Cerca per genere
Attori/registi più presenti

I FICHISSIMI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 40
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 18/10/10 19:28 - 4433 commenti

Filmettino leggero leggero, salvato da un grande Abatantuono, che compensa la netta inferiorità di Calà e la banalità della Mariani, per non dire del soggettino, carino solo quando si dà alle citazioni (la più azzeccata mi pare quella da Il laureato), ma incredibile quando si abbina alle coincidenze, del tutto folle quando imbocca la vicenda tribunalizia, insopportabile quando inquadra tutto ciò che fa Ferrarelle. Ma è Diego a salvare il tutto, con sorprendenti evoluzioni lessicali e battute fulminanti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Diego al fratello, indicando Jimmy il Fenomeno: "Ma questo qua lo hai trovato nel detersivo?".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 1/8/08 5:58 - 10904 commenti

Film che lanciò definitivamente la carriera di Abatantuono in versione "terrunciello", che lo vede in contrapposizione con il poco dotato Jerry Calà. Il primo vince nettamente il confronto, essendo maggiormente padrone dei tempi comici e della tecnica cinematografica. Il film, nonostante il grande successo ottenuto, appare piuttosto mediocre. Tutti i cliché della contrapposizione nord-sud ci vengono propinati e, pur se arriva qualche risata, permane la debolezza dell'insieme.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 8/10/07 22:11 - 3011 commenti

Grande riuscita dei Vanzina e della coppia Abatantuono-Calà, in un'improbabilissima eppure ficcante parodia shakespeariana alla lumpen/meneghina. Ovviamente è Diego a trionfare, dilagando in ogni scena, scaricando le suepiù grandi battute, e oscurando il resto del cast, che pure anche nei comprimari ha qualcosa da offire. Cinema un po' facilone? Sì. Umorismo di grana non eccelsa? Non c'è dubbio. Humour pre-televisivo? In effetti. E con ciò?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Notoriamente suscito ingoddiggia".
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 24/4/07 17:59 - 4320 commenti

A differenza di Attila, dove il povero Diego si era caricato sulle spalle l’intero film trascinandolo con le sue sole forze comiche, qui è ben supportato da un Calà in forma e da altri personaggi riusciti (Ibrido e lo spasimante della sorella che sfascia le sedie e s’infilza). Ritmo pressochè costante, battute e gag come piovesse e una colonna sonora azzeccata. Segnalo: “Non svegliare il barbone che dorme”, “Che c’hai nel cervello, il gorgonzola rancido?”, “Guarda chi c’è, i rappresentanti del circo Medrano”. Grande!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ma che c'hai? La disgrazia ti perseguita. Stai attento a non scivolare, o voli giù dalla finestra.".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 22/8/16 20:26 - 5737 commenti

Quando i personaggi principali si chiamano Romeo e Giulietta è facile intuire che direzione seguirà la storia; ma la trama mediocre e banale trova pronto riscatto in due comici fuoriclasse come Calà e Abatantuono - soprattutto quest'ultimo nell'apoteosi del "terrunciello" e delle sue fantasiose invenzioni verbali tra il popolano e lo scolastico - che si aggirano nella Milano notturna degli anni Ottanta scambiandosi battute di presa e divertimento immediati. La Mariani bella statuina; molto più funzionali Di Francesco e Bologna.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Calà si prepara per la serata in discoteca, sotto lo sguardo scandalizzato del padre; il poster di Carmen Russo; "Libidine!"; "Viuleeenza!". .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 14/12/08 13:01 - 1495 commenti

Strepitoso film comico con la coppia Abatantuono-Calà sugli scudi. La storia è molto semplice e forse proprio per questo valorizza al massimo la simpatia dei due protagonisti, che offrono tantissime battute entrate nella storia del cinema comico italiano di quegli anni. Da citare almeno l'incontro di Diego in metropolitana col "droghiere" e l'intervento risolutivo dell'avvocato Colombo (un grande Ugo Bologna) che salva Calà dalla galera.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ueh taxi driver! Ciapa chì, il resto mancia!" "Ma va' a da via il cu, Benetti!".
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Tarabas 4/2/09 15:55 - 1608 commenti

Romeo (come Romeo Benetti) e una Giulietta del Gratosoglio nella Milano primi anni 80. Clamoroso campionario della comicità Abatantuonesca, vera delizia per i fan (come il sottoscritto). Bravo anche Calà (per quanto oscurato dalla verve dell'antagonista). Bene anche i personaggi di contorno, con menzione per Mauro Di Francesco, inserviente con la fissa dell'inglese. Esilarante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Mia surella con la sua anima ggemella abbordd' dd'i Cavallino Ruspante! Eccezziunale!".
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Ciavazzaro 18/5/11 21:11 - 4722 commenti

A mio avviso il seguente film non merita propriamente l'aria di cult che ha raggiunto negli anni. Cult il mitico Ugo Bologna principe del foro che aiuta Calà, simpatico il Diego nazionale ma per il resto il film risulta appena sufficiente e nulla di più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pietro Zardini vittima "della rapina!".
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 14/10/07 21:55 - 3101 commenti

Filmetto appena passabile. Moltissime le citazioni (West side story, The warriors, Il laureato e altri) ma il film ci mette parecchio a decollare, anche se dopo aver preso il via diventa simpatico e piacevole. Per la verità non si ride molto, anche se i due personaggi principali saranno un successo e verranno riproposti in diversi altri film. Del cast, Abatantuono è al massimo della forma e funziona benissimo, Calà è simpatico ma troppo poco spontaneo, Simona Mariani assolutamente mediocre. Passabile la colonna solonna sonora di Detto Mariano.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 2/10/09 9:27 - 2877 commenti

Una sorta di rivisitazione di Romeo e Giulietta, in cui Carlo Vanzina si affida agli allora nuovi comici Abatantuono e Calà, che in cambio della fiducia gli offrono quanto di meglio avevano nel loro repertorio comico a quel tempo. Una guerra dei poveri, ma descritta in forma davvero briosa, seppur con una sceneggiatura talvolta raffazzonata e fine a se stessa. Ambientazione che dovrebbe essere meneghina, in realtà il film è stato girato in gran parte a Roma.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Matalo! 30/7/08 17:17 - 1353 commenti

Penso che questo sia il più divertente incontro tra Abatantuono e Calà e ho detto tutto. Figurarsi cosa deve essere il resto. Non mi vergogno nel dire che seppur con qualche risata mi ritrovo a rimpiangere anche certe cazzate della vecchia commedia all'italiana. Quando Calà (credo la quintessenza di ciò che NON deve essere un comico) apre bocca son dolori. Abatantuono che è migliore riesce a far ridere ma il terrunciello cominciava a stufare. Simona Mariani esornativa. Ok, è buffo pensare che questo è un remake di West Side Story...
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 23/2/10 19:03 - 4376 commenti

Prendendo in giro il mito di Romeo e Giulietta e dei Guerrieri della notte, Vanzina crea un film adatto a un pubblico giovane, grazie anche a due comici all'epoca molto quotati. Calà è in gran forma e riesce sempre a strappare qualche risata, così come Abatantuono, ancora nel suo periodo da "terrunciello"; le battute si sprecano, spècialmente da parte del bravo Diego, mentre Di Francesco si conferma ottima spalla. Certo, la storia è proprio sempliciotta e la regia dilettantesca, ma comuqnue non ci si annoia. Per fans dei due comici un must.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

G.Godardi 17/3/07 21:06 - 950 commenti

Dopo i due film sui Gatti, Vanzina prende Calà e Abatantuono e gli cuce addosso questa storia di bande rivali e amori contrastati. I riferimenti sono ovviamente a The warriors e Giulietta e Romeo, ma anche Rocco e i suoi fratelli. La sceneggiatura è un po' troppo abbozzata e approssimativa, ma quello che conta sono i personaggi e le situazioni. Abatantuono, qui davvero incontenibile, comincia la sua inarrestabile ascesa adombrando il pur divertente Calà. Ma anche Di Francesco lascia il segno. Si ride molto.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Daidae 3/1/10 6:23 - 2585 commenti

Non sembra neppure un film di Vanzina (che a parte questo e qualche altra buona pellicola resta assieme al fratello uno dei peggiori registi del cinema italiano). Per il resto c'è solo da dire: perfetto: perfetta la scelta, la Milano da bere lontana secoli da quella attuale, due attori giovani ma bravissimi e bene anche il resto del cast. Comicità sopraffina, per niente volgare, raffinata e ricercata. Sicuramente una delle migliori commedie anni 80.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "I rinascerò, cervo di montagna oppure migrerò, come un maialo migratoro... come un puccello di scoglieraa".
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Magnetti 19/3/07 17:24 - 1103 commenti

Solo citazioni, per questo capolavoro: "I capelli devono crescere come natura comanda: verso l'alto!" - "Cosa hai nel cervello? La pizza Margherita con i carciofini che svulazzano?" - "Mia surella, con la sua anima gemella, a bordo del cavallino ruspante! Eccezziunale veramente!" - "Hai per caso affittato un monolocale a Lockness di recente?" - Dulcis in fundo la migliore (entrando in casa, con mamma meridionale ai fornelli: "Buono questo profumino, cos'hai cucinato oggi? Pulpett di merda?").
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Stubby 25/7/09 9:47 - 1147 commenti

Regge ancora piuttosto bene a discapito degli anni passati questa pellicola del Vanzina, grazie soprattutto ad un Diego Abatantuono divertentissimo, che sfodera il suo accento da terrunciello; un gradino sotto invece Jerry Calà. Rivisto per la seconda volta dopo più di vent'anni, non credevo di ridere così di gusto.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

124c 23/12/09 17:46 - 2671 commenti

Fichissimi erano gli attori, ai tempi, agli inizi di carriera, mentre il film era ben lungi dall'esserlo. Sceneggiatura raffazzonata, una sorta di "Giulietta & Romeo" degli anni 80, dove Diego Abantuono e Jerry Calà erano gli assoluti mattatori. Se l'inizio faceva presagire qualche cosa di più divertente, col passare del tempo il personaggio di Calà prende una svolta un po' troppo "romantica" e "drammatica", mentre Abatantuono si mantiene su una quota accettabile di battute terruncielle.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: VIUUULENZAAAA!
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 22/2/07 22:36 - 1881 commenti

La storia di Romeo e Giulietta sotto la lente della commedia italiana negli anni di successo dei migliori caratteristi. Così la battaglia è uno scontro tra il Nord e il Sud con i rispettivi dialetti e\o accenti che in quegli anni erano la ricetta essenziale che garantiva fluida comicità. Cosi per il Nord troviamo un Calà giovanotto e ribelle, energico e schizzato, mentre per il Sud un Abatantuono grintoso e cattivo nell'ingenuità del suo tipico personaggio. Commedia ottimamente riuscita.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 21/12/09 19:05 - 2066 commenti

Che dire di uno dei film della mia adolescenza, tutta battute in "terruncello" (che ancora oggi io e i miei amici spesso usiamo come intercalare) e mossette alla Calogero (Calà)? E' uno spasso per la ricchezza di gag e dà libero sfogo alle "straparlate" del grande Diego; ma non sfigurano nemmeno i comprimari (il simpaticissimo Di Francesco su tutti). "Uhhhm, che profumino... che hai cuccinato? Pulpett'emmerda?" resta un must scolpito nella testa!
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 17/5/11 13:17 - 1410 commenti

È proprio forte il Diego, e Toro scatenato si mangia tutto quello che lo circonda. Jerry è il solito Jerry e può piacere o meno, ma personalmente l'ho sempre trovato poco divertente (con qualche eccezione, tipo il primo Vacanze di Natale, ma anche qui assorbiva parzialmente le prestazioni altrui). Le battute del giubbottone sono sempre divertenti, assurde tanto quanto efficaci per intrattenere spettatori di ogni età. C'è anche da dire che è sempre un piacere rivedere la Milano che non c'è più, anche se siamo qualche annetto dopo gli anni mitici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Senti, come si dice mano in inglese?" ..."Men!".
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pol 14/11/07 17:10 - 589 commenti

Sarò esagerato nel dare il massimo punteggio, ma questo film per me è intoccabile. Un'Abatantuono così in forma, forse, non l'ho più visto (se la gioca col suo segmento in Vacanze di Natale 90). Non c'è un calo di ritmo, le battute sgorgano a getto continuo e vanno tutte a segno (anche Jerry non scherza, bisogna riconoscerlo) e penso che da una commedia di più non si possa chiedere. Un totem incrollabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ogni volta che Diego apre bocca è una risata assicurata. Immenso.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Rambo90 8/12/10 19:29 - 5778 commenti

Storia ai minimi consentiti per uno dei primi film dei Vanzina. La coppia Calà-Abatantuono funziona bene, ed è grazie alle loro improvvisazioni (e soprattutto esagerazioni) se spesso si ride. Perchè la confezione è povera e ogni tanto si ha la tentazione di lasciare il film a metà: la solita storiella d'amore (alla Giulietta e Romeo in tutti i sensi) e le solite schermaglie verbali fra i due clan capitanati dai due protagonisti. Tra i comprimari spicca il simpatico Di Francesco. La colonna sonora è azzeccata, ma si poteva fare di meglio.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 14/5/13 0:22 - 4099 commenti

Ecco un film che segna inequivocabilmente un periodo (breve) del secolo scorso e che visto oggi fa storcere il naso per come si rideva più di trent'anni fa. Sono sicuro però che tra altri vent'anni sarà (assieme a tanti altri) un cult imprescindibile. In ogni caso l'osteggiamento che c'era, specie da parte meridionale, per le unioni con uomini del nord, è stata reale e già trattata al cinema su registri ben diversi da quello di questo film, che "ruba" a man bassa idee da altri lavori. Rimangono alcune battute azzeccate di Abatantuono.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 8/9/10 10:29 - 3292 commenti

Abbatantuono ed il suo terroncello imperversano in questa pellicola in cui si evidenzia la rivalità tra meridionali e settentrionali. Trama esile retta dalle esternazioni linguistiche di Diego contrapposto ad un Calà monocorde poco incisivo. Cult dell'epoca ma attualmente desueto.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Paulaster 21/1/19 12:54 - 2270 commenti

Tra l'amore di Romeo e Giulietta si frappone il fratello Felice (di nome e di fatto). Trama esilissima pretesto per liberare l'estro di Abatantuono, che a ogni scena propone riferimenti terruncelli o calembour verbali. Insieme a lui Calà fa da semplice contraltare (tanto che i momenti più seriosi non son da disprezzare). Ultima parte giudiziaria utile solo a chiudere un finale di scontata "libidine". Mariani molto insufficiente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I sogni in stile Rosemary's baby; "Mia surella!"; Il colloquio di Calà in carcere; L'avvocato Ironside.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Dusso 19/2/13 20:21 - 1533 commenti

Il film mantiene una sua freschezza ancora oggi, sebbene sicuramente non sia il mio preferito dell'Abatantuono "terrunciello". Bella anche la prova di Mauro di Francesco (da ricordare la scena in cui si finge Americano) e da sottolineare il mitico Ugo Bologna in una parte piccola ma molto divertente. Qualche momento di stanca nel prefinale con fasi irrisolte nella sceneggiatura (il pagamento della macchina incidentata). Grande uso di caratteristi.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Disorder 29/7/10 13:17 - 1382 commenti

Davvero invidiabile il tempismo di Vanzina, che va a pescare i due che saranno tra i volti più rappresentativi del decennio e di fatto li lancia con una storia finalmente cucita su misura. Entrambi possono fare quello che sanno meglio: Abatantuono (spettacolare) il "terrunciello" che gira per Milano in Apecar cantando a squarciagola e di notte si abbandona alla sana "viulenza"; Calà il giovane donnaiolo, spiantato ma spaccone come pochi. Un mix comico veramente letale, nonchè un'interessante spaccato della Milano anni 80. Da vedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le "pulpett di merta"; lo scontro verbale nel metrò; il bomber di Diego con scritto dietro "Toro scatenato"!
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Ultimo 1/10/14 17:48 - 1233 commenti

Una commedia del primo periodo vanziniano, non perfetta ma sicuramente fondamentale nell'evoluzione della comicità anni '80. Abatantuono si scopre nella sua veste migliore, quella del "terruncello" che parla un dialetto misto e regala gag a raffica (molte delle quali riprese nei film successivi); al contempo Jerry Calà si cuce sulla pelle la parte del seduttore che conquista con la simpatia, ruolo che sarà il suo marchio di fabbrica. Scorrevole e divertente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ma per caso lei ha affittato un appartamento a Loch Ness? (Abatantuono dileggia una ragazza bruttina...).
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Jandileida 16/8/11 14:47 - 1122 commenti

Nonostante i 30 anni il film regge benissimo il passare del tempo ed ogni nuova visione porta con sé belle risate; facili certo, magari a volte pure di grana grossa, ma nella vita servono anche quelle. Abatantuono spadroneggia in lungo e in largo con il suo surreale uso dei dialetti e della lingua e mette un po' in ombra un più che discreto Calà. Certo la storia è quello che è, un incrocio tra West Side Story e Romeo e Giulietta e probabilmente con altri interpreti staremo parlando di un ciofecone alla Amarsi un po'. Ma c'è per fortuna c'è Diego!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Abatantuono attaccato alla Ferrari in corsa: "Fetente, ti seguirò fino a dent l'infenno, in mezzo ai diavuli". Alla sorella: "Ma ti illudi, illusionista".
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Gabrius79 12/8/15 12:41 - 1103 commenti

Un buon cast di attori per questa commedia giovanilistica diretta da Carlo Vanzina, dalla trama non particolarmente eccelsa ma che vuol prendere spunto dalla storia di Giulietta e Romeo riadattandola liberamente agli anni '80. Buona la colonna sonora e apprezzabile su tutti Diego Abatantuono. Qualche risata.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Viccrowley 14/8/15 18:09 - 737 commenti

Incredibile (per non dire sconcertante) lo status di cult che questo filmetto si è guadagnato con gli anni. Calà e Abatantuono possono anche risultare simpatici vestiti in modo ridicolo mentre tentano di tenere in piedi un soggetto di mezza riga, ma alla lunga risultano stucchevoli. Costellato da battute puerili e macchiettistiche che sapevano di vecchio già negli anni 80, il film poggia tutto sulla maschera tipica di Abatantuono e sulle improbabili doti di sciupafemmine del buon Calà. Buono solo come reperto storico.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Alex75 23/2/16 9:47 - 597 commenti

Lieve commediola, tra le poche produzioni decorose di Vanzina jr., che esce dalla mediocrità grazie all’esuberante comicità di Abatantuono, il quale qui piazza molte tra le sue migliori battute, compensando ampiamente la modestia – a tratti imbarazzante – di Calà e di Di Francesco. Tra i caratteristi di contorno si fanno notare Bologna, Jimmy il Fenomeno, Cecchetto e Zardini. La Mariani avrebbe meritato maggiore attenzione, nel mondo del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Felice e il fruttivendolo; Il “cavallino ruspante” e i “pulpett’ di merda”; “Ibrido”; La comparsata di Jimmy il Fenomeno; Walter e le sedie.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Jurgen77 25/1/13 14:32 - 591 commenti

Divertente commediola vanziniana ambientata nella Milano degli anni 80. Celebri alcune frasi di Diego Abatantuono nei panni del terruncello, soprattutto nel descrivere la vita ed i clichè degli immigrati meridionali al nord. La storia è alquanto banale ma diverte. Da rimpianti (per il sosttoscritto), le scene girate nel mitico "Rolling Stone".
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Vito 20/7/17 9:17 - 581 commenti

Bella commedia dei Vanzina bros. in pieno stile anni '80. Tutto gira sulla contrapposizione tra il "terrunciello" Abatantuono e un altrettanto scatenato Jerry Calà; bisogna ammettere che i due comici sono in stato di grazia, regalando così agli spettatori novanta minuti di battute e divertimento. Simpatico anche Di Francesco e bellissima la Mariani.
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Motorship 23/2/13 17:59 - 567 commenti

Personalmente un cult non lo è, ma ciò non toglie che lo trovi simpatico e divertente. La storiella stile Romeo e Giulietta onestamente è banalotta, ma il film regge lo stesso, grazie anche a un Abatantuono spassosissimo e dilagante, che ruba la scena a un Calà troppo ragazzineggiante, per i miei gusti. Bella prova di Ugo Bologna, anche se appare poco, non male Mauro Di Francesco e la bellissima Simona Mariani. Folto stuolo di caratteristi tra cui spiccano Jimmy il Fenomeno, Pietro Zardini e Luciano Foti. Musiche deludenti. **!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Abatantuono attaccato alla Ferrari in corsa: "Fetente, ti seguirò fino a dent l'infenno, in mezzo ai diavuli"; Il "delirio" di Jimmy il fenomeno...
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Dengus 22/11/11 11:53 - 349 commenti

Due giovani che domineranno la scena comica anni '80 (soprattutto Calà) messi a confronto in una Milano ancora genuina. Il confronto lo vince Diego grazie al suo tipico personaggio (sdoganato poi da Avati e Salvatores); Jerry come capobanda è poco credibile, difatti negli anni si affermerà nei panni più eleganti di viveur. La bella di turno è la Mariani, poco incisiva e soprattutto improbabile come sorella di un tipo come Felice; un plauso anche al grande Bologna e a Di Francesco, che ravvivano il film iniettandolo di momenti esileranti. Cult!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena di Abatantuono che va dallo spacciatore (somigliante a Vasco Rossi) e lo chiama "Droghiere"!
I gusti di Dengus (Comico - Commedia - Sentimentale)

Manowar79 22/6/10 15:00 - 309 commenti

La periferia milanese dei primi anni 80 secondo Vanzina. La prima parte è esilarante, con il burrascoso rapporto tra il possessivo ed incoerente Felice (Abatantuono "terrunciello" al top) e la solita macchietta Calà nel suo habitat naturale. La seconda è troppo intenta a ricalcare lo stereotipo della famiglia meridionale al Nord, immersa nei luoghi comuni e non troppo larga di vedute. La carriera della meteora Simona Mariani avrebbe meritato qualcosina in più. Troppo in secondo piano il corredo di caratteristi (specie Zardini alias rag. Fonelli).
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Franz 20/12/09 17:42 - 108 commenti

Abatantuono sarà anche riuscito a fare alcune cose ottime (altre meno), dopo aver abbandonato i suoi inizi 'terruncelleschi', fatto sta che, tuttavia, in questo film è davvero bravo a giocare con questa lingua-dialetto-slang e le sue battute, assieme a quelle di un energico Calà e a una serie di comprimari validi, regalano quel divertimento che altrimenti una trama linearissima non offrirebbe. Belle anche le locations metropolitan-periferiche e non. Musiche non eccelse.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jimmy il Fenomeno 'delira', Abatantuono al fratello gay detto 'Ibrido': "Basta che uno è un po' anomalo e tu lo porti subito in casa!": esilarante!
I gusti di Franz (Commedia - Horror - Sentimentale)

Pstarvaggi 2/4/08 12:44 - 80 commenti

Il miglior film sia di Calà che di Abatantuono. La storia è banalotta, ma i Vanzina riescono a trovare per i due protagonisti una precisa identificazione linguistica (i giochi di parole per il primo, il dialetto terrunciello per il secondo) che regala ai dialoghi una freschezza che si conserva ancora oggi. Si ride molto, anche grazie ai tanti bravi caratteristi di supporto (Mauro Di Francesco - che spesso ruba la scena - e Bologna su tutti). Non eccelsa, ma funzionale, la protagonista femminile.
I gusti di Pstarvaggi (Comico - Commedia)

Gmriccard 8/7/18 13:40 - 68 commenti

Commedia milanese spassosa ma piuttosto vacua di contenuti, giocata sull’eterna dicotomia tra il terruncello casciavit e l’indigeno (non troppo visto che Calà ha origini siciliane) bauscia. Calà è leggermente meglio del solito ma parla sempre per slogan, Diego straripante e un ottimo Maurino Di Francesco, in una delle sue migliori prestazioni (forse superata solo da quella fornita come monocoluto amico del Ras del quartiere).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I consigli di marketing di Diego all’antipatico fruttivendolo.
I gusti di Gmriccard (Commedia - Drammatico - Poliziesco)