Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GETTING ANY?

All'interno del forum, per questo film:
Getting any?
Titolo originale:Minnâ-yatteruka!
Dati:Anno: 1994Genere: comico (colore)
Regia:Takeshi Kitano
Cast:Dankan, Moeko Ezawa, Hakuryu, Tokie Hidari, Hideo Higashikokubaru, Yojin Hino, Takeshi Kitano, Akiji Kobayashi, Yoneko Matsukane, Yuuji Minakata, Ryûshi Mizukami, Ren Ohsugi
Visite:223
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/12/10 DAL DAVINOTTI
Takeshi Kitano recupera le proprie radici comiche (che l'avevano portato al successo in televisione) e dirige un film in cui il protagonista è un ragazzo ossessionato dall'idea di fare sesso con le donne. Per riuscirci è pronto a fare qualsiasi cosa tranne ciò che sarebbe più logico. Comincia coll’acquistare un’auto invitando chi trova per strada a salirvi per fare l'amore con lui e finisce col trasformarsi in uomo invisibile per soddisfare almeno le proprie voglie da guardone (“E’ un buon motivo per voler essere invisibili”, si complimenta lo scienziato che ha il compito di farlo sparire dalla vista). Un film dichiaratamente comico e demenziale insomma, non poi così distante dall'ingenuità tipica di certo umorismo orientale e per questo molto meno originale di quanto si potrebbe pensare a prima vista. Talvolta le gag funzionano, molto più spesso lasciano la sensazione di battute “facili” e già sentite persino alle nostre latitudini (pensiamo alla fantozziana rapina in banca con “numerino” per mettersi in coda). Certo, la qualità delle riprese resta di classe superiore, ma pare quasi sprecata, se associata a un contesto delle ambizioni ben diverse. Sono sketch comici vecchio stampo, quelli in cui il protagonista si improvvisava nei ruoli più disparati (qui fa il killer, il seduttore fallito, l'attore e persino l'uomo Mosca in un finale delirante che dal film di Cronenberg prende giusto un paio di scene). Bizzarro e un po' ripetitivo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 11/8/19 19:52 - 8008 commenti

Asao ha un chiodo fisso in testa: dare un passaggio in auto ad una donna e farci l'amore. Per procurarsi il mezzo necessario si imbarca in una serie di imprese, più o meno legali ma tutte ugualmente fallimentari... Dopo il capolavoro Sonatine, per Kitano un tuffo nella demenzialità alla "Mai dire Banzai", sia pure con una dose di sadismo molto minore dato che le disgrazie dello stupidissimo protagonista suscitano tenerezza e non raccapriccio. Un film? forse più una raccolta di barzellette filmate molto discontinua quanto a resa ed originalità, ma meritevole di visione per la sua bizzarria.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ryo 19/10/13 2:17 - 1875 commenti

Pazzesco, folle, pittoresco e totalmente privo di logica. Takeshi Kitano, che in questa sua opera si ritaglia solo una piccola particina, racconta una surreale e nonsense escalation del protagonista Asao che partendo con il mettersi in testa di comprarsi una macchina per rimorchiare attraverserà una catena di eventi che lo porteranno a fare di tutto. Umorismo non sempre in sintonia con i nostri tempi e la nostra cultura occidentale, ma rimane comunque ricco di trovate tanto "imbecilli" quanto spettacolari.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo spettacolo offerto alla Cessna; Il confronto fra killer; I tentativi di acquisto di una macchina; Il taglio accidentale della testa; Sul set..
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)