Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CERCHIO DI SANGUE

All'interno del forum, per questo film:
Il cerchio di sangue
Titolo originale:Berserk
Dati:Anno: 1967Genere: thriller (colore)
Regia:Jim O'Connolly
Cast:Joan Crawford, Ty Hardin, Diana Dors, Michael Gough, Judy Geeson, Robert Hardy, Geoffrey Keen, Sydney Tafler, George Claydon, Philip Madoc
Visite:554
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/11/10 DAL DAVINOTTI
“Il circo degli orrori” sarebbe stato il titolo più indicato, ma era già stato utilizzato sette anni prima. L'idea è comunque quella: sanguinosi omicidi nel circo itinerante di miss Rivers, una Joan Crawford ormai in tarda età ma che nonostante tutto non si fa alcun problema a presentarsi sgambatissima al suo pubblico. L'equilibrista muore già prima dei titoli di testa: la fune si spezza e il poveruomo ci resta, non si capisce bene come, impiccato penzolando davanti alla platea. La polizia abbozza un'indagine ma poco conclude, restando assolutamente sullo sfondo. Il regista si ferma infatti all'interno del circo, evidenzia la difficile situazione della “titolare” e le tensioni tra gli artisti. La seconda vittima si becca un chiodo piantatogli in testa dell'esterno del tendone e ormai ogni numero diventa “a rischio” (non a caso gli incassi vanno a gonfie vele). Con la polizia bloccata, nessuno che sappia che pesci pigliare, anche il film è all’impasse, tanto che per riempire i vuoti si lascia ampio spazio a elefanti, corse di barboncini, trapezisti, domatori e numeri di ogni sorta (stranamente del tutto ignorati i clown, nel film; visto il clima forse non era il caso…). Al di là della buona performance della Crawford e di qualche discreto effetto sanguinario è comunque il classico horror inglese trascurabile che si riprende solo nel lungo finale sulla fune, con una supense notevole.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 9/9/13 18:22 - 5737 commenti

Seppur alcuni di essi lascino con il fiato sospeso, tutti quei numeri circensi finiscono col far distogliere l’attenzione dalla trama gialla, che si ridesta solo durante gli omicidi, un paio dei quali (quello con il chiodo e la mazza e l’ultimo sui fili) di sicuro effetto. La sceneggiatura ha spesso buchi e le vicende di alcuni personaggi non hanno seguito. La Crawford immette consumata professionalità, ma nell'insieme gli attori si limitano al minimo indispensabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’omicidio con il chiodo e la mazza; il numero di equilibrismo finale.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 11/6/12 0:28 - 6862 commenti

Thriller di ambientazione circense che non offre grandi numeri a causa di un ritmo blando, appesantito com'è dalle numerose esibizioni degli artisti e ravvivato solo dagli omicidi. La sceneggiatura si regge tutta sul "chi é" ma boccheggia paurosamente, per poi liquefarsi nel finale, quando si tirano le somme e si spiega il movente dell'assassino: dire che c'è un buco non rende l'idea. Si salvano la confezione professionale (ma nulla più) e il cast tra cui spiccano la Crawford e Michael Gough.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 3/3/14 22:18 - 4709 commenti

Buon thriller inglese che ricorda non poco i nostri gialli per via delle caratteristiche storiche: l'assassino in guanti neri (con suo movente psicologico) e delitti sanguinolenti. Divina la Crawford, apprezzabile l'ambiguo Hardin, equilibrista la Dors che zoccoleggia mentre il mitico Hardy è un buon ispettore; da non dimenticare pure la mitica Geeson protagonista di numerosi horror cult e Gough. Gli omicidi sono davvero ben fatti, sanguinosi e inventivi, il finale ha un notevole ritmo e molta tensione (nonostante il colpevole sia facile da individuare). Merita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La terribile morte nel finale; L'omicidio della Dors e quello di Gough.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 14/4/19 2:28 - 5584 commenti

Non troppo riuscito, nonostante una Crafword in parte e professionale come sempre e un discreto cast di contorno. La curiosità di sapere chi sia l'assassino c'è, ma i tempi sono troppo dilatati e troppo spesso si indugia nel mostrare numeri da circo stancanti e che spezzano la tensione. Verso la fine finalmente la situazione si fa nuovamente seria, con una buona sequenza sospesa, ma in generale il film si confonde con tanti altri similari. Mediocre.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Digital 31/10/13 19:37 - 919 commenti

Chi si cela dietro colui che sta uccidendo gli artisti di un circo? A questa domanda proverà a rispondere un ispettore di Scotland Yard. Un thriller assolutamente blando, povero di tensione e concentrato maggiormente sugli spettacoli circensi che, per quanto simpatici da vedere, alla lunga tendono ad annoiare. La Crawford fa come sempre sfoggio di bravura; il bravo Gough si vede poco e non incide come avrebbe potuto mentre Diana Dors e Judy Geeson irradiano lo schermo per quanto son graziose. Mediocre, ma con un suo perché.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)