Cerca per genere
Attori/registi più presenti

AGENTE 007 - BERSAGLIO MOBILE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Uno dei Bond più spenti di sempre, tirato via e che poggia su di un soggetto privo di spina dorsale, dove le scene spettacolari (poche) sembrano appiccicate a forza per non deludere completamente i fan. Il prologo ripropone l'ennesima variante sul tema dell'inseguimento sugli sci, con Bond al Polo (uno scenario splendido) che fugge sulle note di “California Girls” dei Beach Boys per ritrovarsi in uno strano sommergibile ad amoreggiare con la milionesima amante. Poi la sigla di testa - tosta e innovativa (nonché celeberrima) cantata dai Duran Duran e scritta in collaborazione con l'immancabile John Berry - sembra dare l'avvio giusto. Falso allarme: subito ci si intruppa in una sceneggiatura scialba e in un antagonista (Christopher Walken, andava sfruttato meglio!) privo di un briciolo di carisma. La sua aiutante (Grace Jones, statuaria e praticamente muta) completa una coppia tra le meno convincenti viste nella saga bondiana. Moore prova a infilare qualche gag, ma ormai è con tutta evidenza giunto al capolinea: impacciato nei movimenti, con i capelli tinti alla Biscardi, è solo l'ombra di se stesso. Il finale vagamente hitchcockiano sul Golden Gate di San Francisco è un buon colpo di coda, ma fino a quel momento una regia piatta (per la terza volta consecutiva firmata da John Glen, che proseguirà), un'ambientazione priva di fascino e una storia insulsa hanno già rovinato tutto. Patetiche le fughe nel fuoco, le corse a cavallo... Perlomeno ci vengono evitate le lotte a colpi di pugni e karate (Moore non ha più l'età...) e le troppe parentesi “di letto”. Ma non è abbastanza e quindi...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/6/14 0:59 - 4526 commenti

Di bruttezza quasi imbarazzante. E' iperfumettistico sin dal preambolo ed ha i solti problemi di ogni 007, ma qui il tutto è aggravato dal fatto che non riesce ad essere simpaticamente baracconesco come era per esempio Moonraker, perché qui le idee sono banali (cavalli drogati) o inaccettabili (sistemi spia ipertecnologici, ma solo audio...; la Jones che riconosce 007 con provvidenziale ma inspiegabile ritardo...). Bella, ma banale, la Jones. La Roberts, su ogni 100 parole che dice, 50 sono "James". Forse lo 007 peggiore.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 5/10/07 14:39 - 11087 commenti

Ultimo e meno riuscito film con Moore nei panni di Bond. L'attore è ormai logoro per il personaggio e si vede, il film è una stanca ripetizione di situazioni ed azioni già viste ed il personaggio pare non avere più molto da dire. Anche la Bond girl è abbastanza insulsa. Si salvano i cattivi: la Jones e Walken, entrambi eccessivi con belle intepretazioni volutamente sopra le righe e la giusta dose di (auto) ironia. Film inutile.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 10/5/15 13:11 - 7204 commenti

Il solito Bond-movie che non mi è sembrato né peggio né meglio di tanti altri. Alterna momenti buoni ad altri di stanca a causa di una durata al solito eccessiva visto il tipo di film: ma perché farli durare sempre (o quasi) due ore abbondanti? Nel cast il meglio lo danno i cattivi: una scatenata Grace Jones ed un Walken abbastanza misurato e poco gigione. Male, a mio avviso, la prova della Roberts. Per gli amanti della serie: gli altri possono astenersi.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 3/1/16 0:31 - 8575 commenti

Moore si congeda dal personaggio con un capitolo di routine, anche se non baracconesco come altri. Pur potendo contare su una spalla doc come Macnee, sulla bellezza marziana di Grace Jones e su un cattivo affascinante come Walken, il film è condannato alla mediocrità da una sceneggiatura moscia, con una trama ippo-tecnologica poco interessante. Moore, che in fondo nel ruolo non ci aveva mai creduto, offre una prestazione sottotono, mentre Roberts gareggia con d'Abo per la palma della bond-girl più lagnosa e disutile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 30/1/09 10:57 - 3620 commenti

Senza infamia e senza lode. Scenografia apprezzabile ma ritmo discontinuo. Qualche buona sequenza ambientata a Parigi. Tra i personaggi menzione per il villain ben caratterizzato (Walken), l'autista di Bond (il Macnee famoso per la serie The Avengers) e la Jones, esteticamente discutibile ma funzionale. Salvataggio del mondo come sempre da baraccone ma riprende quota con l'epilogo sul Golden Gate. Due pallini.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Daidae 10/2/20 18:19 - 2642 commenti

Non è certamente il miglior Bond, ma si lascia comunque apprezzare. Al solito abbiamo la canzone che apre i titoli di testa (la stupenda "Dance into the fire" dei Duran Duran), due belle Bond girl (Mary Stavin che appare pochissimo e Tanya Roberts) e tante scene di azione; Roger Moore ha quasi 60 anni, in questo film, ma ne dimostra parecchi di meno. Nella parte dei cattivi l'ottima Grace Jones e il discreto Christopher Walken. Trama un po' confusa, ambientazioni lussuose come da tradizione e location multiple. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Zorin offre da bere a modo suo a un tizio che vuole ritirarsi dall'affare.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

124c 4/4/09 12:46 - 2736 commenti

Dopo 12 anni di onorato servizio, Roger Moore lascia i panni di James Bond e (ahimè) il cinema che conta, con questo film, all'età di 57 anni. Pur non essendo fra i Bond migliori, e nonostante gli stunts che rimpiazzano Moore, può vantare l'ottima colonna sonora dei Duran Duran e le riuscite scene a Parigi e a San Francisco. Azzeccato Christopher Walken come cattivo, impeccabile l'ex-John Steed Patrick Macnee, selvaggia Grace Jones e simpatica Tanya Roberts. Ultimo Bond anche per Lois Maxwell (la storica Miss Moneypenny). Non è da bocciare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena alla Torre Eiffel, che vede la cattiva Grace Jones, vestita come una ninja, intrappolare le gambe di Roger Moore usando una canna da pesca.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Lovejoy 19/12/09 14:17 - 1825 commenti

Forse il peggior Bond interpretato da Moore. Di certo il più brutto della infinita serie. Gli sceneggiatori ormai raschiano il fondo del barile, proponendo la solita trama fatta di intrighi e di colpi di scena (qui veramente scarsi). Ad affossare il tutto, l'assenza di una mano decente in cabina di regia. Moore non convince e il resto del cast, cattivi compresi, non lascia certo il segno. Di contro, splendida la title track. Ma è l'unico motivo d'essere di una pellicola men che mediocre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Rambo90 2/8/14 16:37 - 6070 commenti

Avventura di 007 che ho sempre gradito particolarmente, sia per la storia meno confusa che per le ottime scene action. Moore, anche se invecchiato, era ancora perfetto per il ruolo e il villain di Walken è davvero uno dei più riusciti della lunga saga. Non mancano piacevoli tocchi di ironia (soprattutto nei duetti tra Moore e Macnee nella prima parta), una splendida Bond Girl (la bella Roberts) e un bel finale adrenalinico. Notevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 23/3/17 22:10 - 4099 commenti

La coppia di cattivi (Walken, Jones) di questo episodio è forse la cosa più originale, ma ci sono anche i cavalli, il silicio per i computer e la Silicon Valley ai suoi esordi, a dare un pizzico di modernità in un campo in espansione. Lo sguardo di Moore non è più così vispo, ma fisicamente regge ancora, (anche 007, come tutti, deve invecchiare). Non esorbitante ma comunque piacevole, per l'azione, le location e per l'idea di come annientare la concorrenza, anche se piuttosto inverosimile. I Duran Duran lasciano il loro segno.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  14/2/13 22:12 - 2774 commenti

Troppa azione per una pellicola che comunque non è la peggiore della serie. L'intrigante sceneggiatura deve fare i conti con l'improponibilità della messa in scena, se si escludono le riuscite sequenze del finale in bilico sul ponte. Grace Jones è una personalità troppo forte per farci dimenticare chi è in realtà, anche se nel film si è visibilmente impegnata. Il brano dei Duran Duran è mitico, location più appariscenti che fantastiche. Buona l'interpretzione di Walken.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Il Dandi 18/8/17 1:05 - 1623 commenti

Ingloriosa ultima volta di Roger Moore nei panni di 007: il budget vistosamente ridotto rispetto agli standard della serie pesa sulla realizzazione delle poche trovate, con travestimenti e scappatoie da avventura di Topolino. Da salvare la coppia di cattivi, con il duo (in odor di bondage) Walken-Jones che entra di diritto nelle antologie di certo trash mainstream anni '80. Moore però era ormai già oltre l'età del pensionamento per il ruolo. Evitabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La pettinatura demoniaca di Grace Jones; L'inseguimento con l'autopompa.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Disorder 17/11/12 13:06 - 1392 commenti

E' un addio in tono minore, quello di Roger Moore al personaggio di 007. Il protagonista appare stanco (più che normale, dopo sette pellicole...), lo svolgimento è troppo canonico e prevedibile. Grace Jones (che qui sfoggia una delle capigliature più brutte mai viste sugli schermi) non lascia assolutamente il segno. Il film si salva per le belle location e per qualche momento d'azione veramente indovinato (l'inseguimento in autopompa per le strade di San Francisco!). Mediocre...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Giacomovie 25/3/17 9:53 - 1324 commenti

Bond cerca di impedire la distruzione di Silicon Valley. Nonostante una regia ordinaria e un Roger Moore (nell’ultima apparizione) invecchiato e annoiato (ma sempre ironico), il film è piacevole. L’andamento è scorrevole, per un lungo periodo lascia poche tracce di sé ma recupera notevolmente nella solita impennata finale, con scene tese non semplici da girare. Valida la prova di Walken nel ruolo del cattivo, meno quella di Tanya Roberts, Bond girl poco seduttiva. Belle le sequenze sulla Tour Eiffel e in altri bei posti d’interesse turistico.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Lythops 3/9/15 12:30 - 972 commenti

Sempre meno interessante salvo che nelle scene d'azione, che si guardano con il consueto interesse non senza una profonda ammirazione per la controfigura di Moore, che passa indenne attraverso mitragliate di ogni genere. Gli sforzi della produzione, oltre alla realizzazione degli effetti, sono volti anche al casting femminile, ma tanto zelo produce un risultato poco credibile per diversi volti non proprio intelligenti. I due cattivi fanno un ottimo lavoro, ma non basta. Un ottimo montaggio non salva una pacchianata fenomenale.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

R.f.e. 23/2/10 13:07 - 819 commenti

"Oddio, James, cosa stai facendo? Ma come ti sei ridotto...!" è l'urlo che io lancio quando rivedo la sequenza in cui Moore va a letto con quella, per me orrenda, donna (come facessero a considerarla un sex-symbol è cosa che sfugge alla mia comprensione) che risponde al nome di Grace Jones! Bellissima invece Tanya Roberts (ma non basta) e davvero odiosetto Walken (con quel risolino che gli cancelleresti volentieri dalla faccia prendendo la medesima a pugni). Uno dei peggiori Bond, senza alcun dubbio.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Almicione 16/7/15 20:52 - 765 commenti

Lungo, noioso, insoddisfacente. Si è deciso di rimarcare maggiormente gli elementi propri della saga – i quali peraltro sono diventati stucchevoli a causa della loro reiterazione – senza prestare cura ai passaggi e ai dettagli secondari. Le scene scontate, le ambientazioni in città e in miniera, un Moore troppo vecchio non aiutano a coinvolgere lo spettatore, spinto a chiudere leggermente le palpebre. Non male Walken!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza sul Golden Gate.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Siregon 30/10/10 0:02 - 353 commenti

Merita di essere visto solo per Tanya Roberts e il fantastico Max Zorin interpretato dal sempre carismatico (anche ossigenato) Walken. La canzone dei Duran Duran è fra le più celebri in assoluto anche se visivamente i titoli di testa non sono fra i più memorabili della serie. Moore, con la sua classe di sempre, lascia ormai fuori tempo limite il personaggio dell'agente creato da Fleming, purtroppo mal supportato da una regia di John Glen piatta come al solito. Si salvano un paio di sequenze a Parigi. Bollito.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

Darkknight 23/8/17 15:55 - 348 commenti

Checché se ne dica, uno 007 non indegno, più violento dei precedenti (ma per questo più coinvolgente) senza sacrificare l'ironia. Moore è una garanzia, il piano malvagio non è male (aggiornato all'epoca degli steroidi e dei microchip), il cast è pieno di sorprese (non solo l'orrida Jones e la deliziosa Roberts, ma anche Patrick Macnee, Dolph Lundgren, Alison Doody). Sovrasta tutti un Christopher Walken psicopatico platinato e geneticamente modificato che echeggia I ragazzi venuti dal Brasile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "View to a Kill" dei Duran Duran, la miglior Bond-song dopo "Live and Let Die" di Paul McCartney.
I gusti di Darkknight (Animazione - Horror - Western)

Mfisk 5/10/07 23:43 - 127 commenti

Insostenibile pizzone riscattato molto molto parzialmene dal gelido ghigno di Christopher Walken e da un nudo di spalle di Grace Jones: siparietto adatto per gli studenti d'arte alle prese con l'esame di anatomia o figura dal vero. Non ci sono neppure le genialate di Q, relegato in una comparsata oratoriale priva di senso (e questo la dice lunga!) Qualche idea brillante, tipo la macchina che si riduce all'avantreno e tanti minuti di sano ronfare.
I gusti di Mfisk (Commedia - Gangster - Guerra)

Sircharles 9/9/16 11:58 - 85 commenti

L'ultimo 007 di Roger Moore è di alto livello: trama solida, elaborata al punto giusto ma non cervellotica, colpi di scena ben dosati, canoni tipici della saga rispettati senza risultare ripetitivi, un cattivo fra i più credibili di sempre, il luciferino Zorin - Walken. Siamo negli anni Ottanta e si strizza l'occhio all'era del computer, in più non mancano varie icone pop del periodo: Grace Jones e Tanya Roberts, a vertici di popolarità mai più toccati in seguito e la canzone/traino affidata ai Duran Duran.
I gusti di Sircharles (Azione - Commedia - Thriller)