Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SAFE

All'interno del forum, per questo film:
Safe
Titolo originale:Safe
Dati:Anno: 1995Genere: drammatico (colore)
Regia:Todd Haynes
Cast:Julianne Moore, Peter Friedman, Xander Berkeley, Susan Norman, Kate McGregor-Stewart, Mary Carver, Steven Gilborn, April Grace, Peter Crombie
Note:Aka "[safe]".
Visite:155
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/11/10 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pigro
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 1/11/10 9:24 - 7277 commenti

╚ malata di inquinamento e chimica, cosý si rifugia in una comunitÓ new age. Strano film, tra psicologia, denuncia sociale e allegoria (metafora della deriva attuale tra la tossicitÓ dell'esistenza quotidiana e l'ambiguitÓ dello spiritualismo? Cosa vuol dire essere "sicuri" oggi?). Ma i tre livelli sono condotti da una comune narrazione minimalista e apparentemente inconcludente, tanto Ŕ fatta di piccole cose che sembrano girare a vuoto senza portare a nulla, in una sostanziale uniformitÓ ben incarnata dalla monotonia della pur brava Moore.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 2/11/10 14:41 - 8008 commenti

Signora benestante, sposata e con prole, scopre di essere allergica praticamente a tutto: plastiche, stoffe, metalli, contatti coi suoi simili... Invece di cavarsela con un cynar, la poveretta finirÓ in una spocchiosa comunitÓ new age. Metafora pesantuccia sul logorio della vita moderna, che la diafana Moore attraversa quasi in trance, senza riuscire a suscitare molta simpatia umana, tanto che non si sa neppure che significato dare al suo progressivo isolamento: libertÓ dal superfluo? fuga dalle responsabilitÓ? ricerca esistenziale? bah!
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)