Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PIERINO LA PESTE ALLA RISCOSSA!

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 8/9/07 12:14 - 3875 commenti

Sull'onda dell'effimera notorietà raggiunta dal cialtronesco (ma ameno) Pierino vitalesco si scatenarono una pletora di basse imitazioni nelle quali rientra anche questa (Flora + Fulvia Film). Non che manchino curiosi personaggi a fare da contorno (Rizzo, Murgia, Enzo Robutti, Mario Brega e la Facchetti), è che il personaggio principale, il paffuto Giorgio Ariani, non strappa un sorriso nemmeno sotto raffinata tortura cinese. Anche la pochezza delle location contribuisce a svilire quella che rimane, probabilmente, la peggiore regia di Lenzi.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 17/2/08 17:33 - 5737 commenti

Pierino apocrifo affidato alla chioma arruffata e alla parlata toscana di Ariani, che invano cerca di (re)interpretare il pestifero scolaro dell’ineguagliabile Vitali. Il cast di contorno è tutt’altro che disprezzabile (c’è persino la Fabrizi, nonna del Pierino originale), ma la gag non funzionano e laddove fanno sorridere è solo perché disastrose (“Pronto, casa Cavallo? Mi scusi, ho sbagliato stalla!”…). Da dimenticare.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 13/7/07 17:33 - 1495 commenti

Un film tecnicamente obbrobrioso. Non è nemmeno il caso di stare a questionare sulle battute da osteria che si susseguono senza sosta per 90 minuti; la vera domanda che mi frulla in testa quando mi capita di trovare il film in tv (lo trasmettono molto spesso, chissà per quale assurdo motivo) è perché Lenzi abbia accettato di lavorare a queste condizioni. Sonoro in presa diretta, luci assenti, interni squallidi: una vera sofferenza, conoscendo i lavori precedenti del regista. Ariani non combinerà granché nel cinema, comunque...
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Markus 30/8/13 8:53 - 2933 commenti

Uno dei famigerati “pierini apocrifi” (ovverosia senza Alvaro Vitali). Terribile incursione nel sottogenere di un Lenzi ormai lontano mille miglia dai buoni risultati ottenuti nel decennio precedente con gialli e poliziotteschi, si può cassare, allineandosi con la volgarità del film, con una sonora pernacchia di disgusto. L’allora quarantenne toscano Ariani è poco accettabile come sgarbato scolaretto e, in definitiva, la pellicola non funziona nemmeno in chiave trash.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Cangaceiro 5/1/09 12:58 - 982 commenti

L'imperdonabile scivolone, più che a Lenzi, che dirige con la massima professionalità possibile per film usa e getta come questo, è da rinfacciare a Sacchetti che imbastisce una pietosa serie di barzellette tristi e volgarissime. Altro grande problema è Ariani: antipatico, goffo e vari scalini sotto Vitali, fa tutto il contrario di quello che dovrebbe per far piacere il suo Pierino. Dispiace perché gli interventi di Brega (un paio di sfuriate doc), Montagnani (frizzante) e Robutti sono più che gradevoli. Così brutto che dopo averlo visto ho avuto gli incubi.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 22/1/10 15:34 - 2600 commenti

Vaccata senza arte né parte. Lenzi dopo alcuni polizieschi storici e discreti thriller si lascerà andare in film orridi come questo. Ariani non fa ridere per nulla, battute squallide e talvolta di pessimo gusto. Stupidissima l'idea di far parlare in toscano Pierino quando dovrebbe essere romanaccio puro. Non proprio da buttare via... ma ci siamo quasi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bamboccio che si piscia addosso: raramente vedrete scene così squallide.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

124c 8/3/10 13:36 - 2696 commenti

Anche il re dei poliziotteschi all'italiana anni 70, Umberto Lenzi, si cimenta in un Pierino e lo fa con il grasso attore toscano Giorgio Ariani. Il risultato è sconcertante, benchè anche Ariani, come Vitali, si cimenti in una canzone-inno del film (con la Sora Lella, che ritroveremo nel ruolo della nonna anche in Pierino ritorna a scuola del 1990, ma con Vitali). Sprecati Mario Brega, Didi Perego e Renzo Montagnani, che sarebbe stato più in tema se avesse interpretato un Pierino di Vitali.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 17/7/08 17:41 - 2046 commenti

Difficile oserei dire. Arduo intendo dire trovar pellicola più deprimente, più gretta e sciatta sulla piazza. Ariani, che fa tristezza più che ridere, prova con la sua goffa mole a suscitar ilarità ma, vuoi la sceneggiatura pessima, vuoi il non talento recitativo, si finisce per piangere ed agognar la fine! Assolutamente ridicolo! Sconsiglio caldamente.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Lovejoy 18/2/08 15:51 - 1825 commenti

Di una bruttezza difficilmente eguagliabile nel cinema di genere italiano. Sorta di collage di barzellette che vedono protagonista Pierino, che qui ha le fattezze del toscanaccio doc Ariani, che fa rimpiangere a tratti persino Vitali. Lenzi ha fatto di meglio, specialmente nel poliziesco. Folle, rapido cameo di Montagnani. Anche lui ha fatto di meglio.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 11/8/10 19:21 - 1893 commenti

Se vi domandano cosa si intende per commedia scorreggiona, fate vedere questo film barzellettistico: si contano almeno una decina di gag che hanno ad oggetto pernacchie o flatuenze. Pessimo, Lenzi di cui si riconoscono buoni lavori, qui sembra abbandonato nel marasma del trash, presa diretta ed audio registrato malissimo. Ariani un po' come Vitali, la faccia caratteristica da burlone Pierino ce l'ha ma il confronto non regge; vince solo Brega per il suo riconosciuto esser trucido; peccato per tutti i bravi caratteristi minori mal sfruttati.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Ryo 9/8/15 0:56 - 1908 commenti

Mi vien da chiedere perché Umberto Lenzi abbia voluto fare un un film così... è uno dei seguiti apocrifi del Pierino di Vitali e come da tradizione è davvero tristissimo. La trama è basata su decine di barzellette, quindi con gag spesso veloci e autoconclusive centrate su patetici giochi di parole. Non c'è un briciolo di sceneggiatura e dire che il protagonista nei panni di un adolescente è ridicolo è un eufemismo. Curiosi camei (i più divertenti) di Tiberio Murgia e Renzo Montagnani.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Il Dandi 2/6/19 19:05 - 1597 commenti

Sembra - è tutto dire - che la necessità di sostituire Vitali sia sorta dal suo rifiuto. L'idea di rendere Pierino toscano come il suo antenato Gian Burrasca poteva essere valida: non è colpa del carattere regionale se il povero Ariani risulta fuori parte. Il peggio è proprio la regìa di (incredibile lectu) Lenzi, comprensibilmente svogliato da una sceneggiatura desolante e mortificato dall'amatorialità generale (fotografia inesistente e brutto audio in presa diretta). Il "meglio" sono gli sketch con Mario Brega, ma è troppo poco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzone (terribile) cantata da Ariani sui titoli di testa: un'ulteriore occasione di fallire il confronto con la versione Vitaliana.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Panza   13/9/12 13:51 - 1426 commenti

Secondo film su Pierino rientrante nella serie "apocrifa", ovvero senza Alvaro Vitali. Evidentissima la scarsezza di mezzi già nella scadente presa diretta evidenziata dell'eco degli interni, come la scuola. A ciò si aggiunge una cattiva recitazione (anche di Ariani), la lapalissiana inefficacia del protagonista e la pochezza delle battute scurrili e riciclate (come tutte le vecchissime barzellette in farmacia).
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Rigoletto 27/7/14 15:43 - 1404 commenti

Quanto detto su Pierino il fichissimo potrebbe benissimo essere oggetto di copia e incolla per quest'altro pierino apocrifo. Ariani non si discosta molto da Esposito quanto a risultato finale: non fa ridere. Si vede chiaramente che non è nel suo elemento naturale, cosa che invece si notava subito con Vitali. Dispiace che un regista del valore di Lenzi abbia messo la faccia per questo film, contribuendo a sprecare anche attori del calibro di Montagnani, Andronico, Robutti e Brega. Vade Retro!
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Disorder 7/3/11 20:28 - 1388 commenti

Inguardabile filmaccio, decisamente tra i peggiori e non solo nel suo genere. Incredibilmente firmato Lenzi (!) questo obbrobrio vantava anche, sulla carta, caratteristi di tutto rispetto (tra cui Mario Brega e la Sora Lella), incredibilmente messi in disparte a favore di Ariani, il triste clone di Vitali. Un'accozzaglia apparentemente casuale di battutacce, barzellette vecchie come il cucco e volgarità di ogni genere. Patetica anche la canzoncina iniziale, pallida quanto sfacciata imitazione di quella della serie "ufficiale".
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ultimo 7/12/17 10:40 - 1249 commenti

Probabilmente il peggior film di Lenzi. Se il Pierino di Alvaro Vitali fa scappare qualche risata (qua e lá risultando simpatico), qui al contrario siamo proprio alla frutta. Gag improvvisate, senza alcuna fantasia, con un protagonista (Ariani) che non regge il confronto. E dire che il cast di contorno non sarebbe affatto male (Brega, la Sora Lella...).
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gestarsh99 14/9/10 2:26 - 1220 commenti

L'ennesimo dei para-Pierini. Qui, nelle vesti di mattatore, troviamo il corpulento Ariani, in verità per nulla credibile come scolaro pestifero (forse perché all'epoca aveva già i suoi bei 41 anni suonati!). Il film è veramente tristissimo e le musichette di sottofondo non fanno altro che da lente d'ingrandimento allo squallore di battute vecchie come il cucco. Lenzi dimostra di trovarsi a grandissimo disagio con un genere che, oltre a non esser nelle sue corde, non gli consente di mettere in luce tutte le sue capacità tecniche da action-movie director.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Fa specie vedere tra gli interpreti il volto amato di Mario Brega, immerso anch'esso in un tale calderone di sciatterie.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Motorship 25/1/14 17:09 - 567 commenti

Terrificante Pierino "apocrifo" del quale ci si chiede come mai sia diretto (?) da un grande professionista come Lenzi. In definitiva è uno sguaiato collage di battutacce a dir poco triviali che si susseguono per un'ora e mezza abbondante: persino i pierini di Vitali sono capolavori, al confronto. Ariani (che tra l'altro è un ottimo doppiatore) è francamente poco adatto a fare lo scolaretto sgarbato e il buon cast di contorno (ci sono Brega, la sora Lella, Robutti, la Perego, Fangareggi e addirittura Montagnani) è a dir poco sprecato. Da evitare.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Dengus 2/4/11 14:45 - 349 commenti

Sottovalutato, ma superiore almeno per il sottoscritto rispetto all'ufficiale ed ultimo episodio del 1990 di Vitali; si ride con la Sora Lella, poi troviamo Mario Brega farmacista e Giorgio Ariani, simpatico ciccione che trasforma in fiorentino il personaggio di Pierino. Il film guadagna parecchio soprattutto nelle scene in cui c'è il grande Montagnani, in ottima forma nella parte del pazzo truffatore che dà vita a gag esileranti con lo stesso Ariani e Brega. L'unico Pierino apocrifo degno di nota.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pierino esce con delle amiche e la mamma vede che non prende le chiavi di casa e gli dice: "Le chiavi?" "E che ne so, è la prima volta che ci esco!".
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Aal 28/8/09 23:56 - 255 commenti

Film di una rozzezza senza pari che polverizza il già alto livello di volgarità dei vari "pierini" di Alvaro Vitali. Ariani è più sopportabile del "tappo con la faccia da scemo" ma il buon cast (Mario Brega, Renzo Montagnani, Lella Fabrizi, Didi Perego) è sprecato in un prodotto che è solo un'accozzaglia di barzellette già sentite sceneggiate per lo schermo. Presenti molti dei caratteristi della commedia all'italiana di bassa lega. Si salvano alcune "sparate" del coatto Brega.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Robutti si crede un cavallo. Il farmacista Brega scrive su un foglio. Cliente: "È una ricetta?" Brega: "No, è l'autorizzazione a cagare per strada!".
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ale56 9/7/09 22:56 - 225 commenti

Lenzi ormai abbandonato a pessimi apocrifi (ha diretto La casa 3 e Demoni 3) dirige in malo modo questa commedia che cerca di seguire il successo del Pierino di Alvaro Vitali. Ariani è di tutt'altro livello rispetto a Vitali ma ad affossare il film ci sono anche altri complici: la sceneggiatura che ricicla gag disastrose, le musiche piene di loop insignificanti e una regia approssimativa. Recitazione standard. Ci sono anche Montagnani e Perego. Insomma, un divertente trashetto che non annoia ma che non può competere con il Pierino Vitalesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le varie barzellette di Pierino (spesso riciclate).
I gusti di Ale56 (Comico - Horror - Thriller)

Ramino 28/8/13 10:41 - 127 commenti

Ci mancava solo questo! Un film (si fa per dire) poverissimo senza una sceneggiatura, con una regia approssimativa, girato in presa diretta (voglio sperare per la pochezza dei mezzi e non per velleità neorealistiche) e con un cast assurdo: Ariani toscano, la Perego milanese, il povero Brega e la sora Lella romani (gli unici che fanno credere a uno pseudo vincolo di parentela credibile). Da evitare!
I gusti di Ramino (Comico - Commedia - Poliziesco)

Marione 19/10/14 11:03 - 103 commenti

Degli pseudo-pierini forse il meno peggio. Ariani, che può essere chiunque tranne Pierino (come recentemente sottolineato da Vitali in un'intervista), è grosso, ormai sui quaranta, toscanaccio (e si tenta inutilmente di giustificarne l'origine in mezzo a romani, "sto nipote toscano...") e si rende abbastanza simpatico. Le gag sono più o meno le solite (barzellette, flatulenze, gonne alzate); qualche risata si fa, ci sono Brega, la sora Lella, Montagnani (sottotono) e altri, ma la realizzazione è meno che oscena, quasi amatoriale. Simpatica la sigla.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I cessi d'oro; "Vo a gas! "; Il motivetto.
I gusti di Marione (Comico - Horror - Western)

Bullseye2 8/5/17 23:17 - 61 commenti

Più che a Ariani, il merito della buona riuscita del film va al cast di contorno: Mario Brega, la Sora Lella, Didi Perego, Lucia Cassini, Giacomo Rizzo e Montagnani (il migliore in assoluto) riescono a regalare risate nonostante le battute siano alquanto stantie e il film squallido e poverissimo, inspiegabilmente diretto da un maestro come Lenzi. Pur inferiore al Pierino di Vitali, questo simpatico apocrifo è comunque il migliore degli sciagurati epigoni nati dall'inaspettato successo di Pierino contro tutti. Non ignobile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le apparizioni di Montagnani, poche ma memorabili; Brega e la Sora Lella, che avrebbero meritato un film migliore.
I gusti di Bullseye2 (Erotico - Poliziesco - Western)