Cerca per genere
Attori/registi più presenti

52 GIOCA O MUORI

All'interno del forum, per questo film:
52 gioca o muori
Titolo originale:52 pick-up
Dati:Anno: 1986Genere: drammatico (colore)
Regia:John Frankenheimer
Cast:Roy Scheider, Ann-Margret, Vanity, John Glover, Robert Trebor, Lonny Chapman, Kelly Preston, Clarence Williams III, Doug McClure
Note:Tratto dal romanzo omonimo di Elmore Leonard, che doveva essere utilizzato per "I guerrieri del vento" (1984), che venne poi interamente riscritto conservando riferimenti minimi.
Visite:714
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Appena due anni dopo I GUERRIERI DEL VENTO (che fu riscritto escludendo dal lavoro l'autore), il romanzo "52 pick-up" di Elmore Leonard viene finalmente utilizzato per una riduzione cinematografica (da lui stesso sceneggiata) che risulta quindi completamente diversa dalla precedente. E ai grandi divi (Mitchum, Hudson, Pleasence...) viene preferito il più “moderno” Roy Scheider, icona di un certo cinema “vero” che anche qui non fatica ad emergere. Il suo viso grinzoso, spigoloso, è la maschera necessaria a dare credibilità al protagonista, un industriale che finisce nelle mire di tre gangster improvvisati: lo filmeranno mentre se la spassa con l'amichetta, poi quando lui per evitare il ricatto confessa tutto alla moglie, filmeranno l'omicidio della povera ragazza (uno snuff-movie girato per scopi insoliti, in pratica) e ripartiranno dal fatto che la pistola usata ha sopra le impronte di lui (gliel'hanno rubata a casa). Ma non finirà qui, naturalmente, perché in tre non hanno calcolato la scaltrezza della loro vittima... Lo spirito di Leonard si respira nello stile essenziale del regista, nella beffardaggine dei dialoghi, nelle sfaccettature dei personaggi... 52 PICK-UP è ancora un film legato alla violenza e alla sporcizia dei polizieschi crudi dei Settanta, dove non ci si faceva alcun problema a mostrare tette, prostitute (tra queste spicca la conturbante Vanity/Doreen, all'epoca una delle star del gruppo rock che accompagnavano Prince), localacci mal frequentati, cinema porno e violenze assortite. La fotografia è in tema: senza brillare rende bene il clima di disfacimento da bassifondi. A lungo andare però ci si annoia e non basta un finale azzeccato a rendere vivo un film piuttosto fiacco penalizzato dalla regia di un Frankenheimer svogliato.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 29/7/09 6:56 - 10979 commenti

Da un ottimo regista come John Frankenheimer ci si aspetta decisamente di più di uesto modesto thriller che si inserisce nel filone degli "eroi per caso". L'industriale ricattato che si ribella ai suoi persecutori finendo per diventare una sorta di giustiziere ricalca trame e svolgimenti già visti senza portare un minimo di originalità, non aiutato dalla scialba prova del cast.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 30/12/07 11:23 - 3011 commenti

Efficace, secco thriller che mette insieme due pezzi grossi quali Elmore Leonard e John Frankenheimer, con un ispirato Roy Scheider protagonista. Atmosfere sordide, marciume morale e ambientale, nessuna grandiosità di nessun personaggio: corrosivo ai limiti del nichilismo, ma senza darlo a vedere, con understatement. In questo senso, una riuscita molto leonardiana.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 16/3/16 13:18 - 5737 commenti

Cinema d'intrattenimento di buon livello. Anziché votarsi ad una spettacolarità fracassona, la regia nerbuta ed esperta di Frankenheimer affila le armi della suspense e delle contromosse sulla scacchiera di un terribile ricatto. E ha con sé gli interpreti giusti, a cominciare da Scheider, che dimostra che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare, e da un ottimo Glover, con la sua duttile maschera da psicopatico. Oltre ad esibirsi in uno strip-tease da vera professionista, la compianta Vanity non trascura sguardi espressivi che la parte le richiede nei momenti topici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lotta di Scheider con l'aggressore, simile a quella ne Il maratoneta; i libri contabili; «Ciao Alan, iniziano gli ultimi 10" della tua vita».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 19/3/14 22:36 - 7075 commenti

Thriller un po' troppo spento in cui Frankenheimer delude, non mostrando appieno le sue qualità. Ciò a causa di un plot risaputo e prevedibile in cui il solito uomo comune, si trasforma in un eroe-vendicatore per difendere la sua famiglia. Non ci sono idee originali o particolari dall'inizio alla fine e inoltre si ha l'impressione che né il regista né Schneider ci credano. Insomma siamo dinanzi ad un mediocre lavoro alimentare.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 24/9/11 13:28 - 8217 commenti

Un ricco industriale viene messo alle corde da tre balordi che prima lo ricattano per una scappatella coniugale poi lo incastrano per omicidio, ma il tipo è tosto e darà loro filo da torcere. Nonostante il soggetto da Elmore e l'esperienza come regista d'azione di Frankenheimer, il film si rivela piuttosto banale, molto anni '80 (abbondanza di tette nude compresa), con cast non particolarmente convincente (anche se John Glover è un bastardo fatto e rifinito). Si salvano un paio di sequenze, compreso il finale che chiude i conti. Così così.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Roy Scheider trascina John Glover in fabbrica, a verificare i bilanci, per fargli vedere quando deve pagare di tasse .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Daidae 27/7/09 3:48 - 2607 commenti

Bellissimo e atipico giallo-thriller. Il marcio e la crudeltà della società moderna sono ben rappresentati in questo film; unica pecca non mi ha convinto troppo il terzo criminale (quello più buono). Per il resto è perfetto: attori buoni e bella ambientazione, finale scoppiettante. 3 pallini meritati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La faccia dell'attore biondo, veramente da schiaffi.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Rambo90 27/10/11 3:27 - 5922 commenti

Mi è piaciuto molto. Un thriller carico di tensione che cresce dall'inizio alla fine, duro e senza momenti inutili (già dopo pochi minuti il protagonista inizia ad essere ricattato). Scheider è bravissimo, ma anche Glover e i sue due compari se la cavano, mentre Ann-Margret è relegata ad un ruolo più banale e meno incisivo. Bello il colpo di scena finale, incalzante in alcuni punti la colonna sonora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stereo della macchina.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lucius  19/8/13 22:00 - 2754 commenti

Tecnicamente lodevole, con qualche richiamo a Omicidio a luci rosse di soli due anni precedente. Interpretato da una coppia di grandi attori, dotati e affiatati; efficace nella tensione quanto nella messa in scena e intriso di sporco e pornografia. Gli anni ottanta proprio non ci sono: la regia risulta infatti all'avanguardia. La mano del maestro è tangibile. Il film non lesina colpi di scene e investigazioni, con un ottimo raffronto tra bassifondi e ambienti altolocati. Non farti ricattare!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'assalto nella villa; La lotta nella piscina; Il finale.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 17/1/14 18:38 - 2331 commenti

Un ricatto a sfondo sessuale s'ingigantisce a dismisura, complicandosi a causa di squallidi risvolti omicidi. Roy Scheider, nonostante il viso palesamente stirato, riesce a far trapelare qualche espressione emotiva degna del suo nome, mentre Ann Margret qui risulta solo decorativa. Per il resto un thriller d'azione né brutto né bello.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Nicola81 1/3/15 23:01 - 1714 commenti

Siamo nel pieno degli anni '80, ma la regia di Frankenheimer è tutt'altro che patinata. Si parte con un ricatto a sfondo sessuale, si prosegue con un'indagine privata nell'ambiente della pornografia con annessi omicidi, si chiude con la classica resa dei conti. Una certa lentezza impedisce però alla storia di regalare il giusto grado di coinvolgimento. Il cast non demerita, ma (lungi da me tifare per i cattivi...) trovo che Glover sia più incisivo rispetto alla coppia Scheider/Margret. Modeste le musiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il video dell'omicidio; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)