Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CRANIO E IL CORVO

All'interno del forum, per questo film:
Il cranio e il corvo
Titolo originale:The mind benders
Dati:Anno: 1963Genere: fantascienza (bianco e nero)
Regia:Basil Dearden
Cast:Dirk Bogarde, John Clements, Mary Ure, Michael Bryant, Wendy Craig, Harold Goldblatt, Edward Fox, Norman Bird, Geoffrey Keen, Terry Palmer, Roger Delgado, Terence Alexander, Georgina Moon, Teresa Van Hoorn, Timothy Beaton, Christopher Ellis, Edward Palmer
Note:Soggetto dal romanzo "The Mindbenders" dello scrittore scozzese James Kennaway, pubblicato nel 1963.
Visite:485
Il film ricorda:Stati di allucinazione (a Undying)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/10/10 DAL BENEMERITO XABARAS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 14/1/17 0:16 - 3875 commenti

Melodramma confezionato con locandina da horror che anticipa in parte - ma restando ancorato al verosimile - il più celebre (e visionario) Stati di allucinazione. Ispirato da reali esperimenti di deprivazione sensoriale (con immersione in vasca di isolamento proprio come il già citato film di Russel), Il cranio e il corvo si accentra sulla crisi di coppia e/o matrimoniale con medico sottoposto a duplice esperimento (deprivazione più indottrinamento). Ottima la performance degli attori, ma il contenuto del film è piuttosto ostico e non per tutti...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le quattro fasi generate nel medico a causa dell'isolamento/sospensione nella vasca.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 13/7/11 1:15 - 6968 commenti

La prima parte è interessante ed affascinante, ricca di mistero ed intrigo: degna della migliore fantascienza inglese. Nella seconda parte la vasca "esce di scena" ed inizia un film diverso: più prevedibile, meno intrigante e scivolante verso una chiusa un pò troppo accomodante e buonista. Forse un finale aperto avrebbe giovato. Bel cast con un Bogarde monumentale. Di crani e corvi neanche l'ombra: a cosa pensavano i titolisti italiani?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La vasca.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 2/1/17 10:17 - 8008 commenti

Per scagionare dall'accusa di tradimento un collega suicida, un professore di Oxford si sottopone ad un esperimento di deprivazione sensoriale... Il titolo italiano fa pensare a Poe, ma si tratta di un film di fantascienza su un tema intrigante come quello del lavaggio del cervello e del controllo mentale. Nella seconda parte, la storia vira verso altri lidi, diventando un thriller sentimentale con la trasformazione del protagonista da marito amorevole a PMS (porco maschio sciovinista) suo malgrado. Bogart magnetico, convincente soprattutto nella versione bastarda.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Lei è un bambino" ripetuto più volte.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nicola81 18/6/18 23:13 - 1660 commenti

Si parla di lavaggio del cervello e lo si fa con apprezzabile rigore scientifico ma senza concedere quasi nulla allo spettacolo (maggiori concessioni alla storia di spionaggio avrebbero aiutato, in questo senso). La prima parte, cupa e misteriosa, è la più affascinante, ma anche quella più ostica; nella seconda arriva un'improvvisa sterzata melodrammatica, che rende il film più fruibile ma anche più convenzionale. Ottima la prova del cast, soprattutto di Bogarde. Incomprensibile il titolo italiano.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Xabaras 24/12/10 20:22 - 189 commenti

Nell'oscura vasca di "deprivazione mentale" affoga tra spasmodiche contorsioni e laceranti urla ogni parvenza di inamovibile fermezza psichiche. Possibile una via d'uscita? Parte come un classico film di fantascienza inglese anni Sessanta popolato da invisibili e minacciose ombre rosse, si conclude con un appassionato appello all'amore universale come unica ed incontrovertibile speranza di riscatto dalle aberrazioni della scienza. Inspiegabile il riferimento a crani e corvi del titolo. Ottimo tutto il cast, da standing ovation Bogarde.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'immersione nella vasca di "deprivazione mentale".
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)