Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DUNE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 26
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 4/9/09 7:23 - 10758 commenti

Nelle premesse un film fantascientifico d'autore firmato da David Lynch e tratto da un romanzo di culto di Frank Herbert. Il risultato non è purtroppo all'altezza delle aspettative. Affascinante dal punto di vista visivo (e con buoni effetti speciali curati da Carlo Rambaldi), il film pecca sul versante della sceneggiatura (parecchio pasticciata) e sullo scarso ritmo, errore poco perdonabile in un film del genere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 18/8/09 21:28 - 3875 commenti

Si sarebbe dovuto spiegare a Lynch che se uno vuole andare al circo non acquista un biglietto per entrare in una sala cinematografica; cosa che ben avevano capito i registi deputati, in prima battuta, a dirigere Dune (Ridley Scott e Jodorowsky). Imbarazzante epopea pseudo-kolossal, realizzata sul fiorire della rinascita verso la fantascienza fracassona (e fanciullesca) cagionata dal successo di Star Wars. Gli effetti speciali penosamente trash e una sceneggiatura che non va oltre il ridicolo sono ulteriori motivi, assieme alla pedestre fotografia, che allontano il film dalla (ri e/o re)visione.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 28/8/08 9:17 - 7173 commenti

Un gigante con i piedi d’argilla: così può essere definito questo film, di largo respiro (e lunga durata), con immagini suggestive, ma sfilacciato e con una trama incomprensibile. Non si può far altro che assistere a eventi estenuanti e imperscrutabili, con personaggi misteriosi o mostri imperscrutabili, cercando di cogliere qua e là qualcosa. Eppure l’aura che emana da questo film rimane: e forse anche questa cripticità contribuisce a rendere seducente una storia raccontata male. Un film con tanti difetti e uno strano fascino...
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 20/5/07 10:46 - 4229 commenti

Tanta, troppa carne al fuoco (un enorme potenziale poco sfruttato), una certa confusione, data anche dalle interferenze oniriche e la sensazione che potesse essere un grande film, se solo Lynch non avesse spinto troppo sui dialoghi, colpevoli soprattutto di rendere, seppur piacevolmente, caricaturali i cattivi Harkonnen (il panzone volante e Sting). Ben reso invece il personaggio di Paul, come anche sua madre. Interessante la parte sulla gilda, con il “singolare” portavoce e stimolante l’idea della spezia e dei vermoni produttori. Pur non essendo una pellicola riuscita, merita un'occhiata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il combattimento con gli scudi e la scena in cui Paul impara a usare il suono come arma.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 7/8/10 18:16 - 5737 commenti

Se è certamente troppo arduo, prolungato e desultorio per avvincere con i fremiti di un romanzo avventuroso dello spazio, questo controverso kolossal degli anni Ottanta lascia invece un quid oscuro, sensuale e mistico – ritrovato nelle successive e molto più personali opere di Lynch, qui regista di terza scelta - con i barocchi cromatismi della fotografia, i fastosi costumi, l’elaborato make-up, gli squarci onirici, gli effetti speciali e i mostri di Rambaldi che cristallizzano lo spirito genuino della fantascienza di quei tempi, le armonie epiche dei Toto e di Eno. Faraonico e subliminale.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 2/9/09 12:33 - 6849 commenti

Il materiale a disposizione prometteva tantissimo: l'ottimo romanzo di Herbert, la regia di Lynch, un cast attoriale interessante ed uno tecnico di grande talento, i soldi di De Laurentis. Se ne poteva fare un capolavoro e invece ne è uscito fuori un film pasticciato e per nulla affascinante (a differenza delle pagine scritte, che lo erano invece molto) che spesso affonda nel ridicolo e nella noia. La colpa è in gran parte di una sceneggiatura farraginosa e poco chiara, soprattutto per chi non conosce il libro. Delusione cocente e flop al botteghino.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 23/12/08 14:06 - 7614 commenti

Un film si valuta inevitabilmente anche alla luce delle aspettative e questo le ha deluse in pieno alla sua uscita. Più recentemente ho cercato qualcosa da salvare, ma niente da fare: trama quasi incomprensibile (causa il tentativo di voler condensare un romanzo alto una spanna), protagonista poco espressivo, grandi attori distratti come fossero di passaggio, effetti non speciali, lentezza che sulla carta è forse affascinante ma alla visione risulta soporifera. Il peggior Lynch di sempre e ciò giustifica un giudizio severo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Matalo! 23/12/08 22:50 - 1339 commenti

Malissimo; misterioso effetto cult, partito da qualche visionario amante dei film sfigati; dovrebbe sapere che Lynch lo diresse di malavoglia e dopo una flotta di altri registi. Impone l'imbalsamato MacLachlan come protagonista, fa sclerare Sting, DeLaurentiis obbliga il regista a usare la Mangano. Fallimento irrecuperabile se non per la fotografia del Gran Maestro Freddie Francis.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Hackett 29/8/08 14:37 - 1580 commenti

Poco Lynchiano forse nel risultato finale ma non disprezzabile questo tentativo del regista americano di confrontarsi con un classico della letteratura fantastica. Del pianeta dune rimangono in mente i vermoni giganti, i tempi un po' dilatati, il variegato cast e una storia forse un po' troppo compressa per ragioni cinematografiche.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

124c 13/6/12 12:59 - 2615 commenti

David Lynch e la fantascienza: un incontro arduo, specie se a produrre c'è quel Dino de Laurentiis che floppò con quel simpatico Flash Gordon semi-parodico di Mike Hodges. Grande cast, sontuosi costumi di scena, mostri creati da Carlo Rambaldi e musiche dei Toto e di Brian Eno non nascondono molti buchi nella sceneggiatura. Inoltre certi dialoghi sono poco avvincenti, demerito di una prima parte fin troppo introduttiva e fin troppo lunga. Sting, all'epoca, si barcamenava fra la musica e il cinema, ma era meglio come cantante. Da due palline.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Enzus79 17/7/13 17:13 - 1540 commenti

Buon film, credevo peggio. Detto che il libro scritto da Frank Herbert è bellissimo, Lycnh è riuscito a non stravolgere del tutto la storia: ci sono molte similitudini. Certo la lentezza la fa da padrona in alcuni momenti, ma per quanto mi riguarda non incide drasticamente. Buono il cast, anche se MacLachlan non convince appieno.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Cif 22/6/09 20:27 - 272 commenti

Complimenti. Trasporre Dune al cinema era opera quasi impossibile. Il risultato è contrastante: il film è incomprensibile per chi non ha letto il libro, ma è avvincente per chi lo conosce e lo ama. Certo, nonostante la durata imponente, si ha un senso di fretta e di sovrapposizione di fatti, dettagli e cose che rischiano di sfuggire. Però l'interpretazione del libro, la resa dei costumi, degli scenari, dei personaggi piace. Peccato, io l'avrei preferito lungo 5 ore ma senza tagli. Da premiare l'impegno e il coraggio. 3 pallini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le scene del deserto. I costumi delle case, la tecnologia "arretrata" per una fantascienza non incentrata sul progresso ma sul misticismo.
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Paulaster 18/10/17 10:08 - 2102 commenti

Nel 10191 avviene lo scontro tra casati per il possesso di un potente alimento. Semplice a dirsi, complicato a realizzarsi in maniera fluida. A parte gli sviluppi spettacolari (con immagini di buon impatto visivo) l’incastro tra gli eventi diviene piatto nei personaggi e confusamente montato. MacLachlan non è molto possente per essere un guerriero, Sting sembra Billy Idol; nota positiva solo per la bellezza della Annis.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il barone svolazzante.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 5/7/11 23:13 - 1908 commenti

Unico, visionario, delirante e folle viaggio fantascientifico lynchiano. Non un semplice film di fantascienza, ma una irrefrenabile gioia per gli occhi e per lo spirito. Mostruosi ciccioni svolazzanti affetti da acne marciscente e vampirismo; vermoni antropomorfi chiusi in una teca, con la bocca che sembra un orifizio anale. Lynch realizza un'irripetibile follia fantadelirante, più unica che rara. Si appesantisce nel pensiero parlato, ma è peccato veniale. Immensa la colonna sonora dei Toto. Lo si ama o lo si odia, assolutamente di culto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il barone Vladimir Harkonnen ha una crisi di "vampirismo" prima di buttarsi famelico su un giovane servitore efebico; lo sputo in faccia del barone.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 20/2/17 16:29 - 1890 commenti

Il limite più grande risiede nella complessità del copione, astruso e farraginoso, difficilmente assimilabile per chi non ha dimestichezza con l’autore, specie se dilatato in due ore e oltre. Inoltre, il fatto che Lynch non sia mai stato un regista banale e incline alle emozioni facili ha complicato ulteriormente le cose. Latita anche il carisma in più di qualche personaggio e lo stesso MacLachlan non convince nel ruolo cardine che riveste. Resta il rammarico di un’occasione mancata a discapito di alcuni valori aggiunti non sfruttati a dovere.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Ryo 30/11/12 19:13 - 1819 commenti

Il capolavoro fantascientifico di David Lynch risulta un kolossal dispendioso, raffinato e curato maniacalmente nei minimi dettagli. Scenografie, location, trucchi e costumi sono di rara perfezione. Carlo Rambaldi si è occupato di dare vita ai vermoni giganti, riuscendo nell'impresa, rendendo credibili gli immensi bestioni. Ottima la colonna sonora (un mix fra sinfonica e rock) affidata tra gli altri ai Toto. La trama è complicatissima da seguire, Un vero e proprio mattone, insomma, ma che offre uno spettacolo visivo vincente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento del big one worm; Il finale.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Luchi78 4/8/10 9:12 - 1521 commenti

Ho dovuto forzare la mia volontà per finire di vederlo. Assolutamente inadeguato al genere, con effetti speciali davvero patetici e una trama inutilmente intrecciata fino alla noia. Evidentemente una produzione davvero mal riuscita sotto tutti i punti di vista.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 29/3/10 1:08 - 1441 commenti

Lo so, si tratta di uno dei film più denigrati della storia del cinema e sono dunque consapevole di andare controcorrente come un salmone in risalita nel difenderlo. Confesso anche di averlo visto più di una volta e sempre la visione mi ha trasmesso un fascino magnetico poco spiegabile razionalmente. Fare un elenco dei difetti sarebbe come sparare sulla croce rossa, eppure mi sembra che Lynch, sia pure in una produzione tormentata, abbia colto in fondo lo spirito più genuino del romanzo di Herbert. Chiedo venia per il pallinaggio indulgente.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Mdmaster 14/9/10 20:53 - 802 commenti

Un vero pasticiaccio brutto di dimensioni eccessive e durata estenuante; Lynch prova a mettere del suo nella saga di Herbert, ma i risultati sono piuttosto mediocri. Non solo non si capisce quasi nulla (e fin lì, siamo abituati), ma la sceneggiatura ha un ritmo insopportabile e il cast è talmente variegato che è quasi più divertente pensare che Sting abbia recitato con la Mangano, piuttosto che vederli. Carucci gli effetti speciali. Rimane però una curiosità da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Confesso di essermi addormentato a poco più di metà, risvegliandomi al duello dove... volevo dormire di nuovo.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Modo 21/2/19 22:10 - 690 commenti

Fare un film dal romanzo di Frank Herbert non è cosa facile, se poi ci aggiungiamo il caos creatosi al montaggio la frittata è fatta. La storia è difficile da comprendere e si perde in lungaggini estenuanti. Il buon cast è abbastanza opprimente e snervante. Si ha la percezione di un mondo vasto che ahimè non viene approfondito a dovere. Effetti speciali non all'altezza ma con un certo fascino old style. Ci sarà qualcosa che meriti la visione? Certo, c'è l'impronta di Lynch, che rende mistiche e a tratti magiche certe atmosfere.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Bubobubo 8/1/19 17:01 - 677 commenti

Si tende a giustificare storicamente il fallimento di Dune con il sostanziale disinteresse creativo di Lynch nei confronti di un soggetto sul quale non poteva - per esigenze commerciali - avere il pieno controllo. L'onesta verità è che, con ogni probabilità, sarebbe stato un brutto film anche se pienamente lynchiano: questo perché il linguaggio del regista è ai limiti dell'incompatibilità con la rappresentazione fantascientifica, tanto più se sui generis come quella, oscura e tortuosa, di Herbert. Incomprensibile e irrisolto su ogni piano.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Pesten 30/6/17 14:23 - 442 commenti

Difficile, se non impossibile, riproporre il mondo creato da Herbert con Dune. Lynch ci ha provato e probabilmente neanche pretese di farcela. Dopo tanti anni dalla prima visione rimango dell'idea che il risultato finale, nonostante alcune pecche come certi effetti speciali da "discount" e dialoghi non sempre in linea con la parte visuale, siamo al cospetto di un grande film di fantascienza. Lynch ha dato il suo tocco senza strafare, creando comunque quel sentore onirico tipico dei suoi lavori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sputo del barone, che in realtà sembra qualcosa di più "pornografico", a rimarcare una certa sessualità della figura; La colonna sonora.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)

Aal 16/8/09 21:45 - 244 commenti

Il Dune che conosciamo è un film pesantemente rimaneggiato: non rappresenta del tutto ciò che Lynch desiderava. Rimane un buon film ma è un'occasione sprecata e mi duole dirlo, visto che adoro Lynch. Sprecata per la miopia dell'industria cinematografica e per la poca decisione del regista nell'imporre la sua visione. Sarà una dura lezione per Lynch e ne farà tesoro: in Velluto Blu, il film successivo, considerato un capolavoro, Lynch ha avuto carta bianca. E i risultati sono arrivati.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Sadako 22/5/07 11:11 - 177 commenti

Con Dune, Frank Herbert aveva dato il via ad una fertile saga, proseguita anche dopo la sua morte. Nel film Lynch avrebbe dovuto condensare un mare di informazioni che neppure nel libro a cui è ispirato vengono spiegate fino in fondo. Molte cose sono state ridotte e modificate, mentre l'intreccio tra i vari personaggi (molti dialoghi sono telepatici e sullo schermo erano di difficile realizzazione) risulta lento, pomposo e spesso inconcludente. Brutti anche i vermi, macchiette rispetto agli originali cartacei.
I gusti di Sadako (Fantastico - Horror - Musicale)

Onion1973 3/1/09 17:28 - 153 commenti

Con molte lacune, ma non da buttare. Almeno una volta merita di essere guardato. Nell'ascesa (pre) destinata a leader cosmico del protagonista Paul Atreies si respira (a tratti) una vera atmosfera epica. Sicuramente datato negli effetti speciali e farraginoso in alcuni passaggi è comunque affascinante nella ricostruzione visiva di una futura società interspaziale neo-medioevale (come nel libro). Sting cattivo è decente, i personaggi sono caricaturali ma abbastanza incisivi. Un fumettone d'altri tempi, ma guardabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le pustole sulla faccia del barone Harkonnen.
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Mr.geko 18/11/10 21:23 - 34 commenti

Un film dal punto di vista visivo davvero spettacolare: magnifiche ambientazioni, astronavi, interni e strutture di un mondo lontanissimo nel 10191. La storia è decisamente complessa e poco immediata a causa dei tanti nomi e fazioni in battaglia, effetti speciali molto curati in piccola scala ma un po' datati rispetto alla concorrenza del tempo quando ricreano soggetti e ambienti enormi. Il finale poi risulta parecchio sbrigativo e un poco inconcludente, penalizzato dalle difficoltà in post-produzione. Comunque merita una visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tutto questo è possibile perché lui è Kwisatz Haderach.".
I gusti di Mr.geko (Avventura - Fantascienza - Thriller)