Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA DONNA DELLA SPIAGGIA

All'interno del forum, per questo film:
La donna della spiaggia
Titolo originale:The Woman on the Beach
Dati:Anno: 1947Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Jean Renoir
Cast:Robert Ryan, Charles Bickford, Joan Bennett, Irene Ryan, Nan Leslie, Walter Sande, Glen Vernon, Frank Darien, Jay Norris
Visite:155
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/1/10 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Cotola
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 17/8/13 16:59 - 5737 commenti

L’onirismo del prologo, la tensione dei dialoghi – una tensione che in un paio di episodi sale sino a rasentare il delitto – e la compresenza di dramma passionale e dramma esistenziale sono indizi per riconoscere una grande opera che tuttavia, com’è noto, si scontra con un frettoloso, stridente epilogo moralistico imposto dai produttori contro il volere di Renoir. Robert Ryan è una tipica vittima del fascino maliardo della femme fatale, che qui ha il volto di una persuasiva Joan Bennett. Comunque buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli incubi di Ryan; la passeggiata con il cieco Bickford, quasi un presagio di quella della Gerace ne I pugni in tasca .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 23/1/10 14:57 - 7038 commenti

Ingiustamente sottovalutato (probabilmente per le traversie produttive cui andò incontro) è in realtà un bel film del grande Renoir. In bilico fra dramma e noir, si fa apprezzare soprattutto per il clima quasi onirico di intrigo e mistero che si respira per larga parte di esso. La Bennett è una subdola donna "fatale". Peccato per il finale posticcio e moralistico che venne imposto al regista dai produttori. Da riscoprire.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)