Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FRATELLI IN ERBA

All'interno del forum, per questo film:
Fratelli in erba
Titolo originale:Leaves of Grass
Dati:Anno: 2009Genere: commedia (colore)
Regia:Tim Blake Nelson
Cast:Edward Norton, Keri Russell, Tim Blake Nelson, Susan Sarandon, Richard Dreyfuss, Josh Pais, Lucy DeVito, Kent Jude Bernard, Amelia Campbell, Randal Reeder, Leo Fabian, Tina Parker
Visite:332
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/9/10 DAL DAVINOTTI
Ma quanto piace agli attori potersi sdoppiare mostrando d’esser capaci d’interpretare due diversi personaggi (meglio se di carattere opposto) nello stesso film… Edward Norton non fa eccezione (non a caso è tra i produttori), e così eccolo nella classica commedia con gemelli, dove alla base del divertimento sta ovviamente l’interscambio tra fratelli che nel quotidiano affrontano la vita in maniera del tutto differente. Qualcosa di molto simile l’avevamo visto pure da noi, dove Pozzetto era esattamente come qui un insegnante e allo stesso tempo il gemello cui serviva un aiuto causa problemi con la mala. Ma a onor del vero E’ ARRIVATO MIO FRATELLO era più spassoso e sincero, mentre qui le strizzatine d’occhio al cinema pulp stonano non poco, nonostante la bravura di Richard Dreyfuss. Che Norton sia attore di elevata caratura nessuno lo mette in dubbio, tanto che i momenti migliori del film sono quelli in cui l’attore è alle prese con se stesso: ritornato in Oklahoma dopo aver ricevuto notizia della morte del fratello, il professore filosofo riprende contatto con un mondo che aveva abbandonato da piccolo, dominato dalla figura del gemello con la fissa della marijuana: la coltiva idroponicamente attraverso macchinari sofisticatissimi e… la spaccia, proseguendo a dichiarare l’amore per l’erba ereditato dai genitori hippie (lei è Susan Sarandon, in una delle tante parti di nessun rilievo del film). E’ un film americano a discreto budget, per cui la sceneggiatura offre anche qualche buon momento e qualche gag ben sviluppata, ma è troppo poco se si voleva cercare la risata e pure se invece si voleva far riflettere su altro. Le improvvise esplosioni splatter infastidiscono per la loro gratuità, la cricca del fratello spacciatore è rigonfia di volti e personaggi stereotipati e tutte le figure femminili sono dipinte con una superficialità e una ruffianeria deprecabili. Tim Blake Nelson, regista e sceneggiatore del film (nonché attore nel ruolo del truce Bolger), fallisce perlopiù su entrambi i fronti e deve ringraziare solo Norton se questo LEAVES OF GRASS in qualche modo procede riuscendo qui e lì a strappare qualche risata. Certo, qualche colpo a sorpresa non manca, ma non è questo che può salvare un film che poca traccia è destinato a lasciare.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 3/10/10 8:20 - 10870 commenti

Difficilmente inquadrabile, Fratelli in erba è un ibrido tra una commedia demenziale, una storia sentimentale (anche nel senso che analizza i sentimenti dei rapporti familiari) e l'opera drammatica. Non tutto è perfettamente centrato ma indubbiamente il film (che presenta indubbie analogie con alcune opere dei fratelli Coen) è piuttosto intrigante grazie alla buona realizzazione e ad un cast molto curato con ottimi attori anche nei ruoli secondari.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 19/9/10 0:32 - 4286 commenti

Questo regista dev'essere un fan dei Coen; e non ci sarebbe niente di male, se non tentasse di imitarli con risultati quasi avvilenti, tolti alcuni momenti abbastanza riusciti, che però vengono sommersi da dialoghi stucchevoli, ovvietà e spiattellamenti di poeti e scrittori, quasi nel tentativo di elevare un prodotto non certo di livello e che di pretese non può e non deve averne. In più, le scene violente appaiono totalmente fuori luogo, quasi stridenti. Gli attori se la cavicchiano, anche se, soprattutto Norton e Dreyfuss, sono decisamente sprecati. Posticcio e maldestramente bifronte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le svastiche al contrario.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 19/11/15 18:04 - 7866 commenti

Doppio ruolo per Norton: un assennato professore di filosofia tutto dedito agli studi ed il suo gemello hippy coltivatore di marjuana. Il loro incontro dopo molti anni, voluto dal secondo che si trova nei guai, sconvolgerà la vita di entrambi... L'attore Nelson tenta la carta della commedia coeniana ma l'impasto fra i toni riflessivi e quelli criminal-demenziali non gli riesce bene e i risvolti in chiave pulp più che spiazzanti risultano forzati. La sensazione complessiva è quella di una sceneggiatura debole e di una regia confusa che sprecano il buon cast a disposizione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dreyfuss, ebreo benefattore nonché fornitore di droga agli spacciatori della zona, affronta il Norton hippy armato di un candelabro a sette braccia .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Piero68 10/10/11 10:00 - 2618 commenti

Nelson cerca di scimmiottare le black-comedy dei fratelli Coen. Purtroppo con scarsi risultati. La sceneggiatura poteva anche andare bene, ma è proprio la regia che spreca. Norton si cimenta con un ruolo doppio. Se la parte del fratello buono gli viene discretamente, è quella del cattivo (stranamente) che non convince. Sembra di plastica nella sua rigidità. Alla fine ne esce un film né carne né pesce. E anche se la colonna sonora è buona e alcuni momenti altamente evocativi di un periodo andato, si fatica ad arrivare alla fine.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 13/10/11 22:44 - 2088 commenti

La commistione di più stili nell'opera genera una confusione narrativa che penalizza notevolmente il risultato finale. La sceneggiatura predilige un registro linguistico molto forbito e ricercato, ricalcando lo stile tipicamente "coeniano". La recitazione di Norton è impeccabile e Dreyfuss regala 5 minuti di puro cinema. La sensazione predominante è di assistere ad un film riuscito solamente in parte. Sufficiente.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)