Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL RAGAZZO DAI CAPELLI VERDI

All'interno del forum, per questo film:
Il ragazzo dai capelli verdi
Titolo originale:The Boy with Green Hair
Dati:Anno: 1948Genere: drammatico (colore)
Regia:Joseph Losey
Cast:Pat O'Brien, Robert Ryan, Barbara Hale, Dean Stockwell, Richard Lyon, Walter Catlett, Samuel S. Hinds, Regis Toomey, Charles Meredith, David Clarke, Billy Sheffield, Johnny Calkins, Teddy Infuhr, Dwayne Hickman, Eilene Janssen
Visite:238
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/10/10 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 20/6/12 9:26 - 7066 commenti

L’opera prima di Losey è una favola pacifista, dove i capelli verdi di un orfano di guerra sono al contempo evidenza di una ferita interiore, segno di una diversità esistenziale e memento contro ogni futuro conflitto armato. Il tono naif del film, quasi superficiale (e comunque esplicito nel suo obiettivo), funziona perfettamente, a pochissimi mesi dalla fine della guerra mondiale, per colpire l’attenzione con la semplicità della commedia e la tragedia del dolore. Un’opera curiosa, perfino banale in certi momenti, ma profondamente sincera.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 23/10/10 16:43 - 6728 commenti

Breve apologo pacifista e pro diversità, che sconta un pò troppo didascalismo e buonismo (in parte giustificato poiché la guerra era finita da poco ed il rischio nucleare era più che palpabile) e che segna l'esordio dietro la macchina da presa di Losey. A vederlo oggi è abbastanza invecchiato, ma continua a lasciarsi guardare piacevolmente. Cast di ottimo livello. Una buona opera prima.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 10/4/16 18:50 - 7352 commenti

La polizia trova un ragazzino fuggito di casa, rapato a zero. Uno psicologo lo ascolta raccontare la sua storia.... Il lungometraggio d'esordio dei uno dei più grandi registi della sua generazione è un apologo pacifista in forma di fiaba: Peter, piccolo orfano di guerra che respinge inconsciamente la propria condizione, attraverso un "marchio" fisico, comparso magicamente, ne diventa l'emblema, a monito e ricordo vivente delle sofferenze che i conflitti infliggono ai più indifesi. Amabilmente invecchiato, difetta per ingenuo didascalismo ma non per mancanza di sincerità.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 23/8/12 21:57 - 3024 commenti

Favola allegorica e amarognola girata con pochi mezzi (location limitate, breve durata) ma sorretta da un'ottima idea di base (orfanello di guerra si risveglia con il look citato nel titolo e si ritrova a fare i conti col razzismo dilagante), ottimamente sviluppata in tutte le sue possibili sfaccettature e senza alcuna caduta di gusto. Datato, ma si tratta di una datatezza che diventa valore aggiunto, con le sue irresistibili ingenuità e il suo Technicolor dai cromatismi luminosissimi e irreali. Attori azzeccati. Consigliatissimo.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)