Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LEONOR

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/4/10 DAL BENEMERITO DAIDAE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Kanon
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Xabaras
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daidae


ORDINA COMMENTI PER:

Daidae 7/4/10 11:32 - 2598 commenti

Blando e sciatto filmetto che mischia (male) dramma, orrore e fantastico. Bella l'ambientazione medievale, mediocre tutto il resto. Nonostante l'ottimo cast non riesce a appassionare e suscita parecchia noia nello spettatore. Alcune scene come quella dopo la cena sono davvero incomprensibili e sembrano messe li per caso. Bruttino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I commensali dopo la cena.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Kanon 6/4/11 10:57 - 588 commenti

Forse un po' troppo bistratto, è un raffinato film medievale stupendamente esaltato nella sua ambientazione, con una bellissima fotografia. Tratto da un racconto di Tieck, la storia di amore e morte (solo vagamente horror) che si va a raccontare è resa molto bene dal protagonista tormentato; anima che non trova mai quiete interna e vive di sbalzi umorali in seguito alla perdita della moglie. Nonostante qualche lentezza di troppo, riesce a catturare grazie ad una bella resa stilistica. Molto buono anche il cast di supporto.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)

Xabaras 22/10/17 11:41 - 189 commenti

Produzione spagnola che mantiene l'ambientazione medievale di altre opere gotico fantastiche dell'epoca ma se ne discosta completamente se non altro per l'approccio autoriale che contraddistingue la pellicola. Cast artistico e tecnico di lusso infatti (su tutti spicca la fotografia di Tovoli) e sceneggiatura moderatamente ambiziosa nel portare alla luce tematiche che, anche se già battute, non possono che risultare felici: l'accostamento vampirismo/sessualità e l'affermazione della necessarietà del Male per l'affermazione del Bene. Peccato per la Muti, davvero sprecata.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)