Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NATALE IN SUDAFRICA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/12/10 DAL DAVINOTTI
Un Natale sottotono, che evidenzia la sua povertà fin dai titoli di testa, con elefanti malamente animati a danzare sulle note del waka-waka di Shakira (sigla del per noi dimenticabilissimo mondiale sudafricano). Autopresentazione dei personaggi come d’abitudine e formazione delle coppie: da una parte De Sica e Max Tortora, dall’altra Ghini e Panariello più la sex bomb del momento Belen Rodriguez. Inutile dire che la parte del leone (in tema, visto il clima) la fa come sempre De Sica, anche se lo affianca forse la migliore spalla avuta finora ovvero quel Max Tortora che di Christian pare quasi un replicante. Insieme i due fanno subito scintille, ma faticano per via di una sceneggiatura meno brillante del solito, costretta ad affidarsi più del previsto all’estro dei protagonisti. Così, finché si ha l’esperienza e il talento di un De Sica o l’innata vivacità e la brillantezza di Max Tortora in qualche modo si riesce a reggere da soli il peso dell’episodio, ma se la confidenza con questo tipo di comicità non la si ha affatto come nel caso di Ghini (che di De Sica era solo una buona spalla, gli anni precedenti) o ci si ritrova un po’ pesci fuor d’acqua come Panariello, poco si può fare per raddrizzare un copione maldestro. Aggiungiamoci una fotografia pallida che non valorizza affatto i paesaggi, una deludente gestione delle musiche e capiremo il perché sia il caso di dare una bella scossa per ravvivare un appuntamento che si sta spegnendo con gli anni, seguendo le orme di chi l’ha rappresentato meglio di chiunque altro. De Sica come tutti quando invecchia perde un po’ di smalto, ma lo sorregge sempre l’esperienza nell’utilizzo di gag che conosce a memoria e che affina sempre di più ottenendo il massimo col minimo. E’ lui insomma, una volta di più, il cardine attorno a cui ruota il film, e quando in scena non c’è si ha sempre l’impressione di avere a che fare con i tipici riempitivi. Non parliamo poi degli immancabili intervalli giovanilistici, affidati stavolta alla protagonista della celebre serie argentina IL MONDO DI PATTY Laura Esquivel, che qui deve giostrarsi i suoi due fidanzati un po’ scemi arrivati in Sudafrica uno all’insaputa dell’altro in una sorta di LUNA DI MIELE IN TRE al femminile. E’ un ulteriore segno di disomogeneità, che la scarsa cura dell’insieme rende ancora più evidente (e di certo la Esquivel non è stata una scelta felice). Per l’esagerazione volgare di alcune scene legate a ippopotami e leoni sembra di essere tornati ai tempi bui di NATALE IN INDIA, ma per fortuna qui c’è un minimo di “gusto” (si fa per dire) in più. L’aver tolto De Sica dagli abituali intrallazzi tra mogli e amanti e averlo infilato in una storia di truffe reciproche col fratello (Tortora) poteva essere una variante interessante, che abbisognava però di maggiore convinzione per essere percorsa fino in fondo. Le due mogli meridionali funzionano solo quando danno ai protagonisti la possibilità di esprimersi al meglio ogni volta che devono ammettere di non aver capito il loro dialetto, ma Belen fa molto peggio, facendo capire che la recitazione (almeno per il momento) non è il suo forte. Panariello e Ghini passano metà del tempo con lo sguardo incollato alle sue chiappe, ma il primo è sicuramente più divertente quando esagera nel suo scorrettissimo furore antianimalista, il secondo sarebbe bene tornasse a fare ciò che più gli riesce abbandonando l’idea di proporsi come comico. Il poco entusiasmo di chi ha lavorato al film si riflette sul risultato finale, lontano dagli scintillanti natali degli anni d’oro. Evidentemente il Sudafrica non porta fortuna all’Italia…
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 2/4/11 5:47 - 10957 commenti

Ammesso che ce ne siano stati di buoni, Natale in Sudafrica rappresenta uno dei punti più bassi dell'infinita "saga" dei cinepanettoni. Il prodotto è chiaramente in fase calante (e gli incassi, questa volta in evidente flessione sono lì a dimostrarlo). Il film è la solita pochade di bassissimo livello che per strappare la risata (ma non ci riesce quasi mai !) è costretta a ricorrere ad "effetti di basso ventre" mentre ci si potrebbe sforzare di inventarsi qualcosa di nuovo per sfruttare il buon potenziale degli attori impiegati.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Deepred89 31/12/11 2:53 - 3112 commenti

Tremendo, forse il peggior cinepanettone mai realizzato. Regia maldestra, fotografia squallida, sceneggiatura praticamente senza una sola situazione o battuta accettabile, un'atmosfera desolante resa ancora meno sostenibile dalle tremende interpretazioni di gran parte del cast. Tristissimo il riciclo della gag dell'ascensore di Merry Christmas, ma dove là c'era De Sica, qui abbiamo le Esquivel (incommentabile). Può il solo De Sica tenere a galla l'intero film? In questo caso no. Bocciato senza possibilità di appello (il film, non De Sica).
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 19/12/10 13:39 - 2929 commenti

Sarà che il Sudafrica a noi italiani ricorda momenti piuttosto tristi, ma questo cinepanettone funziona poco: si ride moderatamente e la vicenda è alquanto raffazzonata e poco entusiasmante. Lo stile delle coppie ad episodi incrociati viene rinnovato, ma funziona sempre e solo l'intoccabile De Sica che, malgrado non aggiunga nulla di nuovo a quanto già fatto e detto in passato, è sempre una gioia vedere in azione. Qua trova un'ottima spalla: Max Tortora, attore ancora poco sfruttato dal nostro cinema. Per il resto siamo su livelli mediocri.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Rambo90 23/12/10 1:29 - 5883 commenti

È sempre allegro e divertente vedere un cinepanettone a Natale, ma quest'anno il livello si è abbassato e non tanto per la volgarità, ma per storie abusatissime (ancora scambi di valigie, tribù selvagge, animali guastafeste) e gag riciclate (ma l'impalamento con seguente battuta non ricorda troppo L'armata Brancaleone?). Si arriva ai due pallini grazie all'estro di De Sica (bene accoppiato con Tortora), a un Panariello sempre simpatico e ad episodi finalmente di nuovo intrecciati e non solo alternati. Inutile la Esquivel.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'avidità di De Sica nel recuperare i soldi falsi dentro i rifiuti.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 30/6/12 11:34 - 3483 commenti

Tra tutti i cinepanettoni visti questo è sicuramente il più brutto. Nonostante l'impegno profuso dal sottoscritto per cercare di trovare qualcosa di divertente non sono riuscito a ridere in maniera sincera nemmeno una volta. Questa volta non si è curato nemmeno l'aspetto scenografico pensando che bastasse mettere qualche animale feroce e qualche immagine sbiadita da pseudo-cartolina. Pessimi al solito gli attori del trio giovanile. Tra una sculettata e l'altra di Belen si arriva alla fine, ma che fatica...
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Piero68 8/6/12 8:15 - 2662 commenti

Non che gli altri cinepanettoni siano chissà cosa, ma con questo si è toccato davvero il fondo del fondo. Sembra di assistere alla caricatura che viene fatta al genere nel film Boris: rutti, scorregge, doppi sensi volgarissimi sono il massimo della comicità, qui. Senza dubbio il peggiore in assoluto. Manca una sceneggiatura, la regia è imbarazzante, la fotografia idem. Un cast svogliato (De Sica in primis) con delle seconde linee (i giovanotti) a dir poco pietose. Persino la colonna sonora lascia a desiderare.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Belfagor 30/5/11 22:16 - 2597 commenti

Ormai, il cinepanettone è piatto anche senza essere volgare. Trattasi infatti di un prodotto mediocre focalizzato sull'attirare in sala più fasce di pubblico possibile: ecco quindi Laura "Patty" Esquivel nella sottotrama giovanile, Tortora e Panariello con i dialetti, la Rodriguez che mostra un po' di carrozzeria e via discorrendo. Fotografia anemica, gag riciclate. L'unico a muoversi con destrezza, neanche a dirlo, è De Sica, ma a questo punto è il caso di chiedersi se ne valga ancora la pena (probabilmente no).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: De Sica che si fa fare lo spelling del sito web al telefono, con annessa amara sorpresa.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Disorder 2/1/12 13:37 - 1388 commenti

Il problema dei cinepanettoni non è tanto che da anni sono sempre uguali quanto che, nel periodo natalizio, in un modo o nell’altro finisci sempre per sorbirtene almeno uno. Questo non lo consiglierei nemmeno ai fan di De Sica, che appare quasi svogliato nell’ennesimo ruolo di routine; no comment sulla disastrosa coppia Panariello-Ghini. Si sorride leggermente nell’episodio della Esquivel e nelle comparsate di Belen, ma qui la la comicità è tutta involontaria. Regia non pervenuta. Forse sarebbe il caso di staccare la spina.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In negativo: Belen alle prese coi nomi scientifici (li legge tipo bambino piccolo e sarebbe una studiosa); I titoli di testa.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Jandileida 12/6/12 21:06 - 1136 commenti

Ogni anno mi viene una strana voglia di cinepanettone: ognuno ha le sue perversioni. Stavolta il risultato è veramente troppo ineguale: dopo avere resistito una mezz'ora, ho usato l'avanti veloce per i momenti senza De Sica. Impossibili da commentare le chiappe di Belen, l'insopportabilità di Panariello, la "prova" da recita all'asilo della Esquivel, la regia sciatta e gli effetti da videogame da tre soldi. Però i duetti tra i due fratelli, pur nella pochezza della storia, mi hanno fatto ridere, a volte, di buon gusto. De Sica (e Tortora) nel deserto.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Gabrius79 23/7/13 0:33 - 1117 commenti

Mediocre cinepanettone leggermente superiore al brutto Natale in India di una decina d'anni prima. De Sica e Tortora non fanno grandi scintille pur avendo a disposizione l'episodio migliore; forse era meglio l'abbinamento con Ghini, piuttosto che tentare Tortora. L'episodio con Ghini, Panariello e Rodriguez è molto prolisso e le risate sono veramente poche. Esquivel non pervenuta.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Ale nkf 8/7/11 17:30 - 803 commenti

I cinepanettoni, molto probabilmente per le straordinarie doti di De Sica, mi hanno sempre divertito molto (anche se la trama è sempre la stessa, trita e ritrita), ma questo Natale in Sudafrica si è rivelato un vero e proprio flop. Il cast è come al solito di tutto riguardo, ma è la sceneggiatura che risulta decisamente scarsa, tanto da far perdere valore a De Sica e Ghini in primis. Rimpiango i bei tempi delle Vacanze di Natale...
I gusti di Ale nkf (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Siregon 6/6/11 15:57 - 351 commenti

Difficile commentare. Ci provo. Max Tortora è insopportabile, non ha mai fatto ridere e riesce ad affossare anche l'unico motivo per vedere un cinepanettone: De Sica. Le donne ridotte a ruolo di contorno caricaturale fanno gridare alla misoginia più oscena. Panariello non ha mai fatto ridere e fra "tromba" e "toscanate" gratuite sforna il suo invidiabile repertorio comico. Belen fa pena ma questo era scontato, rimane scoperta appena può ed era scontato anche questo, non fa ridere e forse questo era meno scontato. La tomba dei cinepanettoni. Osceno.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

Manowar79 28/12/10 22:32 - 309 commenti

Cinepanettone ordinario, né migliore né peggiore di tante altre commedie natalizie par suo. I tempi del primo, intoccabile Vacanze di Natale sono troppo lontani ed un paragone diretto sarebbe fuori luogo: tuttavia De Sica conserva ancora qualche pillola di gradita comicità burina. Panariello, elemento di per sè poco cinematografico, è maldestramente coinvolto in un episodio pretestuoso, messo in piedi giusto per concedere qualche posa plastica a Belen Rodriguez (la cui prosperità è direttamente proporzionale all'inettitudine).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo "tsunami de merda".
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

TomasMilia 13/1/11 1:29 - 157 commenti

Una noia mortale. Non ha ritmo e la cosa è alquanto strana, per un cinepanettone. Non fa ridere (se non grazie a un paio di battute di De Sica). La coppia Tortora-De Sica funziona solo nel momento in cui si ritrova e parla. Le gag con gli animali (elefanti o ippopotami che siano) sono gratuite. L'altra coppia non è degna neppure di essere menzionata, visto che l'unico fine dell'episodio è quello di mostrare il lato B di Belen. Sui giovani è meglio stendere un velo pietoso: neanche nelle recite parrocchiali il livello di recitazione è così basso.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)

G.enriquez 12/1/11 22:15 - 121 commenti

Dopo aver sentito numerosi giudizi negativi, mi sono avvicinato con molta circospezione a quest'opera, credendo di trovarmi di fronte ad una inaccettabile vaccata. In realtà questo "Natale in Sud Africa" non è affatto un brutto film: la confezione e la regia sono solide come al solito. Ma qualcosa che non va c'è: Belen Rodriguez stranamente non risulta tanto simpatica come ci si aspettava ed un errore è stato anche costringere la Tabita e la Autieri ad una recitazione in napoletano che in più punti stride. Comunque c'è da divertirsi.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)

Plauto 8/4/11 20:01 - 119 commenti

Finalmente un film decente. Rimangono alcune volgarità inutili (dato che non fanno ridere e sono telefonate) come l'ippopotamo che spruzza addosso a De Sica e Max Tortora. Rimane il fatto che per ritrovare l'assetto Neri Parenti c'ha messo 4-5 natali... De Sica e Tortora funzionano bene e sono simpatici entrambi; vedere solo De Sica vincente, alla fine, non ha logica (perché dovrebbe prevalere?) Ghini e Panariello reggono discretamente e Panariello è persino simpatico. Alla fine è divertente, ma con poche idee. Offensivo per gli animali..

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il siciliano stretto della moglie di De Sica.
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)