Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CONCERTO

All'interno del forum, per questo film:
Il concerto
Titolo originale:Le concert
Dati:Anno: 2009Genere: commedia (colore)
Regia:Radu Mihaileanu
Cast:Mélanie Laurent, François Berléand, Miou-Miou, Valerij Barinov, Lionel Abelanski, Alexeï Guskov, Dmitry Nazarov, Anna Kamenkova Pavlova
Visite:757
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 16
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/3/10 DAL BENEMERITO GIACOMOVIE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 4/12/11 0:23 - 4299 commenti

Difficile parlarne compiutamente (**½). Vicenda di folle inverosimiglianza con finale miracolistico (ma pure con commoventi flashback siberiani), ma spesso divertente. Buon ritmo nella vicenda iniziale in Russia (per quanto talora risaputa), ma ampie e inutili parentesi quando si è in Francia. Le parti migliori sono le interazioni con Duplessis. Da notare che quasi nessun russo va in Francia per il concerto, come quasi nessun italiano andava in Russia per il comunismo nel libro "Il compagno Don Camillo" (cosa non presente nel film di Comencini).
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 8/3/10 5:46 - 10710 commenti

Dopo il bel Train de vie, un'altro film convincente per il regista Radu Mihaileanu. Nettamente diviso in due parti: il primo ha i caratteri farseschi della commedia balcanica (sull'onda quasi dei film di Emir Kusturica); nella seconda prevale la parte emotiva, dove la storia si mescola mirabilmente alla musica, per toccare l'acme nella rappresentazione del concerto, vera e propria catarsi per i personaggi principali. Emozionante e coinvolgente. Ottima la prova del cast e di rilievo, ovviamente, le musiche.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 14/10/11 16:06 - 7133 commenti

Ancora una storia di riscatto dopo Train de vie, ancora un viaggio impossibile e sgangherato, ancora un miracolo che premia la perseveranza di chi è giusto contro le persecuzioni. L’orchestra russa raccogliticcia che approda a Parigi, teneramente goffa e straordinariamente vitale, è il microcosmo di un’umanità resistente, stretta tra personali egoismi e un’epoca balorda di ricchi oligarchi ed efficientismi europei. Genialmente spiritoso, impagabilmente divertente, spudoratamente commovente. Una favola d’oggi che sa emozionare.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 17/4/10 23:48 - 6825 commenti

È vero la metafora dell'orchestra in cui tutti remano dalla stessa parte è risaputa, la storia non è originale così come non lo è il suo svolgimento, tutto scivola via verso il risaputo e troppo ottimistico tripudio finale, la caratterizzazione dei personaggi è usuale, eppure riesce in ogni caso a divertire e coinvolgere. Non eccezionale ma molto godibile. Musica ovviamente bella e coinvolgente.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 22/7/10 9:02 - 2381 commenti

Vado un po' controccorrente: per me il film rappresenta una parziale delusione. Sarà che dopo il buon Train de vie da Mihaileanu mi aspettavo molto, ma questa volta il risultato mi pare discreto e nulla più. La prima parte ambientata in Russia non ha quel ritmo travolgente che mi sarei aspettato e con l'arrivo a Parigi le cose non è che cambino molto; più riuscita è l'ultima parte dedicata al concerto vero e proprio, ma anche qui si calcano terreni già percorsi, senza troppe innovazioni. Vedibile ma senza avere grandi aspettative.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Nando 7/2/12 12:09 - 3208 commenti

Racconto farsesco in cui i componenti di un'orchestra, epurati dal comunismo, otterranno un grande successo parigino. La prima parte suscita qualche sorriso mentre nella seconda prevale il tripudio ed il coinvolgimento emotivo. Discreta narrazione, ben congegnata anche se l'originalità latita e tutto conduce al telefonato finale.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Giacomovie 5/3/10 20:34 - 1299 commenti

L'entusiasmo con cui critica e pubblico hanno accolto questo film può creare delle aspettative che nella prima parte non vengono confermate del tutto, in quanto si assiste solo ad un simpatico divertimento dato da piccoli equivoci e dalla cadenza russa dei dialoghi. Il registro si ribalta nel miglior periodo del film, che è l'ultima mezz'ora, nella quale si concentrano le emozioni date dal ben dosato connubio tra le note del bellissimo concerto per violino di Tchaikovsky e la voglia di riscatto degli orchestrali e del loro direttore. ***!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Bruce 26/4/10 16:00 - 899 commenti

Temevo il pacco, noioso e drammatico. Ed invece ecco la sorpresa, un film vitale, ricco di energia e battute (alcune davvero fulminanti), capace di far sorridere ed emozionare. Quanta umanità e autoironia! Musica meravigliosa, come la brava e bella Mèlanie Laurent, attrice rivelazione dell'anno. Da vedere.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Kinodrop 25/2/18 17:50 - 886 commenti

L'aspetto favolistico di questa elegante commedia non nasconde, anzi rivela la verità drammatica di un'ulteriore storia di antisemitismo e di violenza. Per una serie di circostanze l'orchestra del Bolshoi (ricostituita fortunosamente) viene invitata a esibirsi a Parigi in un concerto di Tchaikovsky; l'impresa è tanto ardua quanto grottesca e ci elargisce humor e tensione emotiva. Il regista sa dosare con maestria momenti naif e sentimentali fino al concerto finale che tutto ricompone. Ottimi il cast e l'esecuzione musicale. Rasserenante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo "sbarco" a Parigi; La violinista che mima il concerto tra i ghiacci della Siberia; L'orchestra raccogliticcia ma appassionata; Il finale.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Lou 10/4/16 16:03 - 743 commenti

Dopo il successo di Train de vie, il regista ebreo rumeno Mihaileanu ripropone una storia di riscatto per gli ebrei, anche stavolta con l'inganno a fin di bene. "Il concerto" è una piacevole commedia grottesca in cui si mischiano temi importanti a situazioni comiche con un tono farsesco accentuato anche dalla eccessivamente marcata cadenza russa del doppiaggio italiano. La catartica scena finale del sublime "Concerto per violino e orchestra" di Tchaikowsky vale da sola l'intero film.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Domino86 21/2/11 15:43 - 408 commenti

Ho iniziato a guardare questo film con qualche remora: mi aspettavo qualcosa di piuttosto pesante e abbastanza inconcludente. Ben lieta di dire che mi sbagliavo totalmente. La pellicola si segue bene e con interesse, regalando anche qualche momento divertente. Un buon film da vedere.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)

Rullo 22/1/13 21:01 - 388 commenti

Un film che fa della sua forza l'allacciatura di intermezzi comici con uno sfondo drammatico. Il soggetto è sufficientemente interessante, supportato da una sceneggiatura ben scritta, che mantiene un ritmo adatto a mantere alta l'attenzione (seppur fatichi un po' a decollare). Ottime, come prevedibile, le musiche e discreto il cast. Diretto bene e fotografato con qualità altrettanto elevata.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ilcassiere 31/8/10 13:31 - 277 commenti

Film diviso in due fasi: la prima, in Russia, non molto brillante ed abbastanza prevedibile. La seconda, in Francia, decisamente più coinvolgente, quando la storia del presente (l'orchestra che si spaccia per quella che non è per suonare a Parigi) si mescola con quella del passato (l'antisemitismo e la cacciata dei musicisti ebrei). Buone le interpretazioni degli attori e davvero toccante il "concerto" per violino.
I gusti di Ilcassiere (Commedia - Giallo - Thriller)

Aal 1/9/10 18:27 - 244 commenti

Film molto divertente e capace di emozionare, soprattutto nella seconda parte. Una sceneggiatura scoppiettante non esente da qualche melensaggine o incongruenza: peccati veniali che non impediscono di ridere di cuore ed appassionarsi alle vicende della più improbabile orchestra sinfonica che abbia mai calcato i palchi. Grande musica e grandi risate, con qualche lacrimuccia in agguato dietro l'angolo. Non un capolavoro ma godibilissimo, ricco di valori positivi da accogliere con leggerezza, senza la necessità di trovarvi verità esistenziali.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Jorge 12/3/10 1:21 - 164 commenti

Avevo molto amato Train de vie; questo lavoro è pure superiore. Il cast è coralmente ineccepibile, Guskov è così carico di umanità... e che dire della Laurent? Già in Bastardi senza gloria era stata magnifica, ma qui è pure meglio! Soggetto e sceneggiatura sono belli e sviluppati in maniera intelligente, montaggio e fotografia buoni, specie per le parti relative al "concerto". Mihaileanu, con affetto ed ironia, dichiara il suo amore per l'est europeo, sottolinea il dramma ebreo con una storia delicata, protagonista viscerale... la musica.
I gusti di Jorge (Giallo - Horror - Thriller)

Qed 24/8/10 0:11 - 54 commenti

C'è tanta confusione, ma più che altro troppa inverosimiglianza. La vicenda della violinista, pur tendente al piagnucoloso, è ben scritta e coinvolge; ma che un'orchestra di sbandati che non suonano da 30 anni (e non provano!) venga presa sul serio da qualcuno e poi incanti il mondo è semplicemente ridicolo. Al netto di ciò la buona sequenza finale con il concerto vale quasi il film intero, mentre tutto il resto è spesso dispersivo e poco convincente. Azzeccatissimi e divertenti molti personaggi secondari. Un po' prevedibile, ma dignitoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La faccia della Laurent quando il violinista gitano suona Paganini: «Dove ha studiato? » «Ma da dove esce questa bambolina? Di che cosa sta parlando?».
I gusti di Qed (Azione - Drammatico - Giallo)