Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE PRESENCE

All'interno del forum, per questo film:
The presence
Titolo originale:The Presence
Dati:Anno: 2010Genere: horror (colore)
Regia:Tom Provost
Cast:Mira Sorvino, Shane West, Justin Kirk, Tony Curran, Muse Watson, Deobia Oparei
Visite:348
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/2/11 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Nando
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Galbo, Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 18/7/13 7:04 - 10981 commenti

Negli horror di seconda scelta il rischio principale che lo spettatore corre è quello di assopirsi, non proprio il massimo in un film del genere, Ci si cade in pieno in The presence, film men che mediocre da tutti i punti di vista. Trama banale, attori sbagliati e soprattutto totale incapacità del regista di creare un minimo di tensione degno di questo nome. Oltretutto molte scene si rivelano involontariamente ridicole e il finale è veramente infame.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 25/2/11 23:50 - 8229 commenti

Biondina traumatizzata da piccola torna nel luogo della sua infelice infanzia, ossia casa sperduta in riva ad un lago, con il cesso più scomodo del mondo, infestata da 2 presenze, un tipo pallido/musone ed un altro malvagio/ciarliero. Sopraggiunge il fidanzato di lei e... Film tecnicamente ben fatto (bella fotografia) ma sciocco, noioso, risibile come horror, con dialoghi insulsi, i cui vari momenti di umorismo involontario non bastano a scuotere lo spettatore dal torpore letargico. La mazzata finale la dà il finale di abbacinante bruttezza. Primo film del regista, meglio cambi mestiere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cessetto in mezzo al bosco, ad un chilometro di distanza dalla casa - L'omone nero che inizia a splendere .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nando 17/3/14 12:22 - 3339 commenti

Una pellicola ibrida che spazia dal thriller al horror con venature di soprannaturale. Dopo un inizio lievemente e piacevolmente gotico si sfocia in una narrazione lenta e monocorde che vede sinistre presenze mal supportate dalla sceneggiatura. La Sorvino sembra credibile ma anche lei implode nel finale insulso.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)