Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA MORTE CORRE SUL FIUME

All'interno del forum, per questo film:
La morte corre sul fiume
Titolo originale:Night of the hunter
Dati:Anno: 1955Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Charles Laughton
Cast:Robert Mitchum, Shelley Winters, Lillian Gish, Billy Chapin, Sally Jane Bruce, Peter Graves, Evelyn Varden, James Gleason
Visite:1808
Filmati:
Approfondimenti:1) LE FAMIGERATE "TOP TEN": TRA PUBBLICO E CRITICA
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 32
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 12/6/07 0:04 - 4326 commenti

Gradevole, ma piuttosto diseguale. Dovrebbe essere l’unica regìa del grande attore britannico Charles Laughton (fenomenale l’avvocato che tratteggia in Testimone d’accusa). Grande l’inizio e grandi i dialoghi, talora involuti e barocchi, di Mitchum. Poi il film si perde un po’, sembra rallentare, ma arriva in porto. Quasi buono.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 15/6/08 8:41 - 10758 commenti

Bellissima (e purtroppo unica) opera noir diretta dal grande attore Charles Laughton; il film risente molto dell' ambientazione rurale nel torrido sud degli Stati Uniti luogo che rivela un'insospettabile carica di violenza, espressa dal luciferino protagonista Robert Mitchum in una delle sue parti migliori. L'opera ha il merito di non mostrare esplicitamente la violenza ma di farla intravedere attraverso immagini dal grandissimo fascino visivo e sequenze in cui il regista eleva abilmente il livello della tensione.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 15/1/12 23:48 - 3011 commenti

Macchè noir, solo un pretesto, per raccontare con libertà una fiaba archetipica. Par di vederlo il buon vecchio Laughton sogghignare sardonico, qui dietro la macchina da presa. Con l'impareggiabile aiuto del grande Cortez e di alcuni grandi gigioni si diverte a bordeggiare il grottesco, a lambire la caricatura, ad ammiccare al cartoon, a sabotare con puntiglio infantile (in senso buono) ogni bon ton di sceneggiatura. Riuscendo tuttavia, com'è nel grande cinema fantastico, a rendere per un momento plausibile la messinscena.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 15/3/13 9:25 - 7173 commenti

Sensibile all’espressionismo, Laughton giganteggia nella sua unica regia, grazie a una stupefacente stilizzazione dell’immagine (meravigliosamente visionaria) e della narrazione (quasi fiabesca e onirica), che su orme bibliche rivela la storia del predicatore assassino che dà la caccia a due bambini. Magnifica la fuga dei piccoli in barca, con la natura testimone della loro angoscia. Il bene e il male, la forza degli innocenti e la stolidità dei creduloni nei profondi Usa: tutto dosato con pathos e beffarda intelligenza.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 24/11/08 22:42 - 4230 commenti

Decisamente spiazzante. Parte come un thriller noir per poi, col passare del tempo (dalla fuga in barca), trasformarsi in una sorta di favola con retrogusto dark. Notevoli le caratterizzazioni dei personaggi principali, su tutti Mitchum, lo psicopatico che parla con e attraverso Dio ed è un assassino di vedove, felice di quello che fa e per nulla turbato, o assalito da dubbi. Le donne, grandi o piccole, sono irresistibilmente attratte da lui, come falene verso una letale luce incandescente. Nota di merito anche per la benefattrice. Gli anni si fanno sentire, ma resta notevole e da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mitchum: "Quante vedovelle con un gruzzolo nella calza". Alla bambina: "Dove sono i soldi? Dimmelo, piccola strega, se non vuoi che ti strozzi!". .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 1/2/12 17:56 - 5737 commenti

Siamo in zona Fratelli Grimm, con due nuovi Hansel e Gretel in fuga dall’orco cattivo; e anche la regia di Laughton si adopera per calare la vicenda nell’atmosfera di paura e minaccia di una fiaba nera dell’America bigotta e forcaiola, privilegiando alla luce le oscurità e le ombre dell’espressionismo e componendo eleganti sequenze oniriche (il cadavere nell’acqua, la traversata del fiume tra gli animali notturni). Predicatore fanatico, sacrilego e pluriomicida, il patrigno-Landru Robert Mitchum dà vita a una delle figure più realisticamente spaventevoli della storia del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le parole LOVE e HATE scritte sulle dita di Mitchum; Mitchum e la Gish che intonano lo stesso canto; la voce di Mitchum che chiama: «Bambiniii...!».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 12/12/07 0:49 - 6849 commenti

Perla noir di rara bellezza nobilitata da una strepitosa regia di Laughton, l'unica, barocca e visionaria. Ottima sceneggiatura caratterizzata da venature fiabesche. Straordinario, pur nella sua semplicità, il finale. Tantissime le scene che restano nella memoria così come pure indimenticabile è il personaggio di Robert Mitchum, un predicatore un po' "atipico" che sintetizza perfettamente l'ambiguità dell'animo umano come dimostrato dalle nocche delle sue mani su cui sono tatuate le parole "amore" e "odio". Meritata la fama di cult movie.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 8/11/16 9:15 - 1569 commenti

Hansel e Gretel in gita nell'Ohio insieme all'Orco, un grandissimo Mitchum, perfetto nel ruolo del predicatore folle, serial killer ante litteram di grande modernità. Il film è un coacervo di cose diverse e si può capire che all'epoca non sia piaciuto. Mi colpisce la messa in ridicolo della religiosità bigotta rurale americana, notevolmente acuminata per il periodo. Visto oggi, il pastiche di fiaba gotica, noir ed espressionismo non mi sembra così efficace, pur rimanendo molto suggestivo.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 10/12/08 15:43 - 7618 commenti

Una favola nera di straordinaria, inquietante bellezza, con tanto di orco (il sensuale Mitchum, falso pastore con odio/amore tatuati sulle dita, nella migliore interpretazione della sua lunga carriera), fratellini in fuga e una ambigua mamma oca che li protegge (è del tutto "buona" Lilian Gish?). Lo splendido bianco e nero della fotografia fornisce un contributo fondamentale a questo capolavoro, ricco di momenti indimenticabili, con un cattivo che entra di diritto nella galleria dei più minacciosi di sempre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I capelli fluenti sul fondo; La lunga sequenza notturna del viaggio sul fiume, scandita dai rumori della natura.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 14/12/16 10:06 - 2073 commenti

Gotico americano incastonato in una fotografia espressionista di grande forza evocativa, stilizza il canone noir fino all'astrazione e al fiabesco. Complementare a Il buio oltre la siepe - lì l'aspetto raziale, qui quello puritano - è luogo di elaborazione immaginifica dell'Uomo Nero, discendente diretto del Nosferatu di Murnau, magistralmente feticizzato da Robert Mitchum nel predicatore Powell e nel suo cappellaccio (citato ad libitum nel cinema horror: Nightmare, Phantasm, Poltergeist 2, Carnival) ed esaltato dal conflitto prototipico col matriarcato, nella superba caratterizzazione di Lillian Gish.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 25/6/10 1:05 - 3070 commenti

Il rapporto tra il bene e il male, l'ipocrisia, l'ingenuità: sono tanti i temi affrontati in questo thriller giustamente passato alla storia, forse penalizzato da qualche cambio di registro di troppo ma pieno di elementi che lo rendono unico e memorabile. Regia suggestiva, piena di influssi espressionisti, personaggi interessantissimi, un Mitchum che è uno spettacolo per gli occhi. Senza contare che il primo tempo possiede una carica di tensione non indifferente. Imperfetto ma imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ombra di Mitchum a cavallo sullo sfondo dell'inquadratura, mentre i bambini osservano.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Matalo! 10/12/08 10:33 - 1339 commenti

Unica regia di Laughton che riadatta il tema dell'orco delle fiabe e immerge il film in una sospesa atmosfera tra noir e gotico. E mai la commistione è stata così felice per questo all'epoca flop, con un Mitchum vertiginoso, solido nel suo delirio schizofrenico rappresentato dalle scritte sulle nocche delle mani (Love-Hate). Nulla rassicura in questo film, soprattutto le ombre sui muri. Imperdibile.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Harrys 22/5/12 12:39 - 679 commenti

Mitchum incarna la fascinazione del male in tutta la sua carica eversiva e capziosa. La sua è una figura praticamente mitologica e nella finzione filmica e nell'immaginario collettivo. Da un contesto fiabesco alla Mago di Oz si dipana l'epopea di un sanguinario e tristo predicatore messo a dura prova dalla strenua resistenza di due innocenti pargoli. Lo stagliarsi all'orizzonte della sua "ombra" evoca afflati metafisici. La mise en scène pittorica (in particolare espressionista) farebbe rabbrividire il più impavido dei visionari. *****
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Ghostship 6/7/10 22:38 - 394 commenti

L'istrionico Laughton firma con questa pellicola un autentico capolavoro. Trama semplice e genuinamente avvincente, narrata con stile secco, ottimo ritmo, suspance in crescendo, personaggi che non si scordano facilmente. Spledida fotografia debitrice dell'espressionismo, con i suoi tagli, squarci di surrealismo dark, per una fiaba che sta tra Disney ed il thriller/horror che verrà. Mefistofelico Mitchum. Il pubblico all'epoca non gradì, precludendo al paffuto Charles la carriera di regista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "fondale" del lago.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 10/1/16 23:12 - 5535 commenti

Bellissimo dramma a tinte noir di Laughton, grande attore che qui si dimostra regista abile, soprattutto per i toni cupi e inquietanti dati a una storia all'apparenza semplice, ma che poco a poco trascina lo spettatore in una caccia che sembra quasi anticipare alcuni horror slasher. La fotografia in bianco e nero è stupenda e crea la giusta atmosfera, così come il montaggio che a tratti si fa incalzante. Bravissimo Mitchum, abietto e carismatico allo stesso tempo e brava anche la Gish. Buone le musiche. Da vedere assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ombra di Mitchum a cavallo che canta cercando i bambini.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 6/5/11 23:56 - 4099 commenti

Una trasformazione non troppo felice del titolo originale, perché in effetti è la vita che corre sul fiume; la morte, rappresentata da quel magnifico orco che è Mitchum, segue sì il fiume ma da terra e su di un poderoso cavallo bianco. È un film unico (anche per il regista), imparagonabile, con atmosfere che nessuno è più riuscito a ricreare, con immagini che sono veri e propri capolavori fotografici, la perfetta rappresentazione di una favola trasportata nella realtà. Immagini non fini a se stesse, ma cariche di significati e interpretazioni.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 12/4/11 18:52 - 3263 commenti

Il reverendo interpretato da Robert Mitchum entra di diritto nella hall of fame dei cattivi. Spietato e inesorabile, passa di città in città alla caccia di vedove sconsolate per rubargli i soldi dopo averle uccise. Un noir davvero convincente che appassiona lo spettatore e lo fa sempre sentire in ansia per le sorti dei bambini. I giochi di ombre inquietano più di mille scene di violenza. Violenza che c'è ma non viene mai mostrata, viene immaginata e percepita come la malvagità del pastore. Volete che vi racconti la storia di Hate e Love...?
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 2/4/15 9:53 - 2576 commenti

Inizia come un noir per poi diventare una fiaba morale i cui due giovani protagonisti sono contesi tra due entità diametralmente opposte interpretate da due attori in stato di grazia: la signora Cooper, un dio severo e imperfetto ma benevolente e il diabolico predicatore Powell, un orco spaventoso che ha vita facile in un paese di ipocriti benpensanti. Il tutto sullo sfondo di una natura dall'inquietante bellezza. La splendida fotografia in bianco e nero crea un ambiente surreale, barocco e senza tempo. Capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le dita tatuate; Il coltello che scatta durante lo spogliarello; L'auto sul fondale del lago; La lunga fuga notturna sul fiume.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Myvincent 3/4/13 8:02 - 2207 commenti

Strano titolo per un film singolare e crepuscolare segnato dall'ansia di un inseguimento, quello di un folle assassino verso due eroici bambini e il loro ricco bottino. Il film è un piccolo capolavoro di inventiva e surrealismo, dove l'inquietudine è stemperata (o esaltata) da un sottofondo di irrazionale attesa.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Paulaster 23/11/16 10:26 - 2102 commenti

In un’ambientazione rurale dove ci si deve arrabattare nella delinquenza per sbarcare il lunario (a rischio di essere appesi a una forca), un Mitchum senza scrupoli e ammazzavedove punta al bottino altrui. Prima parte che impressiona per le violenze psicologiche e la resistenza dei bambini, mentre dalla fuga in poi il segmento dark si ridimensiona lasciando comunque barlumi di mistero. Conclusione risolutiva che lascia solo immaginare la morte. Fotografia eccelsa negli scenari naturalistici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Winters sott’acqua; Gli animali ripresi di notte; In negativo: Mitchum mentre sale le scale per afferrare il bambino.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Stefania 19/4/11 0:35 - 1600 commenti

Amore e Odio, Bene e Male, non sono mai scissi, se non nelle fiabe o nella mente degli schizofrenici quali il Reverendo Powell. Scindere Bene e Male serve a donare l'illusione che l'uno possa trionfare sull'altro: è lo scopo, consolatorio, delle fiabe. E questa è una bellissima fiaba, illustrata con ombre espressionistiche, la cornice narrativa, nonostante le pennellate realistiche, è lo scenario di cartapesta per un duello surreale. Lo sa mamma Cooper (il personaggio più riuscito) che nessuno vincerà quel duello: sa di essere anche lei un po' cattiva, forse per questo riesce ad essere buona!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragnatela, le ranocchie, i gufi, i leprotti che accompagnano la traversata sul fiume di John e Pearl.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Mickes2 8/5/11 14:43 - 1550 commenti

Assolutamente una perla! Il predicatore Robert Mitchum, una volta incontrato nel nostro percorso cinematografico, sarà difficile dimenticarlo: subdolo, cattivo, apparentemente buono, ma sotto tremendamente spietato. Il tratteggio realizzato da Laughton è eccezionale, dona al personaggio un crescendo psicologico sistematico. La regia è ottima, barocca, ci accompagna in questo viaggio stupendo visto con gli occhi di due bambini; una fiaba coadiuvata da una scintillante fotografia, che aiuta nell'imprimere al film l’atmosfera surreale che ne deriva.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I giochi di luci e ombre. L'interpretazione di Mitchum. L'interpretazione della bambina.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 18/8/11 14:23 - 1521 commenti

Peccato sia l'unica opera di Laughton. Ci sarebbe piaciuto deliziarci ancora con l'uso del bianco e nero così ricercato, giochi di luci ed ombre, inquadrature ad effetto... ci accontentiamo di questo bel film dalle atmosfere noir con contaminazioni del genere country che lo rendono del tutto affascinante. Particolare lo scontro che si viene ad instaurare tra il protagonista Robert Mitchum e il suo figlio "adottivo" interpretato dal sorprendente Billy Chapin. L'evocazione del cinema espressionista anni 20 ci sta tutta.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Von Leppe 15/9/16 0:07 - 901 commenti

Per fortuna il bravo attore Charles Laughton si è fermato a quest'unica regia. Film piuttosto malriuscito, anche se ha qualche buona trovata (la morta sotto il lago) e un protagonista come Robert Mitchum che sembra un cattivo interessante (ma che si risolve in macchietta). Il finale è pessimo e arriva a giustificare il linciaggio e la pena di morte. La fotografia sembra espressionista ma procedendo nella visione risulta falsa come tutto il film.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Mdmaster 25/5/11 23:55 - 802 commenti

Strana, imperfetta opera di Laughton, graziata da una prima parte efficacemente minacciosa e noir e da una seconda più infantile e misteriosamente ingenua, con tanto di conclusione affrettata e poco credibile. Mitchum, tenebroso e infame predicatore, impera e tiene a bada tutta la pellicola, anticipando il futuro ruolo nel Promontorio; se ne sente, infatti, la mancanza quando scompare dal video. Splendida fotografia e bravi attori di contorno aiutano a digerire il film anche nei momenti meno riusciti. Sicuramente da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Leaning on the everlasting arms...".
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Delpiero89 17/1/14 11:18 - 263 commenti

Tra fiaba e thriller di alta scuola un capolavoro unico da regista per il grandissimo Charleston Laughton. L'immagine di Robert Mitchum con le nocche tatuate Love-Hate (lo stesso attore qualche anno più tardi interpreterà un ruolo simile ne Il promontorio della paura) e quella puramente espressionista di Shelley Winters sul fondo del fiume hanno fatto storia. In poche parole un film incantevole.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Mtine 12/6/11 8:50 - 215 commenti

In bilico tra M e Monsieur Verdoux, l'unico film di Laughton dimostra un geniale e ricercato modo di gestire luci e ombre: il cattivo, ad esempio, che è interpretato da un fenomenale e istrionico Robert Mitchum, viene sempre rappresentato con ombre grandi, scure e minacciose; gli ambienti (la prateria, il fiume) sono descritti in maniera tale da avere l'impressione di vedere un cartone animato più che un thriller. Belle le scene di suspence, anche se il finale è un po' troppo "natalizio" e buonista e Mitchum esce dalle scene troppo precipitosamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il leitmotiv che introduce Harry Powell/Robert Mitchum. Il titolo originale.
I gusti di Mtine (Comico - Giallo - Thriller)

Tomslick 24/6/10 2:01 - 205 commenti

Stilisticamente notevolissimo, col difetto però di essere troppo spesso incostante sul versante prettamente narrativo. Per capirsi: la storia ed i personaggi sono resi davvero vivi sullo schermo soltanto a frammenti e troppe volte sembrano risucchiati in una inverosimiglianza di fondo che ne fa perdere spessore; tutto questo però è altresì inserito in una messa in scena a tratti impareggiabile, con una fotografia scintillante che gioca splendidamente con i chiaroscuri e con una regia efficacissima (seppur spesso grezza). Bello, ma incompleto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le scene ambientate sul fiume: sia quelle sopra il livello dell'acqua che, ancor di più, quelle sotto.
I gusti di Tomslick (Azione - Drammatico - Fantascienza)

Josephtura 16/6/16 17:41 - 117 commenti

Film meraviglioso, da rivedere più volte per cogliere il senso di alcune immagini che riportano, sullo sfondo, i protagonisti di questa fiaba veramente dark, ambientata nel mid west della grande depressione. Attori sublimi, atmosfere perfette, eccellenti dialoghi: un film che si pone come pietra miliare e di paragone, per ogni confronto.
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)

Maineng 24/7/08 17:34 - 100 commenti

Un film che mi ha appassionato nel guardarlo. Robert Mitchum reverendo a caccia di due bambini per rubar loro i soldi lasciatigli dal padre. Tensione tipica di un certo cinema d'oltreoceano dell'epoca. Lillian Gish è brava veramente (una lunghissima carriera, iniziata negli Anni Dieci con Griffith). Si segue il percorso di una figura abile nel modo di fare, per essere amato dagli altri e poterne, di conseguenza, approfittare. Laughton ha diretto un film atipico del suo repertorio, rendendo il fluire delle situazioni davvero piacevole da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'immagine di Shelley Winters sulla macchina in fondo al lago.
I gusti di Maineng (Documentario - Drammatico - Thriller)

Wotansvolk 26/7/10 3:51 - 10 commenti

Agli occhi dell’adulto il predicatore Powell è una persona di fascino e socialmente apprezzabile. A quelli del bambino è l’uomo nero (visionari chiaroscuro e giochi di ombre ne cesellano, evidenziano, mutano la figura). Chi si aspetta realismo e dramma rimarrà deluso: l’impossibilità stessa di inquadrare "Night of the Hunter" in maniera convenzionale ne pregiudica parte del successo. Laughton propone invece un'opera originale, una messinscena espressionista tra fiaba e mito (quindi senza tempo).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza notturna sul fiume, la sagoma di Mitchum che procede tanto lenta quanto inesorabile, l’architettura angusta della casa, le ombre.
I gusti di Wotansvolk (Animali assassini - Giallo - Horror)