Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ILARIA ALPI - IL PIù CRUDELE DEI GIORNI

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/3/11 DAL BENEMERITO NANDO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Nando
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo, Kanon


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/3/12 15:19 - 10953 commenti

La tesi dei film è che la giornalista Ilaria Alpi sia stata assassinata (insieme al suo operatore) per avere indagato su un traffico d'armi e di rifiuti tossici. Il film che mira ad avere l'impatto di una denuncia civile non riesce fino in fondo a centrare l'obiettivo, a causa soprattutto di una sceneggiatura poco incisiva e di una regia scolastica. Giovanna Mezzogiorno e Rade Serbedzija sono ben calati nei loro ruoli; non altrettanto può dirsi degli attori nei ruoli di contorno.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Nando 1/3/11 23:59 - 3322 commenti

Pellicola d'impegno civile incentrata sulle vicende della nota giornalista di Rai 3 barbaramente assassinata in Somalia insieme al suo operatore. Le scoperte effettuate dalla reporter vengono analizzate con attenzione e ben supportate, tuttavia si respira una lieve aria di fiction dovuta anche ad un cast non propriamente eccelso. Nonostante tutto, però, la denuncia colpisce il bersaglio.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Kanon 9/7/11 1:39 - 588 commenti

Senza tanti fronzoli, è cinema di denuncia contro l'ennesima vicenda losca (ed irrisolta) sfornata dallo Stivaletto tricolore. E fin qui, ci siamo. Per il versante "cinema" invece è film piuttosto piatto e tranquillo, incapace di coinvolgere nella vicenda e forse troppo concentrato nel voler ricostruire i fatti rasentando la superficialità. La Mezzogiorno fa quello che può, ma i limiti di sceneggiatura sono evidenti e non viene data la possibilità di poter offrire un ritratto a tutto tondo meritevole di questa coraggiosa giornalista.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)