Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OGNI VOLTA CHE TE NE VAI

All'interno del forum, per questo film:
Ogni volta che te ne vai
Dati:Anno: 2004Genere: commedia (colore)
Regia:Davide Cocchi
Cast:Fabio De Luigi, Cecilia Dazzi, Rolando Ravello, Giorgio Colangeli, Franco Mescolini, Bruno Corazzari, Giampiero Bartolini, Raoul Casadei
Visite:359
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/8/10 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 31/3/17
"I califfi del liscio" sono un gruppo musicale abituato a suonare senza troppo successo nelle balere della Romagna; Orfeo (De Luigi) ne Ŕ il cantante, autore a dire il vero di un unico brano del loro repertorio, un pezzo "per i giovani" che ha solitamente l'effetto di far fuggire le coppie dalla pista di ballo. Il ritorno in paese di Pamela (Dazzi), una vecchia amica di Orfeo, la porta ad unirsi al gruppo come doppia voce cambiandone le sorti nonchÚ la vita di Orfeo, innamorato pazzo. Ma un giorno Pamela scompare, senza una spiegazione, e risale la depressione. Il ritorno, inevitabile, sarÓ piuttosto traumatico ma preluderÓ all'esibizione al "Casadei day", il concorso canoro di liscio presieduto dal mitico Raoul (in partecipazione straordinaria). Dietro a una delle mille storie di band alla ricerca del successo che si preparano per l'avvenimento clou perdendo pezzi per poi recuperarli, si cela quello che pi¨ Ŕ centrale, ovvero il rapporto burrascoso tra Orfeo e Pamela: lui metodico, preciso, programmatore, si trova a dover fare i conti con una lei dal carattere opposto, una per la quale non ci pu˛ mai essere nulla di certo. Basta questo per sgretolare le certezze di Orfeo, giÓ costretto a fare i conti con un padre megalomane e insoddisfatto e un amico, "Scintilla" (Ravello), alle prese con una fidanzata che d'improvviso decide di farsi suora. De Luigi, meno remissivo del previsto, sostituisce spesso all'abituale passivitÓ un carattere instabile e burbero, capace di improvvise sfuriate come di momenti di assoluta dolcezza. La Dazzi gli tiene testa con veemenza e la fragilitÓ di chi non ha affatto chiaro in testa come comportarsi per il futuro: lunatica, nervosa, trova a letto o sul palco i migliori attimi d'intesa col partner, lasciando che per il resto l'estro prenda il sopravvento. L'aria di Romagna si fa sentire, il verde e la vita nei piccoli paesi di campagna fa da sfondo senza mai comunque imporsi. Il film quindi procede senza troppo sbalzi tra strappi improvvisi (giÓ intuibili dal titolo) e piccoli drammi contingenti. Meno incisivo del previsto il resto della banda, anche se Ravello alle prese con la sua ragazza a volte sa divertire. La musica - un genere insolito, per il cinema - occupa i silenzi e fa da collante alla storia, provvedendo lei a caratterizzare un film per il resto piuttosto convenzionale, per quanto piacevole da seguire.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 16/9/12 7:45 - 10984 commenti

Discreta commedia italiana diretta da un regista del quale si sono perse le tracce. E' piuttosto efficace la rappresentazione dell'ambiente provinciale, romagnolo in questo caso, che fa del ballo liscio un vero caposaldo della cultura popolare (e l'apparizione del mitico Casadei Ŕ giustificata in questo senso); funziona anche la coppia di protagonisti (specie la Dazzi) mentre la regia ha un impianto un po' troppo televisivo. Gradevole.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rambo90 19/8/10 0:07 - 5936 commenti

Orfeo (De Luigi) si sta preparando a un grande festival del liscio insieme al padre e alla sua vecchia band quando all'improvviso torna nella sua vita Pamela (Dazzi), di cui Ŕ sempre stato innamorato fin da piccolo. Quando sembra che anche lei ricambi, scompare di nuovo. Ogni volta che te ne vai Ŕ appunto il titolo della canzone che Orfeo scrive e canta poi al festival; il film Ŕ grazioso, ricco di momenti divertenti (Ravello che aggredisce la sua ex fattasi suora) e De Luigi dimostra di essere un attore simpatico e misurato.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)