Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DUE VOLTE GIUDA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/3/11 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 1/3/11 11:37 - 5737 commenti

Ultimo western di Cicero, si stratifica in un giallo dall’atmosfera di perenne ansia ed attesa – il progressivo rischiararsi dell’amnesia in particolari rivelatori e flashback – con talune sbavature provocate da sommarie convenzionalità (i contadini, gli yankees, la banca, la giustificazione finale). Suggestiva la fotografia; Sabàto, sconcertato e rabbioso, fa né più né meno di quanto gli si chiede e Kinski non espone nulla di nuovo nella ricca vetrina di maschere ambigue e nevrotiche indossate nella sua lunga carriera w.a.i. La moglie di Sabàto è Claudia Rivelli, sorella di Ornella Muti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il prologo con gli avvoltoi che scendono a cibarsi su un cadavere umano; il fucile-spingarda utilizzato da Sabàto nello scontro finale.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Dusso 14/5/11 10:45 - 1533 commenti

Questo western di Cicero non è in fondo male, anche se all'inizio il ritmo è decisamenet lento. La storia di quest'uomo che non ricorda il suo passato è sviluppata in modo abbastanza interessante, ma alla fine non tutta la sceneggiatura torna... La regia di Cicero è invece molto buona.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Pessoa 11/2/19 18:33 - 1003 commenti

Più che un western si tratta di un noir in stivali e cinturone, in cui Cicero fonde un genere ormai al tramonto e uno in veloce ascesa nel panorama del nostro cinema B. Bella storia sceneggiata in modo essenziale con Kinski bravissimo ma svogliato e Sabato che si arrangia come può, riempiendo spesso lo schermo con lo sguardo fisso perso nel vuoto. Utile il flashback a mo' di spiegone finale che fa ritornar su il film come fosse il whisky della sera prima. Confezione discreta nonostante il budget, ritmo piuttosto lento. Si fa guardare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il momento in cui a Sabato ritorna la memoria e rivede tutte le vicende passate.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Jdelarge 15/7/13 0:03 - 745 commenti

Bel western all'italiana, originale perché la trama si sviluppa secondo i canoni del noir all'americana: il protagonista è da solo e deve lottare contro tutto e tutti per (ri)scoprire la verità sul suo passato. Sabàto se la cava discretamente, mentre Kinski è la solita sicurezza quando si tratta di interpretare il cattivo di turno. La pecca è il ritmo, lentissimo per tutta la durata del film. Nel complesso il prodotto finale è di livello perché la regia, supportata da un'ottima fotografia, è decisamente ispirata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Kinski che fa mangiare la terra a un colone.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Noodles 12/5/19 22:29 - 421 commenti

È un western, ma vi si intravedono tracce thriller. Gli scenari sono belli, impreziositi da una gran fotografia e una buona colonna sonora. È un peccato che il ritmo all'inizio sia piuttosto lento. Ci vuole parecchio perché la storia si faccia interessantw, ma quando lo diventa, si resta incollati alla poltrona. Antonio Sabato monoespressivo. Un altro attore sarebbe stato forse meglio, anche per fare da buona spalla all'eterno cattivo Klaus Kinski.
I gusti di Noodles (Commedia - Drammatico - Horror)