Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PECCATORI IN BLUE JEANS

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/2/10 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 14/4/10 8:52 - 3011 commenti

Mentre i ragazzacci dei Cahiers innescano le micce, il vecchio Carné dipinge un affresco del disaggio ggiuovanile postbellico, in un tripudio di jazz che non nasconde però la struttura da drammone sentimentale classico. Invecchiatissimo (nè aiuta la versione italiana che arranca nel tentativo di rendere il giovanese parlato dai protagonisti), talora ingenuo ma godibile. Qualcuno nel cast (Bebel, il futuro Winnetou Brice) farà carriera.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sei pro o contro?".
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 1/6/11 10:51 - 7517 commenti

Giovani "no future", che barano (titolo originale perfetto) sui propri sentimenti per ingannare la vita borghese che rifiutano. Sguardo su una generazione allo sbando come poteva apparire al 50enne Carné, che usa due armi per fotografare il gruppo di giovinastri tutti feste e menefreghismo: una facile sociologia e un tradizionalissimo dispositivo amoroso da lanciare come una panacea contro l'amoralità di una gioventù bruciata. Punto di forza, una strepitosa colonna sonora jazz che ha il suo clou nel lungo inseguimento (davvero jazz!) in auto.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 8/6/19 14:25 - 8733 commenti

Blue jeans e senso del peccato latitanti sostituiscono nel titolo italiano il pertinente originale: i giovani protagonisti barano con gli altri e con sé stessi, mentono per simulare una sicurezza ed un cinismo che non possiedono. Ma c'è un prezzo da pagare, come imparerà Bob, rampollo di una ricca famiglia infiltrato in un gruppo di coetanei che vive alla giornata. Soggetto allora attuale, affrontato con gli stilemi del cinema dei papà: scontato il disprezzo degli alfieri della Nouvelle Vague, ma, al di là di stereotipi e moralismi, la costruzione drammatica è solida, gli attori adeguati.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 9/2/10 23:11 - 4099 commenti

Alla vigilia della nouvelle vague Carné indaga sulla gioventù che ha trascorso l'infanzia durante la Seconda Guerra mondiale, una gioventù pseudo-esistenzialista figlia della borghesia ma anche del ceto operaio. Giovani che dicono di non credere in nessuno dei valori tradizionali e vivono tutte le pulsioni giovanili apparentemente in modo libero, ma in realtà vittime loro stessi di una specie di moda autoimposta. Film di successo ma anche discusso, quando uscì. La versione italiana manca di alcune scene rispetto alla francese. Grande musica jazz.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La folle corsa in auto di notte, con grande assolo di batteria.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Myvincent 28/12/19 12:25 - 2429 commenti

Ragazzi sul finire degli anni 50, a Parigi, carichi del cinismo generazionale che nasconde al solito una grande fragilità e una paura di vivere, si scontrano con un coetaneo di una diversa estrazione sociale. Le tematiche di ribellione sono quelle di sempre, tinte nel nero di quel destino drammatico che arriva ineluttabile per chi sente di più il vuoto esistenziale. Marcel Carné registra il tutto con grande capacità rappresentativa e senza falsi buonismi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il gioco della verità che è solo un crogiolo di bugie senza pietà.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)