Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ABERRAZIONI SESSUALI IN UN PENITENZIARIO FEMMINILE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/3/11 DAL BENEMERITO GESTARSH99

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Gestarsh99


Gestarsh99 24/3/11 13:09 - 1148 commenti

Sfortunata questa pellicola iberica datata 1971, vittima delle strumentalizzazioni dei distributori esteri: in Italia venne intitolata come un women in prison para-franchiano, mentre negli States fu fatta passare come un post-esorcistico. In realtà il film di Alba mostra uno spaccato grezzo delle fetide condizioni in cui versavano i manicomi inglesi nel 19esimo secolo, con gli sforzi di un medico dalle idee liberali di modernizzare i metodi di cura delle pazienti. Oltre alle palesi frecciate al regime franchista, l'opera brilla delle stupende prove di Rabal e della Gadè.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Analia Gadè che dipinge la sua stanza di bianco; il flashback sotto ipnosi del suo trauma infantile.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)