Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GRIMM LOVE

All'interno del forum, per questo film:
Grimm love
Titolo originale:Rohtenburg
Dati:Anno: 2006Genere: horror (colore)
Regia:Martin Weisz
Cast:Keri Russell, Thomas Kretschmann, Thomas Huber, Rainier Meissner, Marcus Lucas, Angelika Bartsch, Alexander Martschewski, Nils Dommning, Pascal Andres, Axel Wedekind, Tatjana Clasing, Horst D. Scheel, Stefan Gebelhoff, Helga Bellinghausen, Bojan Heyn, Valerie Niehaus, Nikolai Kinski, Kirsten Dabeis, Karl-Heinz Kraus, Sybille J. Schedwill, Klaus Christian Eckard, Renate Naujoks, Sigrid Burkholder
Note:La pellicola è tratta da una vicenda di cronaca nera realmente accaduta in Germania nel 2001: il caso del cosiddetto "cannibale di Rotenburg".
Visite:1001
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/5/11 DAL BENEMERITO GESTARSH99

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 25/5/16 13:03 - 2345 commenti

Di contro alla scelleratezza mattatoriale abbracciata e restituita da Dora, Weisz ri-biopicizza il cannibale di Rotenburg sotto la spessa ma incrinata lente dei meati della psiche, processata ab imis come se la mdp fosse un microscopio del cerebro. Se la storia in sé può anche lasciare tutto il tempo che nemmeno trova, è salvo e spesse volte mesmerizzante il modo, che abbraccia l’anamnesi regressiva a colpi di super 8 sublimemente seppiati. La forma cannibalizza –per stare in tema- il contenuto al punto che non si ha bisogno di sferrare il maglio dell’estremo, che sta già tutto nel concept.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Greymouser 15/6/11 12:28 - 1441 commenti

Faccio fatica a comprendere il senso di questa operazione, che naviga a metà strada fra mockumentary e fiction vera e propria, non decidendosi mai se imboccare la via del prodotto-shock o quella della fredda cronaca. Il ruolo della ricercatrice, in tutte le sue dinamiche, è perfettamente inutile nell'economia narrativa, e le figure e il vissuto dei due maniaci complementari sono troppo accomodanti, suggerendo alla fine un valore catartico del folle gesto che è molto opinabile. Tanto scandalo (in Germania) per nulla.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 17/5/11 22:41 - 1219 commenti

Ardito tentativo di rintracciare le radici di una storia di cronaca dai contorni agghiaccianti e dal contenuto innominabile, attraverso l'orrore sensorio di una perlustrazione onirica ed iperrealistica al tempo stesso. L'occhio della camera, al pari della mente di colei che indaga, s'immerge nelle proiezioni di due passati esistenziali esattamente speculari, ambedue lacerati da umilianti ferite adolescenziali ed oppressive carenze materne, metastatizzate nel desiderio inappagabile di una consumazione estrema, mostruosa, ancestralmente lombrosiana. Pur se irrisolto, un film da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pallido amico immaginario del complessato Oliver Hartwin (il futuro cannibale).
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)