Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CUJO

All'interno del forum, per questo film:
Cujo
Titolo originale:Cujo
Dati:Anno: 1983Genere: animali assassini (colore)
Regia:Lewis Teague
Cast:Dee Wallace, Danny Pintauro, Daniel Hugh-Kelly, Ed Lauter, Christopher Stone
Note:Tratto da Stephen King.
Visite:1944
Il film ricorda:• Il cane infernale (a Ruber)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 29
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/9/07 13:51 - 4467 commenti

Pellicola che può essere valutata in maniera curiosa perché, pur restando lontana dall'essere un buon film, presenta situazioni di grande suggestione e di cospicuo professionismo. La vicenda è troppo diluita, però. Ciò le impedisce di spiccare il volo verso l'alto, benché la resa sullo schermo sia notevole. Alla fin dei conti non ci si sposta granché dalla medietà del livello complessivo.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 12/3/08 15:35 - 10955 commenti

Ennesima e non tra le migliori trasposizioni cinematografiche di un libro di King, questa pellicola appartiene al genere "animali assassini", ribalta la celebre tesi che il cane sia il migliore amico dell'uomo (in questo caso è anzi un mostro sanguinario) ed è diretto da un regista che diluisce la tensione della pagina scritta attraverso soluzioni splatter spaventevoli, ma prive di tensione e non personali. Discreti gli interpreti.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 10/3/08 23:02 - 3875 commenti

Titolo ch'è diventato punto di riferimento nel genere "animali assassini": probabilmente il tutto è dovuto al contrasto dato dalla presenza di un simpatico cagnone trasformatosi, causa morso di pipistrello, in un "rabbioso" e feroce aggressore. Peccato che di horror ci sia molto poco, che la lentezza del narrato sia causa di molteplici cadute di ritmo e che regni -soprattutto nella fase iniziale- uno stile da cartolina, patinato e idilliaco. Per fortuna Lewis Teague è un buon regista, come avrà modo di dimostrare, e nel finale questo film impenna.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 3/2/11 11:10 - 4339 commenti

L'idea era al massimo da cortometraggio. Mentre qui ci si deve sorbire più di metà pellicola con coppie in crisi (i due protagonisti, con lui bellamente cornificato e i campagnoli buzzurri con moglie che vince alla lotteria), più un bambino con la solita paura del buio e di ciò che si cela nell'armadio. Si arriva così sbuffando alla parte in cui il cagnone dà di matto e diventa una sorta di mostro rabbioso, coperto di sangue e sporcizia varia. L'assedio all'auto, con dentro madre e figlioletto, non è male, ma non basta a giustificare un'ora e trenta di pellicola. Mediocre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cujo ringhiante e sbavante nella nebbia; "Cujooo!!!"; Il morsicone alla gamba della donna.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 13/12/13 16:36 - 5737 commenti

Una sconfitta in partenza. Non funzionano né l’idea di trasformare un innocuo San Bernardo in macchina di morte, né la messa in atto di questa idea, che dissipa ogni ansia e suspense in problemi coniugali, paure infantili, scene d’aggressione prevedibili e in un’ inettitudine generale nel gestire il tempo drammatico. Applausi, carezze e cibo extra al povero cagnolone; fischi, pernacchie e pomodori (marci) all’altrove non disprezzabile regista, agli autori e ai loro attoracci. Sul tema della fauna assassina meglio rivedersi l’imperituro Gli uccelli o persino il nostrano Wild beasts.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cane acquattato dietro l'auto; madre coraggio contro il cane.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 16/3/16 0:27 - 7038 commenti

Chi ha letto il libro non troverà grosse sorprese in questa (abbastanza) fedele trasposizione di un romanzo di King. Tuttavia va detto che il regista sa il fatto suo e lo dimostra soprattutto nella seconda parte in cui gestisce bene il crescendo di tensione, girando in maniera riuscita le scene dell'assedio all'auto. La prima parte invece è un po' banale, ma in fondo c'è anche nell'opera letteraria seppure con risultati migliori. Il personaggio di Donna dalla psicologia molto "semplice". Finale "discutibile", ma tant'è.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 18/3/18 0:55 - 8134 commenti

Causa rabbia, un pacioso sanbernardone si trasforma in un belva scatenata... Prima parte insulsa, con donna che, pur essendo moglie di un uomo meraviglioso e madre di un bimbo splendido, se la fa con lo stallone locale (tutte definizioni sue). Come spesso accade nel genere "animali assassini", il film migliora quando le cose peggiorano: mette un certo magone il mini-assedio in una scatola di latta arroventata dal sole, complice l'efficace trucco del povero cane, mentre Wallace, banale e antipatica come casalinga annoiata, tira fuori la grinta come mamma che difende il suo cucciolo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 29/3/09 19:56 - 2075 commenti

Lewis Teague si tiene a calcolata distanza dal disincanto plumbeo e rabbioso del romanzo e indaga con discrezione e tatto una dinamica familiare, magari obsoleta, ma solida e credibile. Malgrado la protagonista sia troppo vittimizzata, il film resta cupo, minaccioso e assolato, ed enfatizza la centralità simbolica del monstrum, sospendendo i personaggi nell'attesa di una nemesi incombente. Più dramma che horror - ma con sequenze decisamente al cardiopalma - straordinariamente illuminato da Jan De Bont, dimostra, alla faccia dei detrattori, che i film tratti da King invecchiano niente male.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 18/5/07 14:52 - 2470 commenti

Lewis Teague è sicuramente un discreto regista che sa come dirigere un film di tensione. Così riesce a portare sullo schermo un buon romanzo di Stephen King senza fargli perdere troppo del suo valore (quante opere dello scrittore hanno avuto una trasposizione cinematografica a dir poco scialba?). Non certo un capolavoro, nella seconda parte comunque diventa molto coinvolgente anche se sfrutta situazioni poco originali. Peccato che la logica hollywoodiana abbia impedito il finale non troppo roseo del romanzo.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Markus 12/6/17 16:47 - 2927 commenti

Il noto detto "Quanto più conosco gli uomini, tanto più amo i cani" potrebbe essere rimesso in discussione, almeno con "Cujo": un bavoso San Bernardo colpito dalla rabbia e perciò... rabbioso. Tratto dall'omonimo romanzo di King, il film è il più tipico esempio di "animali assassini" e ne traccia gli stilemi più classici, qui resi anche interessanti per la bella ambientazione "country" statunitense primi anni Ottanta e da un finale al cardiopalma. Qualche fiacco momento nella prima parte rende complessivamente un po' faticosa la visione.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 2/4/09 23:51 - 4436 commenti

Molto buona questa trasposizione da King. Fedele ai punti salienti del romanzo, il film ne sintetizza le parti meno interessanti e incentra tutta la seconda metà del film sull'assedio del cane. E questo è il punto forte: il make-up rende il cane assolutamente spaventoso e i suoi attacchi furibondi lasciano il segno, essendo altresì girati con ottima tecnica dal buon Teague. Il regista riesce a mantenere alta la tensione fino alla fine, senza eccedere nei particolari truculenti. Molto valida anche la fotografia e le suggestive location. ***
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 7/7/09 2:03 - 2598 commenti

Ecco uno di quei film sopravvalutati al massimo. Di una noia unica, assurdo anche nella trama nella parte "cult" della claustrofobica prigionia della donna, rischia seriamente di far addormentare. Non è scarso perché gli va riconosciuto il merito di aver rappresentato bene gli attacchi del cagnone che sembrano reali. Due pallini rosicati.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Magnetti 28/12/13 16:04 - 1103 commenti

Nella anonima periferia americana si svolge una vicenda anch'essa anonima e stiracchiata almeno finché non interviene il rabbioso San Bernardo. Senza l'aiuto di effetti speciali e affidandosi solo a giochi di macchina da presa il regista mette insieme un efficace meccanismo di paura. Ancora oggi sono rimasto stupito da come la produzione sia riuscita a far "recitare" e riprendere l'animale che mai, neanche in un fotogramma, perde di credibilità seguendo un copione in modalità vien da dire "umana". Da manuale per il genere animali-assassini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sguardo da vero assassino di Cujo.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Trivex 12/10/16 15:52 - 1417 commenti

Sono in difficoltà. Il film, rivisto con parziale attenzione, mi ha comunque turbato abbastanza e non solo per quanto strettamente legato agli assalti del San Bernardo. C'è un contorno "poco piacevole" e il cane, alla fine, sembra il complemento assoluto ed estremo a quanto lo circonda. Devo poi dire che non condivido l'utilizzo degli animali domestici in ruoli del genere: non credo che il cane si sia "divertito" ad essere "truccato" in quel modo. A parte le mie discutibili morali, alla fine la pellicola ha il suo perché.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lele Emo 3/5/07 17:12 - 173 commenti

Da un punto di vista di fruibilità non mi è piaciuto. Moscio, spesso sciocco e troppo spesso noiosissimo. L'iniziale "ménage" familiare è insopportabile e degno della "famiglia Bradford"; per una buona metà del film non si percepisce un filo di tensione, né tantomeno un minimo di paura, poi qualcosa succede. Devo riconoscere la grandezza del regista nel rappresentare gli attacchi del cane, davvero realistici e furiosi; buona anche la tensione che si crea nell'attesa della mossa successiva. Nel complesso tranquillamente perdibile.
I gusti di Lele Emo (Drammatico - Erotico - Musicale)

Rambo90 5/3/11 3:23 - 5877 commenti

Diecimila volte meglio il romanzo: là dove King aveva deciso di dare un taglio drammatico e pieno di tensione al suo scritto qui il film si trasforma in una stanca proposizione di un menage familiare stravisto e di personaggi senza sfumature. Tutta la parte chiusi in macchina è poi resa malissimo al punto che sembra di vedere un telefilm; non c'è niente da fare Stephen King è meglio leggerlo che vederlo trasportato (malamente come in questo caso) al cinema.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 14/6/17 14:29 - 3479 commenti

Il film è tratto da uno dei tanti racconti del geniale Stephen King. Il regista riesce nell'impresa di non perdere le redini dell'opera, nonostante il soggetto si prestasse a una durata decisamente inferiore. Per fare ciò è stato costretto a dilatare la prima parte mostrandoci alcuni aspetti che tutto sommato possono essere considerati secondari rispetto al vero e proprio punto di interesse della storia. Ottimo il lavoro sugli effetti speciali nelle scene in cui il cane tiene in ostaggio madre e figlio.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  19/6/10 19:22 - 2752 commenti

Claustrofobico e riuscito. Un film che sembra girato low budget ma capace di terrorizzare lo spettatore per la storia che narra e per le sequenze di terrore puro realizzate per lo più nell'auto dove la donna e il bambino restano intrappolate. Poteva forse osare di più ma resta una pellicola avvincente, con un inizio particolare e solo apparentemente poetico. La tensione è sempre a livelli alti senza uso di troppo gore.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Rufus68 6/7/17 20:59 - 2654 commenti

Discreto thriller canino. Prima che l'attore principale (e più espressivo) si metta in moto si mena il can per l'aia fra pupattoli, corna e resipiscenze femminili: il che va bene sulla pagina scritta (da King), meno sullo schermo. Poi entra in scena il bavoso cagnolone e per trenta minuti si assiste a uno spettacolo teso e avvincente. Non malaccio.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Giùan 10/11/13 7:36 - 2648 commenti

Autentico gioiellino di tensione pura, ha il prezioso infrequente dono cinematografico di una tenuta costante. Tutto funziona e ogni elemento è convergente rispetto a quella che pare l’unica intenzione di scrittore (King) e regista (Teague): creare una credibile e opprimente atmosfera spastica utilizzando pochi (e appositamente poco approfonditi) elementi ancestrali (ferocia animale, crisi coniugale, tradimento, fragilità del bambino). Di fronte a tanta schiettezza la mancanza di letture “altre e alte” è secondaria. Grande Dee Wallace Stone.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La crisi del bambino e le urla di Mamma Dee Wallace Stone; I primi piani del lercissimo San Bernardo.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 18/4/14 12:51 - 2312 commenti

Guarderete sotto un altro aspetto i grossi Sanbernardi dopo la visione di questo classico tratto dal prolifico Stephen King, dove un cane rabbioso fa strage di umani. Al solito colpisce il sottofondo di una America di provincia qualunque, con le sue finte apparenze e in cui il male incisterà sotto forma di natura malata. Trama semplice (non semplicistica) ma efficace, specie nel secondo tempo, altamente claustrofobico.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 17/12/10 19:52 - 2035 commenti

Uno dei migliori adattamenti dai romanzi di Stephen King. Lewis Teague (subentrato a Peter Medak), in stato di grazia, non dà tregua allo spettatore, facendo crescere la tensione a mille, con gli attacchi ripetuti di Cujo (quint'essenza del male) all'auto di Dana Trenton. Un assedio tra i migliori mai filmati, il caldo, Ted che piange, la disperazione della donna, si sente addiritura la puzza del cagnone assassino (davvero impressionante). Finale più tenero rispetto al libro, ma avercene di film così. Il mio "King movie" preferito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dana che sfonda, con il calcio della pistola, il lunotto della macchina, per salavare Ted; il suo grido di dolore non si scorda più.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 16/7/15 1:24 - 1996 commenti

Una prima mezz’ora di calma apparente prepara il terreno alla rabbia incontrollata di Cujo, che esplode furente riuscendo a intimorire anche attraverso uno schermo televisivo. Non ci sono sbavature né tempi morti, ma una buona padronanza del mestiere che permette di arrivare indenni alla fine. La parte più riuscita è chiaramente l’assedio del cane alla macchina, ma anche il resto non stride con il tema principale. Un plauso al trucco e alla gestione dei cani, davvero ottimi.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Stefania 7/4/10 0:00 - 1600 commenti

A me è piaciuta molto anche la prima parte! Con quelle goffe dinamiche familiari da telefilm pomeridiano, la casalinga disperata (e infedele) Donna, il figlioletto timido, il marito sospettoso ma apatico... tutto un po' vacuo, innocuo. Innocuo come Cujo, che si trasforma in Cerbero, e si trasforma il film: diventa un horror che appassiona ed angoscia con la sua semplicità, col suo realismo. E, nel teso finale, l'ultima trasformazione: la casalinga disperata e sciocchina assume dimensioni eroiche! Spaventosa cronaca di un assedio, buon film.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Jena 26/11/13 20:03 - 1035 commenti

Non male dopo tutto. Teague torna agli animali assassini dopo Alligator e indubbiamente le scene col san bernardo sono di un realismo terrificante (soprattutto per chi teme i cani): la bravura del cagnone è fuor di dubbio visto quello che gli fanno fare, è un effetto speciale vivente con un po' di bava e colla sul muso. Meno bravi gli attori umani, con alcuni momenti di stanca anche se il parallelo tra colpa interna alla famiglia ed esplodere della furia animale (quasi una punizione divina) tipicamete kinghiano è ben reso. Si può vedere.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Anthonyvm 9/4/18 23:23 - 1028 commenti

Discreto horror con forse il cane assassino per antonomasia. La trama è semplice e lineare e probabilmente sarebbe stata più adatta a sostenere un cortometraggio (magari un episodio antologico) che non un intero film da novanta minuti, dato che fino all'indimenticabile assedio dell'ultima mezz'ora la pellicola non gode di particolari meriti per quanto concerne il ritmo e il plot. Certo, adulterio e redneck alcolizzati piacciono tanto a King, ma in questo caso tolgono spazio alle gesta del feroce cucciolone. Vedibile, ben fatto, non speciale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lenta trasformazione di Cujo da cagnolone pacifico a mostro rabbioso.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Smoker85 6/12/13 17:14 - 361 commenti

Un film molto altalenante: prima parte altamente soporifera, con un triangolo amoroso che poco aggiunge ai fini della trama. Bisogna attendere quarantacinque minuti per vedere un minimo di azione, con il primo attacco violento da parte del "protagonista". La parte dell'assedio in auto dà alla storia una buona verve, ma non basta per salvare del tutto una pellicola noiosa, con interpretazioni quasi sempre anonime e in certe parti, almeno ai miei occhi, poco credibile. Mediocre.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Kekkomereq 25/10/11 20:51 - 359 commenti

Dopo il buon B-movie Alligator, Lewis torna al cinema con un altro film del genere animali assassini. Generalmente, nel 90% dei casi, gli adattamenti cinematografici dei libri di Stephen King sono B-movie inguardabili. "Cujo" è invece l'eccezione. Una sceneggiatura forte e una buona interpretazione da parte dei due protagonisti è già una buona partenza. La regia inoltre calca il pedale nelle scene d'azione facendo diventare ulteriormente drammatiche le situazioni più angosciose.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

Quietcrash 1/11/13 11:39 - 83 commenti

Trasposizione di un romanzo di King su un cane molto "arrabbiato". Film piacevole, non noioso, ma nulla di particolare; miglior attore il cane. I personaggi non sono molto ben delineati nella fase di sceneggiatura: alcuni sembrano anime vaganti, che compaiono e scompaiono senza dare più traccia. Peccato per il finale molto mieloso, differente da quello del romanzo di riferimento.
I gusti di Quietcrash (Documentario - Fantascienza - Horror)