Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ROXANNE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Rifacimento in chiave moderna del Cyrano de Bergerac di Rostand, al quale il film fa subito omaggio riprendendo un duello dell’abile spadaccino per trasformarlo in una rissa a colpi di racchetta e mazza da baseball. Il novello Cyrano è Charlie detto C.D. (quando ancora queste iniziali non facevano necessariamente pensare al dischetto laser), capo dei pompieri, dal naso enorme (bello il trucco, ma sulla lunghezza si è un po' esagerato). Si innamora di Roxanne (Daryl Hannah), astronoma di sicuro avvenire, la quale però è a sua volta innamorata di Chris (Rick Rossovich), pompiere in forza da C.D. Chris è bello, ha un fisico possente, ma in presenza delle ragazze non riesce a spiaccicare parola. A differenza di C.D., abile cesellatore di frasi romantiche. Come aiutare Chris a conquistare Roxanne? Steve Martin (nel ruolo di C.D.) è esemplare: misurato quando serve, esplosivo quando deve fronteggiare chi offende il suo naso, ma la sceneggiatura (sempre opera sua), mancando di momenti indovinati risulta un po' prevedibile nel suo evolversi, finendo per impantanarsi in un romanticismo di maniera, innocuo, che con la forza del romanzo di Rostand c'entra poco. Fitto di dialoghi, di giochi di equivoci, dominato dalla figura di Martin che sovrasta tutti, perde a tratti di credibilità in favore di un'ostinata ricerca dei buoni sentimenti che segue la formula delle commedie americane più scontate. La regia di Fred Schepisi è anonima, non sa valorizzare una sceneggiatura che forse meritava di più; Daryl Hannah, pur bellissima, non sa rendersi simpatica e trasforma il suo personaggio in un pupazzo degno di un ruolo di secondo piano. Diverte di più invece Rick Rossovich con i suoi affanni; incapace, senza la guida di Martin, di organizzare un discorso intelligente e sensato.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 30/12/07 18:17 - 10979 commenti

Adattamento in chiave moderna del Cyrano de Bergerac di letteraria memoria è un film che non avrebbe motivo di essere senza la presenza del grande Steve Martin attore (e scrittore) di grande raffinatezza che propone un interpretazione mai sopra le righe e senza temere il ridicolo a cui il ruolo potrebbe prestarsi. Grazie a Martin (e ad una discreta sebbene edulcorata) ricostruzione (con personaggi acclusi) di una cittadina della provincia americana, il film si vede con piacere senza annoiarsi.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 31/12/07 23:20 - 3011 commenti

Idea sulla carta non male ma alla prova dei fatti inadeguata a un lungometraggio, non fosse che Steve Martin, attore in ultima analisi sottovalutato e sottoutilizzato, è qui in stato di grazia e regala verve, ironia, misura (e la necessaria, al personaggio, dismisura) reggendo quasi da solo il peso dell'operina. E Daryl Hannah è bellissima. Qualche battuta da annotare, e un esito tutto sommato discreto. Un apostrofo, anzi un punto esclamativo, fra due pallini e tre.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Daniela 1/12/15 11:34 - 8220 commenti

E'impresa non facile riproporre il personaggio di Cyrano ai nostri giorni, non perché risultino datati i suoi appassionati monologhi quanto perché, in epoca di uso ed abuso della chirurgia estetica, risulta poco credibile non farsi limare il nasone. Qui si trova una spiegazione non molto convincente, ma è pecca scusabile considerato che si tratta comunque di un film amabile, interpretato estrosamente dal poliedrico Martin. Peccato per l'epilogo, allineato allo standard delle solita commedia brillante made in Usa e quindi ben diverso da quello bellissimo del classico teatrale di Rostand.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 15/10/07 11:02 - 2486 commenti

Praticamente un rifacimento di Cyrano De Bergerac ambientato in America ai giorni nostri; non fa certo gridare al miracolo ma si lascia guardare con interesse e, perché no, anche con divertimento. Buona l'interpretazione di Steve Martin, più misurato che in altre occasioni e splendida la presenza di Daryl Hannah. Discreto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Magnetti 6/4/07 12:08 - 1103 commenti

Altra bella prova per Steve Martin, qui però più serioso e meno gigione del solito nei panni di un vigile del fuoco con nasone enorme e complessato per questo (Cyrano de Bergerac), nonostante la sua sopraffina intelligenza. C'è poi il bello ma stupido e Daryl Hannah (tipica bellezza americana iper vitaminizzata) che recita per grazia ricevuta (dalla natura). Ma la parte più riuscita del film è la ricostruzione della pacifica e simpatica cittadina, lontano dal caos metropolitano, pervasa da una nota new age azzeccata. Tutti noi vorremmo viverci.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Stelio 27/4/14 1:35 - 384 commenti

Sottovalutatissimo adattamento moderno del Cyrano, probabilmente dovuto al fatto che l'attualizzazione dei classici spesso viene vista (non a torto) come una volgarizzazione dell'opera originale. Roxanne è un'eccezione in tal senso: la classe del film è unica, Steve Martin recita la parte del leone ma il copione e i dialoghi funzionano alla grande, così come le spalle. L'impressione è che, se non ci fosse stata nessuna opera illustre a cui fare riferimento, il film di Schepisi avrebbe riscosso maggiori consensi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Geografica: chissà come dev'essere sentire il profumo del caffè... in Brasile. Fiscale: Oooh, come fai a toglierlo dalle tasse!".
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)