Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DAISY DIAMOND

All'interno del forum, per questo film:
Daisy Diamond
Titolo originale:Daisy Diamond
Dati:Anno: 2007Genere: drammatico (colore)
Regia:Simon Staho
Cast:Noomi Rapace, Jens Albinus, Lęrke Winther Andersen, Lotte Andersen, Mimmi Benckert-Claesson, Beate Bille, Dejan Cukic, David Dencik, Laura Drasbęk
Visite:625
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/4/10 DAL BENEMERITO BRAINIAC

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 24/5/10 21:47 - 2363 commenti

Cupio Dissolvi. Un quarto Joan d'Arc, un quarto San Sebastiano, un quarto Medea e un quarto Femme publique, Anna dai neuroni scossi va, vola e va come una monade tra piani del reale e del fictionale che si scambiano di posto e di segno, di pasto e di sogno. Maledice se stessa, la schiavitł della nascita, il fardello-propaggine che tutto le impedisce e che si chiama Margherita: l'ama o non l'ama? Questione Annosa: nel dubbio la sopprime, e l'Ade e la catarsi, l'autocannibalismo e la grazia iniziano a darsele di Santa Ragione. Duro come il diamante, strizza l'anima come fosse Mocio Vileda.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 21/11/15 0:05 - 8305 commenti

Una giovane attrice dalla ricerca di un lavoro, sola ed incapace di gestire una maternitą non voluta, finisce per sopprimere la figlia neonata, per poi iniziare una parabola autodistruttiva dall'esito scontato... oppure no. Infatti, questa storia potrebbe essere solo l'ennesimo provino, uno dei tanti con cui il regista trae in inganno lo spettatore, facendogli credere a confessioni che sono invece finzioni sceniche. Questo dubbio rende il film intrigante ma nello stesso tempo ne disinnesca l'impatto potenzialmente devastante: troppo programmatico per sconvolgere nel profondo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 10/6/13 16:42 - 3116 commenti

La trama, sulla carta, sembra un devastante incrocio tra il Von Trier pił misogino e il Renato Cestié pił leucemico, ma il film, al di lą dell'abusata confezione fredda & marcia (ma, grazie al cielo, senza traballamenti di mpd) che trasmette pił tedio che disagio, non spinge il pedale sul melodrammatico o sul tragico risultando meno ricattatorio e pił complesso del previsto. La noia non manca e il metacinema dopo venti minuti viene gią a noia, ma l'ottima Noomi Rapace regge con classe tutto il film sulle proprie spalle. Passabile, con riserva.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Brainiac 7/4/10 23:34 - 1081 commenti

L'auto-flagellazione consiste nel colpirsi a go-go con una o pił sferze . Daisy Diamond, invece, č il mezzo pił efficace per infliggersi tormento col cinema danese. Bell'infamone Staho non c'č che dire: ci porta a spasso con Daisy per meandri ansiogeni e ci ammorba con riferimenti precisi, il marpione. Usando la classica a mo di randello come Pasolini. Suggerendo il porno come catarsi. Confondendo realtą e cicli onirici come fanno in zona Mulholland. Facendo piangere bimbi peggio che a casa Matheson. Graffiando la canicola da Skagen a Gedser. Dipanando la matassa filiale con pił foga di Lars.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Greymouser 27/5/11 9:43 - 1441 commenti

Una giovane donna-madre sopprime la figlioletta di pochi mesi (piange troppo e le impedisce di fare l'attrice), e dopo sarą tutto un calvario di sensi di colpa e degradazione auto-flagellatoria, per un finale scontatissimo che comunque non rivelo. Quest'apoteosi della disgrazia č affidata alla marmorea Noomi Rapace, che ha due espressioni per tutto il film (e sono pure simili). Francamente non ho capito dove vuol andare a parare Staho: il film mi sembra troppo chiuso in se stesso, sgradevole, ma senza saper bene dove colpire. Insomma...
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Jandileida 14/4/10 15:34 - 1144 commenti

Pretenzioso film danese che, volendo raccontare le storia della caduta morale di una giovane madre (instabile di suo e con una figlia emula di Montserrat Caballé), finisce per diventare un palloso trattato di psicanalisi con la protagonista che si auto-analizza durante provini vari senza mai ruiscire ad avere un rapporto umano. L'idea non sarebbe male (ricorda vagamente Io la conoscevo bene) solo che il regista si lascia prendere la mano da un pessimismo costruito ed autocompiaciuto che non fa sentire empatia con la protagonista ma solo noia.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Bubobubo 4/7/19 16:36 - 888 commenti

Volitiva ragazza-madre dalle smisurate ambizioni attoriali affronta, senza successo, una sfilza di provini che sembrano mettere in scena episodi del proprio difficile privato (o č piuttosto il contrario?): quando poi, in un attimo di collera, affoga la figlioletta urlante nella vasca da bagno, il confine fra realtą e set si annulla... Autoriale nel senso tetro e opprimente del termine, fra Dreyer (gli infiniti primi piani dell'aggraziato volto della Rapace) e von Trier, ma con una non indifferente cifra supplementare di tedio. Modesto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Lattepił 23/6/10 14:47 - 208 commenti

Anna, giovane madre e aspirante attrice senza un soldo e con seri problemi mentali, in un momento di nera disperazione affoga la figlia. Devastata dai sensi di colpa inizierą un percorso di automortificazione dalle conseguenze estreme. Dramma che pił cupo e pessimista non si puņ, caratterizzato da una scrittura fine e stratificata, č perņ appesantito da un approccio metacinematografico troppo insistito. Inoltre la regia eccessivamente distaccata rende il film pił freddo e cerebrale del dovuto. Comunque straordinaria Noomi Rapace.
I gusti di Lattepił (Fantascienza - Poliziesco - Western)