Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CONCESSIONARIA PIù PAZZA DEL MONDO

All'interno del forum, per questo film:
La concessionaria più pazza del mondo
Titolo originale:The Goods: Live Hard, Sell Hard
Dati:Anno: 2009Genere: comico (colore)
Regia:Neal Brennan
Cast:Jeremy Piven, Ving Rhames, James Brolin, David Koechner, Kathryn Hahn, Ed Helms, Ken Jeong, Rob Riggle, Jordana Spiro, Tony Hale, Alan Thicke, Charles Napier, Jonathan Sadowski, Wendie Malick, Noureen DeWulf, Craig Robinson, Bryan Callen, Joey Kern, T.J. Miller, Kristen Schaal, Christopher Gartin, Jessica St. Clair, Matt Walsh, Gina Gershon, Will Ferrell, Bradley Steven Perry
Note:Aka "La concessionaria più pazza d'America".
Visite:353
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/3/11 DAL BENEMERITO SKINNER POI DAVINOTTATO IL GIORNO 21/6/11
Se c'è un mestiere tipicamente, profondamente americano è quello del venditore di auto usate. Inevitabile quindi che anche la commedia demenziale tanto di moda oggi vi si avvicinasse (pure se già lo Zemeckis di LA FANTASTICA SFIDA e il Robin Williams di CADILLAC MAN avevano affrontato il tema). Il buon James Brolin è in crisi col suo concessionario e decide di ingaggiare dei “mercenari”, venditori professionisti “a tempo”. Arriveranno, capitanati da Jeremy Piven e sconvolgeranno le abitudini dei flemmatici venditori al servizio della Selleck Motors innestando in tutti nuovo entusiasmo. L'impianto è quello di molte commedie analoghe (non a caso tra i produttori c'è Will Ferrell, che si ritaglia una piccola, gustosa parte che ci fa capire quanto sarebbe stato meglio se a condurre le danze ci fosse stato lui), ma né il protagonista né il resto del cast riescono a ravvivare una sceneggiatura scialba. Qualche buona gag si centra pure, ma la maggior parte sono di basso livello e condite da forzature che tolgono ogni parvenza di plausibilità al tutto. Sì pensi al finale con la vendita dell'auto de IL BANDITO E LA MADAMA, necessaria a concludere tutto con un happy ending insopportabile. È probabile che in Italia certi atteggiamenti e reazioni non vengano compresi al meglio, ma se si guarda all'efficacia di film come BLADES OF GLORY o IDIOCRACY ci possiamo rendere conto di quanto invece si possano comunque raggiungere livelli apprezzabili. Terribili Ving Rhames e Kathryn Hahn!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Skinner 28/3/11 1:43 - 595 commenti

Un demenziale puro, che punta alla risata grossa usando un umorismo non sempre sottile (pur non mancando di qualche spunto satirico più alto e pungente). Il film è una carrellata di battute e siparietti senza freni e senza pause, si ride e si ride tanto. Un film alla Will Ferrell senza Will Ferrell (o quasi, Ferrell compare in un cameo quasi a benedire il film), ma per una volta non se ne sente la mancanza. Chi ama il genere apprezzerà, chi non lo ama si astenga senza rimpianti.
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)