera carrellata di personaggi, sesso, bugie e la "solita" noia dei ricchi senza il ritratto sociologico che il predecessore meneghino ebbe. Complessivamente il film è gradevole, ma non lascia alcuna traccia di sè (nonostante il nutrito cast). Una musica di maniera di sottofondo addolcisce stucchevolmente le vicissitudini dei protagonisti.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Tomastich 29/6/09 12:30 - 1209 commenti

Uno dei tanti film della "Vanzina-Factory" sul rampantismo liberista e individualista: qui però a mancare è proprio l'alone della Milano-Da-Bere (presente solo in qualche sporadica scena) e inoltre il cast (fra l'altro ben assortito) pare svogliato e poco adatto a gestire una trama tra il giovanilistico (tuttavia i protagonisti sono over-30) e il ritratto generazionale all'orlo di un baratro. Un film che non ha capo né coda: troppo poco anni '80 da un lato, troppo poco "intellettuale" dall'altro.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)