Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FREAKS

All'interno del forum, per questo film:
Freaks
Titolo originale:Freaks
Dati:Anno: 1932Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Tod Browning
Cast:Olga Baclanova, Wallace Ford, Harry Earles, Leila Hyams, Roscoe Ates, Henry Victor
Visite:2603
Il film ricorda:The elephant man (a Matalo!, Smoker85)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 46
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 1/11/07 0:03 - 4313 commenti

Storicamente fondamentale, la pellicola conserva, nonostante gli svariati decenni, una forza inaudita, perché la regìa riesce, direi quasi magicamente, a trasmetterci la visione dei mostri in un modo che rispetta la loro deformità, ma senza sacrificare l'umanità degli esseri, quell'umanità che muove sì alla pietà, ma senza compiacimenti o colpi troppo bassi. Forse ispirato a Kobelkoff, celebre fenomeno da baraccone. Indimenticabile.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 18/7/10 4:40 - 10734 commenti

Vero e proprio capolavoro specie se consideriamo l'anno di produzione; difficilmente inquadrabile, piu' che un horror, una storia gotica che fa leva sulla dimostrazione visiva della menomazione per dimostrare l'apparentemente ovvio (ma non per tutti) mancato parallelismo tra diversita' fisica e elemento spirituale. Ottima la regia, e' un film disturbanmte ma necessario.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 5/11/07 21:29 - 3875 commenti

Capolavoro ineguagliato, incentrato sulla diversità ovvero sulla malformazione fisica che, non necessariamente, coincide con una deformazione dello spirito. Ancor oggi appare fastidioso per l'utilizzo di veri freaks. Non a caso Tod Browning (regista, scrittore e attore) viene considerato (a ragione) uno dei maestri del cinema horror d'alto spessore, solitamente ricco di contenuti e valori, leggibili ad un livello di profondità (dell'animo) raramente toccato dal cinema in generale. Immortale.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 30/6/08 10:41 - 7157 commenti

Capolavoro assoluto ed estremo del cinema mondiale. La storia dei “mostri” da esibire nei circhi – in realtà povere persone menomate – ha una potenza raramente raggiunta da altri film che hanno voluto descrivere il mostro come metafora del diverso. Straordinari gli attori e i “freaks” (reali) che impressionano e commuovono. La scena “uno di noi” è uno dei momenti più alti e indimenticabili del film. Superlativo.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 17/3/07 1:13 - 4217 commenti

Una pellicola nuda e cruda sulla diversità vista dai "normali" come fenomeno da baraccone. Niente effetti speciali, a parte per qualcuno che si vedrà solo alla fine. Come in Amore tossico i personaggi sono reali, genuini, con i loro handicap “piuttosto evidenti”. Sarà difficile scordarli. Fortunatamente, c’è anche chi li tratta con dignità, ma è un’esigua minoranza. Attenzione però, perché chi si approfitta di loro, raggirandoli e giocando coi sentimenti…Unico e inimitabile.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Renato 15/8/07 1:13 - 1495 commenti

Un film unico nel suo genere. Browning sembra quasi indeciso tra la voglia di spaventare il pubblico con la visione dei fenomeni da circo del titolo (del resto, il film era stato pensato come un horror e tuttora viene considerato tale) ed il sommo rispetto per gli stessi "freaks", cosa ovvia oggi ma molto meno negli USA del 1932. Ne esce fuori un film estremamente affascinante, che fa rimpiangere amaramente di non poter vedere il resto del materiale girato dal regista e tagliato (e fatto sparire) dalla MGM.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La canzone rituale "Ti accettiamo, uno di noi, ti accettiamo, uno di noi...".
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 11/7/08 23:49 - 6835 commenti

Interpretato da autentici freaks, questo film è uno dei capolavori assoluti della storia del cinema horror e non solo. Non è, infatti, una semplice pellicola di genere, ma qualcosa di decisamente più "alto" e complesso. Browning descrive il mondo allucinato e perverso dei freaks con grande sobrietà e senza la volontà di irriderli o di provare il disgusto del pubblico ma anzi di dimostrare la loro semplicità, umanità e "normalità". Il vero mostro invece è il personaggio di Cleopatra, che avrà però nel finale quello che merita. Bellissimo!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Uno di noi". Il finale.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 29/10/16 21:57 - 1558 commenti

Difficile capire se nel 1932 l'effetto fosse lo stesso, se il tema fosse quello che percepiamo oggi: l'umanità al di là della deformità. Certo, è chiaro il gioco di continui ribaltamenti della prospettiva morale, troppo evidente come Browning ci porti a immedesimarci con chi dovrebbe risultare quantomeno diverso, se non mostruoso. È quasi impossibile non sentirsi "one of them" e, indotto o meno che sia dai miei condizionamenti culturali, ciò che mi resta è la profonda umanità dei freaks e la solidarietà autentica della loro società parallela.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il girotondo dei bambini di M.me Tetrallini, per una volta liberi e felici.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 26/4/16 7:31 - 7566 commenti

Difficile immaginare quale possa essere stato l'impatto sugli spettatori di allora di questo film, unico nella storia del cinema, che mantiene la sua forza intatta a distanza di oltre 80 anni. Al di là della storia, il modo con cui B. rappresenta questi freaks, che conosceva direttamente per aver lavorato in un circo, ci costringe a interrogarci sulla nostra capacità di accettare il "diverso" rispettandolo come persona, andando oltre i sentimenti di pietà e compassione, in altri termini ci costringe a fare i conti con la nostra stessa umanità. Capolavoro poetico capace di toccare nel profondo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il rito al pranzo di nozze; Ercole a terra, con gli altri che si avvicinano; l'esibizione finale di Cleopatra .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 2/12/07 20:46 - 2073 commenti

Occultum lapidem di ogni rappresentazione cinematografica del difforme e mostruoso, Freaks è lambito dagli oceani della pietà e dell'orrido. Flusso e reflusso, inesorabili, s'innalzano nel terrificante maroso finale, con la macchina da presa che scivola sui pantani del mondo ad altezza mostro e s'infrange sulle urla di ancestrali, insopprimibili paure umane. Sobrio ed esatto lo sguardo di Browning si posa su qualsiasi corpo con intatta grazia. Nonostante i tagli e le manomissioni d'epoca, un'ora di racconto perfettamente conchiusa.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 18/5/07 13:52 - 2394 commenti

Semplicemente un capolavoro. Come si può descrivere diversamente un film che con 75 anni sulle spalle è ancora in grado di trasmetterci un senso di raccapriccio così forte? La scena finale, la giusta vendetta dei "freaks", è di quelle che rimangono indelebilmente impresse nella mente. Probabilmente al giorno d'oggi sarebbe impossibile girare una pellicola così, con veri fenomeni da baraccone che interpretano se stessi. Toccante e da vedere assolutamente.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 1/7/08 12:38 - 4701 commenti

Un pugno nello stomaco per gli spettatori dell'epoca, ma anche adesso fa un certo effetto. Indimenticabile Cleopatra, prima nella sua bellezza e poi, nel finale che non rivelo, ma che è un vero e proprio pugno nello stomaco! Ottimo, appunto, il finale. Da vedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Capannelle 26/11/07 15:17 - 3501 commenti

Quello che colpisce della pellicola, oltre alla bravura di Browning, è l'umanità espressa dagli esseri deformi che la interpretano. Per questo motivo riesce strano capire i motivi delle censure e anche delle varie recensioni che parlano di atmosfere raccapriccianti e genere horror. Trattasi invece di storia cruda ma anche commovente, amara ma non nichilista, di un affresco coraggioso che ci presenta il "diverso" più vicino e vivo di quanto si possa ritenere. E senza dipingerlo con un falso buonismo (basti vedere gli effetti della sua vendetta).
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 16/1/12 11:40 - 1339 commenti

Capolavoro del cinema, film di rara radicalità, un vero esperimento che mette in scena il "vero" senza menate vontrieriane ma con la pura forza della presenza. Fonte di seduzioni estetiche sino a oggi (penso al punk...), mise en scene senza psicodrammi di una diversità ritratta in costante mix di alterità/norma in cui i normali sono crudeli anche perché resi sordi all'"altro"dalla loro avvenenza. Ma spietati anche i freaks: la loro vendetta è senza appello. A questo si aggiunge una costante vena umoristica, anche buontempona. Immortale!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il leggendario Prince Randian, l'uomo-torso (un mio mito personale).
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Magnetti 18/3/07 0:28 - 1103 commenti

La frase che i mostri, con rispetto parlando, urlano al personaggio di Cleopatra "One of us, one of us!" (Uno di noi, uno di noi!) rimarrà nella mente dello spettatore. È il preludio della loro vendetta. Film unico, che è riuscito, con successo, a evitare inutili morbosi compiacimenti nel mostrare al pubblico veri e propri fenomeni da baraccone (uomo senza gambe e braccia, uomo senza gambe etc.), che recitano nel racconto di uno squallido raggiro ai danni di un nano all'interno di un circo.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Harrys 10/9/09 14:19 - 679 commenti

Tod Browning, forse incosapevolmente, riecheggia ancestrali diffidenze, elevandole all'ennesima potenza, col risultato di inquietare ferocemente; coadiuvato dal lampo di genio dell'one of us sullo sfondo di una tacita loggia. La più grossa masnada di freak che il cinema abbia mai visto: nani, donne-barbute, deformi, mutilati, mongoloidi, siamesi... ancora oggi si rimane sconcertati dinnanzi a questa natura maligna. Un grave peccato quello di non poter assistere alla versione integrale, pesantemente mutilata dalla censura dell'epoca. Capolavoro.
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Ghostship 23/10/10 13:19 - 394 commenti

Probabilmente l'opera più originale e riuscita di tutta la storia del cinema. Da lodare il coraggio di Browning nel rappresentare, con un approccio quasi documentaristico e quindi senza alcun morboso compiacimento, la diversità dei corpi e nello stesso tempo l'uguaglianza delle menti tramite il twist finale. Da non dimenticare, anche se i corpi, gli sguardi, le pause, i silenzi, da soli rimangono ben impressi nella mente. Immortale.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Sabryna 23/3/09 14:46 - 225 commenti

Spaccato di vita reale in un mondo in cui i freaks sono ancora parte integrante della società, questo bellissimo film di Tod Browning ribalta le leggi dell'umana natura che vuole al potere solo l'uomo bello e forte. Fa capire che non sempre bello coincide con buono e che anche il brutto e deforme ha un'anima e come tale va rispettato. Una pellicola diretta, e senza mezzi termini, che ha avuto non pochi problemi con la censura in passato, ma che oggi merita di essere vista e apprezzata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La tortura di Cleopatra.
I gusti di Sabryna (Fantastico - Horror - Thriller)

Redeyes 23/1/08 11:28 - 1990 commenti

Decisamente impossibile non restarne affascinati. Browning dà prova da grande regista e riesce a non giocare su un sensazionalismo spicciolo, come sarà per molti suoi colleghi a venire. Ci mostra una diversità a tratti raccapricciante, ma non ne fa sberleffo né la relega ad un fasullo ruolo di sola vittima. Ed ecco allora i freaks che compatti dimostrano la loro essenza umana, che va oltre la deformità e, con i pregi ed i difetti, fanno sì che più che una reale giustizia si concretizzi una sacrosanta legge del contrappasso.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Flazich 17/1/07 23:19 - 658 commenti

È un pugno nello stomaco! E non potrebbe essere diversamente. Niente effetti speciali o trucchi avveniristici: tutto quello che si vede è reale. I personaggio sono veramente come appaiono e anche se, agli occhi dei "normali", apparivano mostri, ognuno di loro aveva un animo. Ma Browning con la sua pellicola va oltre: i veri mostri, nell'animo, sono le uniche persone "normali" del film e lo dimostreranno con le loro azioni. Un monito a non fermarsi alle apparenze. Riflessivo.
I gusti di Flazich (Fantascienza - Poliziesco - Thriller)

Fabbiu 1/7/07 21:22 - 1862 commenti

Agghiacciante. "Freaks" è uno di quei film maledettamente indimenticabili. È la geniale idea del mitico Tod Browning che, allontanandosi un po' da Lugosi e Dracula, concepisce un horror che non fa paura nella storia, quanto nell'immagine. È l'analisi della diversità della natura umana, è una raccapricciante osservazione in grado di spiegare che l'essere mostruosi è propri dell'essere normali, e non dell'essere diversi. E non è come L'esorcista, che al mutare della società non fa più tanto sgomento: "Freaks" è eternamente raccapricciante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La compagnia circense a tavola: "...uno di noi, uno di noi" (in coro!).
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Patrick78 9/4/09 20:51 - 357 commenti

Film ignobile nel suo intento voyeuristico e dal ritmo elefantiaco (nonostante l'esigua durata) su cui si è scritto e detto di tutto. Molto probabilmente nel '32 fece scandalo e scalpore (e su questo non ci piove), ma visto ai giorni nostri non può che lasciare perplesso uno spettatore oramai abituato a visioni di ogni tipo... "Scherzi" maligni della Natura in un circo di sub-normali sono i protagonisti di questo tedioso dramma, diretto artigianalmente da Browning che con questa operazione è riuscito a crearsi una certa fama. Evitabile sotto ogni aspetto.
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Enzus79 30/8/12 15:39 - 1540 commenti

Capolavoro assoluto. Irripetibile. Le sensazioni che dà Freaks forse non le ha date (e darà) nessun altro film. Tod Browning (che non è certamente un genio) con una storia semplice e senza effetti speciali ha capito come coinvolgere lo spettatore. Bellissimo e "maledetto".
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Lercio 30/11/07 1:13 - 232 commenti

I mostri, i freaks, vengono catturati dalla macchina da presa in maniera naturale, non speculativa, per sottolineare la loro innocenza nei confronti di persone che gli additano dall'alto della loro normalità. Spesso sono i normali ad essere i veri mostri e non quelli che chiamiamo mostri dalla roccaforte della nostra "normalità". Film senza precedenti e senza seguiti, che mai avrà (soprattutto considerando l'epoca in cui è uscito). Prodotto e poi rinnegato dalla MGM. Imprescindibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ti accettiamo.
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Saintgifts 8/12/10 19:56 - 4099 commenti

Le persone inorridiscono, all'inizio del film, quando guardano il primo personaggio freak dentro il box illuminato, ma noi non lo vediamo, ci viene detto solo che era una donna bellissima per la quale si era perfino suicidato un principe. Poi vediamo la conturbante Cleopatra e la sua storia di cinismo e crudeltà nei confronti dei diversi, suoi compagni di lavoro. I freaks uniti, però, ribaltano la situazione e i cosidetti normali diventano loro i freaks, Cleopatra in testa. Dentro il box illuminato c'è proprio Cleopatra, l'unica vera freak. Cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'eccezionale bravura di tutti i "freaks" come attori.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 5/4/10 0:41 - 3230 commenti

Capolavoro assoluto del regista Tod Browning che senza ombra di dubbio rimarrà nella memoria di qualsiasi persona abbia la possibilità di vederlo. Pensare che sia un film del 1932 è incredibile. La vita di un circo animato da persone affette da handicap di ogni tipo (nani, donna barbuta e molti altri.. vedere per credere), senza l'ausilio di effetti speciali. Quello che sembra uno scherzo in realtà è un film carico di amore e di feroce vendetta. Non si può non vederlo almeno una volta.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 3/11/11 11:27 - 2573 commenti

Interpretato da autentici "fenomeni da circo", è un film irripetibile che per generare l'orrore non altera la realtà ma scava nei suoi aspetti più oscuri con un taglio freddo, quasi asettico nonostante la crudezza di alcune scene. Nel mondo di Browning convivono deformità ed estetica, pietas e vendetta, solidarietà e crudeltà. Spesso etichettato come horror, è in realtà un dramma sulla mostruosità, sia essa esplicita (i freaks) o nascosta da un velo di normalità (la crudele trapezista Olga). Rinnegato e osteggiato per decenni.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Giùan 16/4/12 12:36 - 2536 commenti

Fenomenale capolavoro dell'abnorme. Semplice ma perfetta rappresentazione di ciò che di mostruoso si cela nell'animo umano, ferocia di fronte alla quale ogni raccapriccio fisiologico, qualsiasi aberrazione patologica diventa straziante handicap. Browning gira un maledetto capolavoro, assistito da una Grazia provvidenziale capace, attraverso un realismo straniante, di donare al film la forza dirompente e definitiva di una fiaba nera in cui il senso è lampante, inequivocabile, incorruttibile. Dà i brividi, ma la pelle d'oca nulla ha a che fare con la paura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Gubel gabol gubel gabol.... l'accettiamo l'accettiamo".
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 31/3/17 21:56 - 2307 commenti

Gran parte della storia si perde in un serie di sketch didascalici buoni per un sensazionalismo ormai dalle polveri bagnate; inoltre il manicheismo sotteso (i mostri sono i normali e viceversa) è di un'evidenza troppo carica e compiaciuta. Ciò che rileva a distanza di anni è la forza sadica del pranzo di nozze e la sequenza notturna della vendetta dei Freaks: sufficienti per un buon film, ma non per un classico.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Buiomega71 27/3/11 19:00 - 1894 commenti

Capolavoro assoluto del cinema horror d'antan, che ancor oggi inquieta e fa rabbrividire; non tanto per i freaks (in fondo si parteggia per loro), ma per l'agghiacciante fredezza disumana della bella Cleopatra e soprattutto per il finale vendicativo in mezzo al fango e sotto la pioggia, che ancora dopo 70 anni stupisce per carica visionaria e orrorifica. Browning si dimostra regista eccellente, coraggioso ed estremamente visionario (non riesco ancora a credere che quella mattonata di Dracula sia suo). Protolynchiano e indispensabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cleopatra, appena riceve dei fiori dal nano Hans, sbotta: "Ma di un po', cosa sei? Un uomo o un bambino?" e giù una sonora risata di lei; il finale.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Mickes2 5/7/11 16:36 - 1550 commenti

Incredibile la forza emotiva che riesce a scaturire il tratteggio impresso da Browning nei confronti del “freaks”. Sono incredibilmente commoventi nella loro inconsapevolezza ed il regista li racconta nel modo meno compiaciuto possibile: filmando la loro vita cercando di far trasparire la loro umanità. Contrappone il diverso all’umano, facendo emergere tutta la mostruosità etica e morale di quest’ultimo. Ma il cinismo e le prepotenze vengono spazzate via dalla solidarietà e dal lato umano che i freaks dimostrano, virando con un finale impietoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Indimenticabile e folgorante la sequenza in cui i freaks festeggiano il matrimonio di Hans e Cleopatra gridando con gioia: "Una di noi, una di noi!".
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 3/5/11 14:22 - 1521 commenti

Uscito nel 1932 con intenti probabilmente scandalistici (sia per i contenuti che per le immagini), ha subito poi pesantissimi tagli dalla censura, oggi irrecuperabili. Nella sua interezza il film sarebbe un capolavoro del genere horror-splatter ante-litteram, con un importante risvolto drammatico. Invece nella versione finale predomina l'aspetto voyeuristico della deformità, come se fossimo in qualsiasi freakshow anni '30. Rimangono comunque alti momenti di cinema, ormai entrati nella storia, ma che peccato non poter vedere la versione completa.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 14/7/10 1:03 - 1441 commenti

Capolavoro assoluto, e non certo limitato al genere. Anche perchè costringere l'amaro, terribile e geniale film di Browning in un canone dterminato sarebbe impresa miope ed insensata. Gli interpreti rappresentano un'autentica condizione umana, con una dignità così intensa e scolpita da "epatèr le bourgeois" dell'epoca. I veri mostri sono quelli che non appaiono tali, e la vera umanità non conosce valori estetici. Immenso.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Giacomovie 28/3/10 22:12 - 1305 commenti

Quello che ci è giunto di questo film (lungamente mutilato) basta a renderlo un grande classico, una di quelle pellicole di cui oggi sarebbe improponibile qualsiasi remake, sia per il modo in cui sono state realizzate che per i risultati ottenuti. Browning mescola con maestria diversi generi (che vanno dallo humour nero all'horror) per portare lo spettatore stesso a porsi e a risolvere un semplice ma quasi devastante dilemma: la mostruosità può nascondersi dietro quella che viene comunemente considerata normalità psico-fisica? Geniale. ****!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Taxius 20/3/15 17:57 - 1154 commenti

Uno dei film più sconvolgenti della storia del cinema. Non ci sono trucchi né effetti speciali, l'orrore e la sofferenza sono veri, i freaks anche e questo signori è agghiacciante. Film unico nel suo genere, girato da un bravissimo Tod Browning e recitato magnificamente. Purtroppo in quegli anni il film non venne capito (tanto che venne pure censurato). Capolavoro.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Xamini   8/10/17 1:07 - 861 commenti

Ampiamente mutilato dalla censura dell'epoca (senza la quale sarebbe stato ancora più duro), ilfilm riesce a colpire ancora oggi, raccontando l'orrore che nasce dalla mancanza di umanità e dall'incapacità di accettare il diverso. I suoi toni, i suoi personaggi, i suoi attori sono onesti sino al midollo e ancorati al suolo, sino a strisciare e coesi in un sorriso amaro che è la loro forza e l'orrore d'altri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pranzo matrimoniale.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Anthonyvm 24/5/18 20:36 - 690 commenti

Uno dei film più importanti della storia del cinema, forse il primo vero "film maledetto" che si ricordi. La dignitosa bellezza della deformità e la mostruosità del pregiudizio e dell'avidità. Una pellicola decisamente avanti per i suoi tempi che, ovviamente, ha avuto non pochi problemi distributivi. Una storia semplice, bizzarra, con una morale evidente e forse oggi risaputa, ma difficilmente il cinema odierno oserebbe tanto (la maggior parte degli attori è composta da veri "freak"). Sconvolgente, emozionante, persino spaventoso. Un must!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale horror, con la vendetta di chi è "mostro" solo nell'aspetto nei confronti di chi mostro lo è dentro.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Modo 14/1/13 23:53 - 684 commenti

Tra i film più maledetti e disturbanti mai realizzati. Non esistono trucchi o effetti speciali. Ci poniamo di fronte a personaggi deformati, nani, donne orribili e altri poveri personaggi che la natura ha malvoluto. Intolleranza verso la diversità dove la "luce" è percepibile solo attraverso il buco di una serratura. Tremendamente cinico, triste, crudele e barbaro.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Bubobubo 20/1/19 17:44 - 612 commenti

Lo si esalta, il più delle volte, immaginando di ricostruirne l'impatto che dovette avere sulla platea di allora. Minore eco solleva un'ulteriore considerazione: senza la complicità dello spettatore e l'utilizzo fuorviante dei freaks, avrebbe forse avuto la stessa potenza? Tipico esempio di film scritto per metà dal regista e per l'altra metà dal suo fruitore: e d'altro canto, la condotta ambigua di quasi tutti i personaggi (la sgradevole Cleopatra-Baclanova, i freaks riuniti in vendetta) sembra puntare dritta alla morale di chi osserva.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il dito sulla lama del coltello.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Ford 24/7/11 23:32 - 582 commenti

Controversa quanto geniale opera di un regista che con questo film entra di diritto nella leggenda, una storia dura di discriminazione che non accetta falsi moralismi, che non vuole insegnare niente se non Cinema (e che Cinema): un film diretto con un colpo d'occhio modernissimo, con una sceneggiatura perfetta che parte quasi come un documentario per sfociare nel più assurdo degli horror, distrutto dal botteghino ma premiato dai posteri (anche con una speciale proizione nel '62 a Cannes). Uno dei migliori film di sempre? Sì.
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)

Rullo 3/8/11 12:54 - 388 commenti

Film molto controverso sopratutto per il periodo in cui uscì, fu da subito al centro di polemiche e subì addirittura 30 minuti di tagli per censurare immagini che a parer di molti erano eccessivamente crude. Ciononostante il lungometraggio si conferma come uno dei più importanti film della storia, narrando le vicessitudini di un circo ma sopratutto dei suoi "fenomeni da baraccone", tra freak e persone normali che si rivelano più mostri dei primi. Un capolavoro assoluto e vanta una regia, nonchè un cast, di massimo spicco.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)

Smoker85 15/7/10 15:42 - 343 commenti

Un film molto particolare, probabilmente "irripetibile" come già anticipato nel "discorso" di inizio pellicola. Più che un horror lo considero una storia drammatica dove a fare ribrezzo non sono i sorprendenti "diversi" che vi compaiono ma la meschinità di chi invece dovrebbe essere "normale", tanto che potrebbe paradossalmente apparire giusta e giustificata la vendetta ordita ai danni della trapezista e del suo caro bellibusto (vendetta purtroppo andata perduta dai tagli all'opera originale).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La caccia all'uomo dei freaks durante il temporale.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Manowar79 13/7/10 15:02 - 309 commenti

Un anno dopo l'adattamento del Dracula di Balderston, Browning si lancia in un progetto in cui dimostra di essere storicamente avanti e dotato di grande personalità. Una parabola sull'uguaglianza, che non si ferma ai soli aspetti buonisti ma disegna un'analisi approfondita delle emozioni umane, mettendo sullo stesso piano amore e vendetta, normalità e deformità. La trama sembra concepita appositamente per tenere in piedi l'agghiacciante spettacolo visivo costituendo, forse, l'unico punto in cui il film mostra la minima debolezza. Grandioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il prologo in stile documentaristico.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Onion1973 11/3/11 18:39 - 153 commenti

Una bella circense circuisce il nano Hans, raggirandolo per puntare al suo denaro. Gli altri "freaks" faranno giustizia. Altro che le sciocche odierne pornografie dell'orrore, qui c'è tutto, fatto prima e fatto meglio. La stessa immedesimazione coi personaggi è pura violenza imposta allo spettatore, anatomie mutate, l'anormale che è normalità e la miseria umana dei "sani", la tremenda ferocia del gruppo. Una lezione definitiva: il cinema è voyeurismo per definizione e Browning, con un coraggio che gli costò caro, ne fu forse il più sincero testimone.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Uno di noi! Uno di noi!
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Maineng 11/6/08 19:33 - 100 commenti

È uno dei film "più particolari" che abbia mai visto! Sicuramente la trama è una scusa per mostrare i cosiddetti "freaks", i vari personaggi con le più disparate malformazioni (tutti reali). L'ambientazione e perfino il periodo in cui è stato girato (1932) lo rendono ancora più ricco di fascino. Tod Browning, il regista, ha saputo creare un piccolo capolavoro, unico nel suo genere, infatti é la sua opera meglio riuscita. Olga Baclanova (Cleopatra), uno dei pochi personaggi "normali", passa quasi inosservata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cleopatra si sposa con Hans il nano e viene iniziata alla cerchia dei freaks: "Non sarò mai una di voi... mi fate schifo!".
I gusti di Maineng (Documentario - Drammatico - Thriller)

Andykap 6/10/10 11:24 - 37 commenti

E’ il “film” definitivo sulla diversità (fisica) mostrata in tutta la sua inesorabile verità: ed è incredibilmente attuale nella nostra società omologata dove ha ormai troppo spazio la “bellezza” (una bellezza chiaramente massificata e mercificata) intesa sempre più come strumento di discriminazione. E dove le crepe del tessuto sociale fanno sempre più emergere una crescente intolleranza per tutte le diversità (colore, religione, patrimonio). Siamo noi tutti i mostri?
I gusti di Andykap (Drammatico - Fantascienza - Thriller)