Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UCCIDETE LA COLOMBA BIANCA

All'interno del forum, per questo film:
Uccidete la colomba bianca
Titolo originale:The Package
Dati:Anno: 1989Genere: spionaggio (colore)
Regia:Andrew Davis
Cast:Gene Hackman, Joanna Cassidy, Tommy lee Jones, John Heard, Dennis Franz, Ray Allen, Kevin Crowley, John D'amico, Nathan Davis, Ron Dean
Visite:357
Il film ricorda:La quarta guerra (a Jurgen77)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/11/10 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Saintgifts 6/11/10 23:31 - 4099 commenti

I russi e gli americani stanno mettendosi d'accordo per il disarmo nucleare, ma a qualcuno, di una parte e dell'altra, questo non va bene e si complotta per uccidere il Presidente russo in visita negli Stati Uniti. Gene Hackman è un sergente patriota e viene coinvolto suo malgrado nella vicenda. Il ritmo è quello che deve essere e si segue con interesse una trama che appare complicata ma poi non lo è. Meglio la prima parte quando si posizionano i tasselli della storia, dopo è abbastanza routine. Come sempre è il cow boy a salvare la situazione.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Piero68 21/5/18 9:50 - 2493 commenti

Classico spy-movie anni 80 cui però mancano una solida sceneggiatura di base e una buona ossatura cui agganciare i vari personaggi. Un po' assurdo in alcune scelte, con qualche vuoto nel plot soprattutto all'inizio del film. Peccato, perché Hackman e Lee Jones sono sempre una sicurezza e il loro compitino lo svolgono. E' la regia di Davis in realtà a essere carente. Abituato a girare film di altro genere (per intenderci Norris e Steven Seagal), Davis al primo vero impegno si perde quasi subito. Si rifarà con Il fuggitivo quattro anni dopo. Potabile.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Nicola81 14/12/14 17:28 - 1517 commenti

La Guerra Fredda è ormai agli sgoccioli e la solita (e semplicistica) contrapposizione tra gli americani buoni e i russi cattivi lascia spazio alla polemica nei confronti dello sfrenato militarismo di entrambi gli schieramenti. Solido thriller spionistico, meno intricato di quanto facciano supporre le premesse, diretto con mano sicura, ritmo crescente e senza le consuete esagerazioni hollywoodiane. Hackman è la solita garanzia, ma anche la Cassidy è molto credibile come ufficiale in gonnella.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'attentato iniziale; La sparatoria nel bar; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Rigoletto 3/9/18 17:39 - 1264 commenti

Il tema della guerra fredda accende sempre la fantasia di registi e scrittori e Andrew Davis non è immune da tale fascino. Per nostra fortuna tira fuori un prodotto di solida fattura, coadiuvato da un cast in cui non primeggiano soltanto i grossi nomi, ma anche bravi caratteristi come Franz e un supercattivissimo John Heard. Chi ama il genere spionistico troverà un prodotto abbastanza potabile, benché elevato al rango di cult oltre i suoi meriti reali.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Jurgen77 30/12/15 11:00 - 572 commenti

Ottimo film di spionaggio in pieno clima di guerra fredda. Belle anche le ambientazioni invernali e solida la prova di Gene Hackman. L'azione non manca, anche se il finale forse è un po' scontato. Discreti gli attori di contorno. Consigliato a tutti gli amanti dello spy story in ambientazione guerra fredda.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Stelio 24/5/15 19:38 - 383 commenti

Thriller spionistico piuttosto ben diretto da un Davis in grado di maneggiare il genere con una certa perizia. Il resto lascia spazio al solito buonismo sempliciotto che prova a inquadrare e a mettere sullo stesso piano Stati Uniti e Unione Sovietica rivoltando clamorosamente principi affermati in altre sedi senza tutte queste mediazioni. Pochi squilli in una trama banale e prevedibile, finale d'effetto ma di poca sostanza. Decisamente sopravvalutato.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)