Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL PROSSIMO UOMO

All'interno del forum, per questo film:
Il prossimo uomo
Titolo originale:The next man
Dati:Anno: 1976Genere: thriller (colore)
Regia:Richard C. Sarafian
Cast:Sean Connery, Cornelia Sharpe, Albert Paulsen, Adolfo Celi, Marco St. John, Ted Beniades, Charles Cioffi, Patrick Bedford, James Bulleit, Ian Collier, Maurice Copeland
Visite:357
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/2/10 DAL BENEMERITO R.F.E.

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    R.f.e.
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Rambo90
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Galbo, Kanon


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 24/5/12 5:51 - 10955 commenti

Un ministro arabo proclama la necessitÓ di un accordo con lo stato di Israele. Da queste premesse parte il thriller fantapolitico diretto da Richard C. Sarafian. A parte l'implausibilitÓ di un britannico (anzi scozzese) come Sean Connery nella parte di un arabo, si tratta di un film noioso che non funziona soprattutto perchŔ assai lento e macchinoso, per colpa soprattutto della sceneggiatura e di una regia inadeguata.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rambo90 6/3/12 17:18 - 5877 commenti

Come storia non Ŕ male, ma lo sviluppo Ŕ noioso, con poca azione e troppi discorsi politici poco coinvolgenti. La Sharpe Ŕ adatta come killer (bellissima ma glaciale), Connery carismatico ma molto improbabile come arabo. La durata Ŕ breve ma la lentezza lo fa sembrare interminabile! Buona la colonna sonora, sprecatissimo il nostro Adolfo Celi.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

R.f.e. 15/11/10 10:32 - 819 commenti

Questo ministro degli esteri dell'Arabia Saudita (Connery) che annuncia all'assemblea dell'O.N.U. un prossimo accordo con Israele per la pace in Medio Oriente, non fa un'effetto poi cosý diverso dal Papa che voleva vendere i beni della Chiesa per sfamare i poveri del mondo impersonato da Anthony Quinn in L'uomo venuto dal Kremlino! Il carisma di Connery riesce a rendere l'improbabile vicenda "quasi" credibile e Cornelia Sharpe Ŕ affascinante quanto letale. Si intravedono cose che purtroppo non ci sono pi¨, come le Torri Gemelle e il Concorde.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Kanon 13/7/11 17:26 - 589 commenti

Allora, se decidete che Connery possa passare ai vostri occhi come un arabo, siete giÓ a metÓ dell'opera. Per il resto c'Ŕ da sorbirsi vari amoreggiamenti, qualche conferenza del Sir in questione e vaghi intrighi; il tutto previa ingestione d'eccitanti al fine di rimanere ben svegli. Purtroppo, anche se resistete stoicamente, vi rimarrÓ poco pi¨ in mente di una pappetta che s'assesta sul filone in voga all'epoca delle cospirazioni politiche. La Sharpe Ŕ una bellezza fatale a sangue freddo, il plot non sarebbe male, ma l'operazione Ŕ bocciata.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)