Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PASSIONE

All'interno del forum, per questo film:
Passione
Titolo originale:Passione
Dati:Anno: 2010Genere: musicale (colore)
Regia:John Turturro
Cast:John Turturro, Pietra Montecorvino, Peppe Barra, Massimo Ranieri, Lina Sastri, Raiz, Peppe Servillo, Enzo Avitabile, James Senese, Fiorello, Loredana Simioli, Angela Luce, M'Barka Ben Taleb
Visite:508
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/11/10 DAL BENEMERITO RAMBO90

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/1/11 5:54 - 10904 commenti

Insolito documentario musicale realizzato dall'attore italo-americano John Turturro che muovendosi per i vicoli di Napoli "incontra" la storia musicale passata e recente della città. Va dato atto al regista di avere affrontato un repertorio non sempre "facile" e commerciale (si veda tra l'altro "Il canto delle lavandaie" del Vomero), ma di avere colto al meglio (e con sincerità) l'anima popolare di una città affascinante e difficile.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 8/4/11 22:45 - 6982 commenti

Coraggiosa questa sorta di documentario sulla canzone napoletana attraverso la quale si cerca di "scandagliare" il cuore e l'anima della città partenopea. Turturro lo fa con audacia encomiabile, senza cercare il facile successo: lo dimostra la (discutibile) scelta delle canzoni (alcune delle quali interessanti ma non certo tra le più belle e popolari) e degli arrangiamenti (discutibili anche quelli). Inoltre cerca di stare il più lontano possibile, sostanzialmente riuscendoci, sia dalla retorica che dall'agiografia. Non per tutti, credo.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Enzus79 11/1/15 14:04 - 1552 commenti

Napoli vista (e sentita) attraverso le canzoni melodiche: da Napule a Don Rafé, da Maruzzella a Malafemmena, cantate da artisti contemporanei, napoletani e non. Belle scenografie e luoghi cha rendono il film più interessante di quel che sembra. John Turturro bravo alla regia. Consigliabile.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 2/11/10 15:43 - 5777 commenti

Omaggio a Napoli e alla sua musica da parte dell'attore John Turturro (per l'occasione anche regista), che gira attraverso i luoghi cardine della città, intervistando persone comuni e reinterpretando (con numerosi artisti napoletani e non) brani storici della canzone partenopea. Il ritmo è abbastanza veloce, alcuni arrangiamenti sono notevoli (tipo quelli cantati dalla Montecorvino), ma forse non è il genere di film adatto al circuito cinematografico. Turturro bravo come regista e simpaticissimo come attore-intervistatore.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Paulaster 12/1/17 10:53 - 2270 commenti

Turturro resta affascinato, più che da Napoli (scarse le location), dalla napoletanità espressa in musica ed esplora parte del repertorio locale. Breve accenno alla tradizione, spazio ai pezzi più noti tralasciando in toto il panorama odierno. La passione del titolo fuoriesce nelle interpretazioni ma un pizzico d'anima manca: Don Raffaè non centra nulla come il cantato di Fiorello in "Caravan petrol". Interessanti i pochi racconti, specie per il tema della Seconda Guerra Mondiale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: James Senese racconta le sue origini; Pietra Montecorvino; Peppe Barra.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Greymouser 23/1/12 13:54 - 1441 commenti

Niente da dire: l'operazione è arguta, raffinata e godibile, e - da napoletano - accolgo favorevolmente, nel complesso, la visione d'insieme che Turturro offre della musica partenopea, attraverso la storia e le contaminazioni più audaci e affascinanti. Ho solo qualche riserva sulla scelta delle location che fanno da sfondo alle esibizioni dei vari artisti: molto oleografiche, in negativo; panni stesi fra i vicoli, piazzali dissestati e mura fatiscenti. Esistono, certo, però c'è anche altro: la bellezza della musica non è la sola in questa città.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Uomomite 1/9/13 22:42 - 175 commenti

Non capisco come si possa realizzare un documentario sulla canzone popolare napoletana e far fuori almeno il 70% di ciò che a Napoli è stato veramente popolare negli ultimi qurant'anni. Metti dentro gli Avion Travel, gli Almamegretta, Fiorello che canta Carosone e non dici neanche una parola su Mario Marola, su Nino D'Angelo, sui neomelodici? Passa solo il "popolare" sdoganato e musealizzato dall'intellighenzia radical chic. Bene i duetti interraziali, bene la tammurriata contro la guerra. No, la mamma che muore no, non fa fine.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Bard 3/1/15 17:52 - 7 commenti

Fra immagini e musica popolare, un'immersione nei borghi, nelle leggende, negli angoli artistici della complessa Napoli. “Passione” è una rivisitazione - fatta da fuori - di quel mondo di colori contrastanti tra loro in cui semplicemente si deride la realtà attraverso un gesto con la mano, o generando un tono acuto sotto una melodia, o un’imprecazione. Turturro è bravo ma il film non si supera mai. Buona qualche sequenza; interessante per i personaggi che ci sono.
I gusti di Bard (Drammatico - Horror - Teatro)