Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL TUNNEL DELL'ORRORE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 38
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 11/5/07 1:16 - 4326 commenti

Certo è, se non ottimo, almeno un discreto film. Ambientazioni suggestive, che toccano la nostra infanzia (come in Mysteria), mezzi non elevatissimi, cast così così ma rinforzato da un nome anziano (in questo caso Sylvia Miles), come da tradizione (Farley Granger in Rosemary's killer, Ray Milland in Frogs etc. etc.). Niente effettacci, niente cascate di sangue: una buona tensione che cresce, non esagera e tiene avvinti. Consigliato.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 4/5/07 21:19 - 3875 commenti

Una delle migliori pellicole girate da Hooper, lontana dalla perfezione dei precedenti capolavori (Non Aprite quella Porta e Quel Motel Vicino alla Palude), ma ancor più distante dagli scarsi prodotti cui avrebbe dato seguito (Spontaneous Combustion, The Mangler, Il Custode). Buona la costruzione della suspence, interessanti i contenuti sociali (il circo e le persone "assorbite" al suo interno), notevoli gli effetti di make-up, tanto che il mostruoso freak sembra riemergere nel lavoro di Stivaletti eseguito per Phenomena. Squilibrato.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 27/4/09 13:29 - 4232 commenti

Come confezionare un buon horror, praticamente senza sangue, amputazioni, o viscere esposte. L'arma vincente è l'ambientazione: un luna park gestito da sciroccati (su tutti, il proprietario del tunnel dell'orrore). Gli attori, giovani e non, se la cavano bene e, qua e là, si respira una certa tensione. Purtroppo, l'inutile presenza del bambino curioso (fa scorrere pellicola) allontana un po' dal fulcro della vicenda e il finale è leggermente tirato, anche se dà soddisfazione. Da gustare gli scambi padre-figlio mostro: "Non ululare, che mi infastidisci. Se li ammazzi, ti porto a pesca". Merita.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino, che cerca la sorella, a una cassiera del luna park: "Ha visto due ragazze con due ragazzi?". Risposta: Sì, almeno duemila".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 24/1/09 17:44 - 5737 commenti

Dignitoso intermezzo tra la rozza ferocia della porta e del motel - i due migliori Hooper di sempre - e le ridondanze tecnologiche di Poltergeist e Space Vampires, fa leva sulla fascinazione di bambini e adolescenti per la paura e il macabro, trovando fra le maschere del circo degli orrori il suo territorio ideale. Ci sono ritmo, avventura e figure efficaci: oltre al mostro, da menzionare la decrepita cartomante della Miles e l’illusionista del depalmiano Finley.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 5/10/09 20:12 - 6849 commenti

Deludente film dell’orrore il cui spunto di partenza era interessante ed ideale e prometteva davvero bene sulla carta. Peccato che alla fine la realizzazione non sia all’altezza soprattutto a causa di una sceneggiatura poco divertente ed appassionante Alla fine ne è venuta fuori una pellicola mediocre che non è né carne né pesce e non piacerà molto nemmeno ai grandi appassionati del genere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 9/2/09 10:00 - 2411 commenti

L'incipit cita chiaramente Halloween di John Carpenter (oltre che Psycho), ma con intenti ironici. Il resto del film invece rifugge da qualsiasi tentazione umoristica per descriverci l'incubo di quattro giovani che decidono di passare la notte all'interno del tunnel dell'orrore. La pellicola, dopo una prima parte descrittiva, ha un crescendo di tensione che tiene desta l'attenzione dello spettatore, anche se rivisto al giorno d'oggi tutto ha un che di risaputo. Particina per il "fantasma del palcoscenico" William Finley. Discreto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 16/11/09 13:04 - 4705 commenti

Non mi ha troppo convinto. Nel cast l'unica davvero convincente è la Myles e l'atmosfera che poteva essere data dal lugubre luna-park non funziona come avevo sperato. Il film ha comunque i suoi momenti, come lo smascheramento del mostro. Si può vedere, ma non riserva grandi emozioni.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 19/5/14 16:51 - 2733 commenti

Hooper, almeno negli Anni '70 e '80, fu un mestierante del cinema horror da cassetta, ovverosia a uso e consumo di un pubblico senza troppe pretese ("Tunnel..." ne è un esempio). Bella l'ambientazione e, con i parametri di allora, discreta anche la tensione che risulta in crescendo man mano che la vicenda - se vogliamo anche "giovanilistica" - si snoda all'interno di una location già di per sé claustrofobica. Rivista oggi è una pellicola alquanto invecchiata e inchiodata al periodo di uscita; forse è meglio ricordarla.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 31/5/10 9:45 - 3511 commenti

Un horror che Tobe Hooper imposta con toni semiseri, non solo nella prima parte che è preparatoria (ma anche noiosetta), ma pure quando inizia la sarabanda di uccisioni. Per cui alla fine si apprezza di più il taglio freak (mostri da baraccone e pupazzi dal ghigno malefico) che non una paura che non si avverte a sufficienza, in mezzo a strilletti e sguardi sgranati.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 15/1/13 3:30 - 4158 commenti

Dopo gli exploit stupefacenti del memorabile Non aprite quella porta ma anche di Quel motel vicino alla palude, Hooper non ha più neanche lontanamente raggiunto quei livelli. Tuttavia ha lasciato alcune buone pellicole come questa, uno slasher in piena regola, che vede il suo punto d'attrazione nell'ambientazione tetra del luna-park e nel make-up del mostro, piuttosto spaventoso e ben fatto. Peccato per una prima parte troppo prolissa, in cui succede poco e per lo splatter molto contenuto; buona comunque la tensione, specialmente nel finale.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Zender   17/1/14 14:08 - 257 commenti

Dopo un incipit che centrifuga Halloween e Psyco in un frullato depalmiano, Hooper porta tutti al Luna Park e comincia a sbatterci in faccia le facce della feccia, gli amati emarginati sporchi e screanzati: i giostrai vengono alle mani e chi ci rimette sono i ragazzetti nascosti nel funhouse per passare la notte trasgredendo. Bagliori improvvisi trasfigurano gli innocui pupazzi meccanici in maschere di morte, poi gli agguati mortali della deforme creatura di Rick Baker avviano la macelleria e il macabro pranzo è servito (da un maître d'esperienza): semplice e delizioso.
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Hackett 7/9/10 19:38 - 1580 commenti

Uno dei tre film che hanno fatto meritare (generosamente) ad Hooper il titolo a vita di mestro dell'horror. La storia è semplice e fa leva su facili paure. La trama si regge su situazioni abbastanza improbabili eppure la sporca fotografia e la mano del regista fanno ben calare lo spettatore in un torbido e malsano ambiente, regalando qualche brivido e una tensione cresente.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Ghostship 4/1/10 23:58 - 394 commenti

Horror giovanilistico che sfrutta al meglio l'ambientazione anche grazie ad una fotografia multicolore di prim'ordine che risulta un piacere per gli occhi. Inizio dissacrante: Hooper si confronta contemporaneamente con due mostri sacri come Hitchcock e Carpenter citandoli entrambi nella stessa scena. Malgrado qualche momento riuscito, è però la tensione a cedere il passo ad una visione più divertita che tesa, poiché il film è un po' troppo adolescenziale ed alla fine resta solo un giro nel tunnel dell'orrore.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 10/11/15 11:01 - 1382 commenti

Fatica a carburare per una buona mezz'ora, presentandosi come un "giovanilistico" di quelli che - di solito - debordano nello "slasher". Ma presto subentrano elementi cupi e disturbanti e il film vira deciso verso il "terror" con efferati delitti e azzeccati momenti di paura. Dentro il tunnel impazzito, infatti, il clima si fa pesante e il mostro assassino gira (pugnalato!) a cercare sangue per placare i suoi istinti. Ai ragazzi non manca l'idiozia (i soldi sgraffignati) e al regista non manca invece il necessario istinto per ottimizzare il disponibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'impiccagione "automatica" e l'accettata in testa.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 3/5/09 10:22 - 1540 commenti

Quattro ragazzi decidono di passare la notte dentro il tunnel dell'orrore di un luna park, per delle "scappatelle". Questo film ha molti punti in comune col capolavoro Non aprite quella porta, ma non ne raggiunge il valore. Comunque è da apprezzare e molto. Tobe Hooper si dimostra uno dei migliori registi del genere, anche quando ha "poco" a disposizione...
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 3/5/09 10:10 - 635 commenti

Un horror che non delude le aspettative, soprattutto quando dietro la cinepresa c'è Tobe Hooper. Si trovano similitudini con Non aprite quella porta, anche se lo scopo e il contesto sono totalmente diversi. Ci sono suspance e notevole interesse nell'intero svolgimento dell'opera. Gli attori sono bravi. I giovani hanno la solita faccia da innocenti, pronti a farsi ingoiare dai "vecchi". Quei "vecchi" folli ormai assorbiti nella monotonia e nel mondo surreale che solo un Luna Park offre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I freaks della fattoria.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Rambo90 24/10/14 18:35 - 5536 commenti

Horror in classico stile Hooper: l'assassino deforme è chiaramente figlio di Non aprite quella porta, così come le atmosfere sporche e sudaticcie dell'America di provincia. Funziona abbastanza bene il crescendo di tensione, con le scene visivamente riuscite nel tunnel degli orrori. Il film è un po' carente dal punto di vista della fantasia, in quanto tutto è un rimescolamento di elementi già visti e perde punti anche per la scarsa recitazione dell'attrice protagonista, ma in definitiva si lascia apprezzare.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 22/9/09 23:04 - 3266 commenti

Buon film di Tobe Hooper; narra la vicenda di un gruppo di ragazzi che per gioco decidono di passare la notte in una casa degli orrori di un luna park. Il regista bada all'essenziale, cioè ci presenta scene di horror puro senza tanti fronzoli; l'interpretazione degli attori è buona e la sceneggiatura regge.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 19/8/11 11:25 - 2548 commenti

Molti degli ingredienti di "Funhouse" sono gli stessi dei capolavori Hooperiani (Non aprite e Quel motel): il clima di diffuso, progressivo parossismo; la "serietà" con cui viene trattato il genere (lo stesso prologo è pseudo parodico); la fotografia scura e sgranata di Laszlo; l'ennesima famiglia mostruosamente tarata. Manca tuttavia al film il "quid" capace di trascendere e trasmetterci sensazioni "altre". Resta appunto un ottimo horror a tema: per noi pischelli degli '80 il luna park conserva un macabro fascino di paurosa libertà. Smandrappona Miles.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena tra la Miles e il Mostro che "scopre", sotto la maschera di Frankestein, il trucco di Rick Baker; il dialogo tra padre degenerato e figlio.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Rufus68 2/12/16 22:32 - 2347 commenti

L'ambientazione coulrofobica (paura di pagliacci, giocolieri et similia) è la carta migliore del film. La storia fatica a mettersi in moto e ristagna assecondando a lungo il noto luogo comune dell'horror americano dagli Ottanta in poi: "teen ager che fanno gli stupidini in attesa di finire molto male". Discreto il finale (anche se il make up di Baker non è poi granché). Grande comparsata della Miles.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 26/5/15 7:50 - 2209 commenti

Da una storiella come tante Hooper riesce a tirar fuori un film che descrive anche gli orrori di chi di mestiere fa "l'ambulante", con i suoi squallidi, tristi backstage. Peccato però che il dinamismo si concentri nell'ultima mezz'ora, quando il meccanismo comincia a oliarsi per bene. Un meta-horror non indimenticabile...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli animali freaks... povere bestie ignare.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 29/3/16 14:37 - 2042 commenti

La qualità registica di Hooper è evidente nel fenomenale inizio carpenteriano, tanto da far sembrare l'opera un tipico slasher ottantiano. Lo scorrere della vicenda ci fa capire che il film va oltre e il regista è bravissimo nell'inventare scene gustosissime (geniali le uccisioni) e dipingendo personaggi borderline tipici del suo modo di fare cinema. La Funhouse è bella macabra e i colori accesi ci stanno a pennello. Così e così il cast, ma in un film del genere conta pochissimo. La tensione si fa sempre più insostenibile e il finale è memorabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le canne fumate in macchina; Le fattezze del mostro; Gli ingranaggi.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 26/12/10 16:20 - 1909 commenti

Hooper chiude temporaneamente la sua personale trilogia sui mostri umani. Ne esce un cupissimo e feroce trattato di ironia macabra, follia, pulsioni sessuali e deformità ferina, tra ciccione felliniane, numeri da Grand Guignol, feti abortiti, agghiacciante lascivia per sfociare in uno dei finali più belli, terrifici e visivamente d'impatto dell'intero cinema del regista texano. Il luna park delle mostruosità muta nella più pura poetica hooperiana circense tingedola di grottesco. Da annali dell'incubo l'orripilante e bavoso make up di Rick Baker.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ancora, ancora"; Madame Zina; "Chi trova gode, chi perde si rode"; "Ti piacciono le donne vero?; I mortali argani del luna park; "Picchiati da solo".
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 4/6/16 23:04 - 1890 commenti

Hooper tocca ancora una volta il tema della diversità e le citazioni di Frankenstein disseminate per il film testimoniano chiaramente le sue intenzioni. Ovviamente lo fa alla sua maniera e richiamando alla mente i freaks di Tod Browning, con la differenza che qui non c’è tanto da fidarsi. Si entra nel vivo lentamente, dopo che Hooper ha preparato il terreno con il solito manipolo di ragazzi ingenui, ma vale la pena di aspettare. Nel prologo il regista omaggia sia Psyco che Halloween.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Fauno 19/5/14 23:29 - 1764 commenti

Me l'aspettavo più splatter, ma non mi è dispiaciuto. Cappello introduttivo consono ma decisamente lungo, americanissima la scappatella notturna a spinelli e il tentativo di emulare birichinate già fatte da altri giovincelli, ottimi i pupazzi luminosi del tunnel e ricreativo l'ambiente del luna-park. Hooper si conferma amante degli alcolizzati o degli allucinati senza speranza e come tali dipinge giostrai e chiromanti senza fare sconti: l'ambiente è solo marcio! Il killer è infinitamente più bello in formato Frankenstein che in dimensione reale...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena della bara mi ha fatto saltar per aria, perché non me l'aspettavo; Gli animali di Dio che "soono viviiiiii...".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Tomastich 29/7/09 15:13 - 1191 commenti

Un buon horror questo di Tobe Hooper (autore del sopravvalutato Non aprite quella porta) che mescola tensione e un tocco di fantastico (tanto caro agli Anni Ottanta). Nell'insieme godibile, soprattutto per la deformazione "phenomenesque" del cattivo di turno. Dario, un'occhiata ce l'hai buttata... confessa!
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Pumpkh75 9/9/18 14:59 - 1139 commenti

Hooper aveva fatto e avrebbe fatto sicuramente di meglio, ma il suo valore è comunque innegabile: partenza a bomba con i pupazzi dei titoli di testa e l’omaggio sberleffo a Norman Bates e Michael Myers, qualche lungaggine tra i padiglioni del luna park e una ultima mezz'ora a gran ritmo con la tensione spalmata senza lasciar buchi. L’aver mostrato tanti motivi ricorrenti del cinema dell’orrore senza in pratica averne filmato il sangue è un merito ulteriore. Ovazione per Kevin Conway. Merita l'aumento di fama che ha ottenuto.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jena 15/8/10 10:49 - 953 commenti

È il vero capolavoro di Hooper, ben superiore a Non aprite quella porta. Hooper riesce a creare un atmosfera inquietante e minacciosa come non mai, partendo da un ambiente in teoria allegro e divertente come il luna park. Ma il gioco dei colori e dell'oscurità, i monologhi misticheggianti, il commento musicale e i personaggi inquietanti rendono questo film unico. E anche il mostro, nel suo disvelamento finale, lascia inorriditi. Citazioni azzeccate di Halloween e Freaks. Per appassionati!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I monologhi del proprietario del tunnel dell'orrore, la visita al padiglione dei freaks, l'uccisione del mostro.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Von Leppe 6/9/15 22:46 - 901 commenti

Fiere e parchi divertimento sono luoghi che hanno popolato il cinema horror sin dagli albori, cominciando da Il gabinetto del Dottor Caligari fino ad arrivare al più recente La casa dei mille corpi. In questo film l'ambientazione è un moderno luna park (proprio nel tunnel dell'orrore) e non viene meno il tema dei freaks. La riuscita dell'opera è data dalle scenografie, dalla fotografia colorata e dai pupazzi. La trama è semplice e la tensione aumenta nel finale.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Anthonyvm 3/4/18 22:53 - 708 commenti

Ancora segreti di famiglia per Tobe Hooper in questo inquietante slasher che, pur non essendo invecchiato benissimo, rimane uno dei suoi film più interessanti. Fra citazioni geniali (l'incipit che omaggia Psyco e Halloween), momenti orrorifici piuttosto pesanti (il freak show), un mostro deforme dall'aspetto agghiacciante, il film si porta avanti per la sua durata, senza particolari colpi di inventiva sul versante del plot, ma con un climax conclusivo di tutto rispetto. Da segnalare nel cast la Berridge e in una particina William Finley. Buono!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mostro che si toglie la maschera da creatura di Frankenstein rivelando il volto; I pupazzi angoscianti che popolano il tunnel dell'orrore.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Viccrowley 12/8/17 14:00 - 707 commenti

Hooper chiude il cerchio dei "mostri" umani con questo riuscito horror che fonde elementi da slasher e da assedio in un mix carico di tensione. Il Funhouse del titolo è una labirintica magione dove si perderà il gruppetto di ragazzi in cerca di divertimento, braccati da uno spaventoso freak e dal di lui altrettanto viscido padre. Ottimo l'incipit che introduce i personaggi e ricercate le soluzioni visive nel segmento conclusivo e nell'atteso confronto con la final girl. Grandissimo makeup di Barker che tira fuori un'orrenda creatura sbavante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il make up del mostro, davvero spaventoso (poi citato anche da Phenomena di Argento).
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Jdelarge 4/6/14 11:05 - 684 commenti

Lo specialista Hooper sforna un horror che col passare dei minuti risulta essere sempre più riuscito: l'inizio, infatti, non è dei migliori e fino a metà film l'atmosfera che viene a crearsi è troppo "bambinesca", tant'è che lo spettatore inizia a "vedere" proprio tramite gli occhi del bambino. Quando i protagonisti entrano nel tunnel Hooper mostra tutte le sue qualità e riesce a creare scene terrificanti scherzando anche con lo spettatore, il quale entra nel tunnel ridendo per poi uscirne sconvolto.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Manowar79 18/5/10 14:31 - 309 commenti

Se il cinema degli anni 80 viene spesso dipinto come un movimento artistico troppo esplicito e pertanto superficiale, forse la colpa è di titoli come questo. Il merito di aver dato il via al filone degli horror, chiamiamoli così, circensi (Dolls, Meridian, Bambola Assassina ecc.) è relativo, visto che Tobe Hooper alla quarta regia ha già urgenza di attingere dal suo Non aprite quella porta dimostrando discontinuità e poche idee. Giocoso ma sfacciato il prologo che cita l'Halloween di Carpenter. Ben sfruttata, invece, l'atmosfera tetra del Luna Park.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Fedeerra 29/7/18 0:42 - 268 commenti

La fiera degli orrori di Hooper non risparmia nessuno: i buoni si contrappongono ai cattivi e viceversa. Da questa bizzarra mescolanza di toni deriva l'alone di culto da cui il film è stato circondato; ma il merito va anche alla perfetta confezione stilistica e al ritmo sempre ossessivo. La capacità visionaria del regista texano non ha limiti, è senza controllo, ci sbatte addosso un cumulo di luci psichedeliche, musiche invadenti e grida lancinanti. Capolavoro.
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)

Hearty76 1/9/18 15:45 - 200 commenti

Per più di metà film ci si chiede dove sia "l'orrore", poiché fino a quel punto era il solito tripudio carnevalesco di pupazzi e giovani dall'ormone scalpitante. Eppure, malgrado i classici tempi lenti, qualcosa che va al di là di sceneggiatura e scenografia cattura in un crescendo sino al termine. Hooper sa gigioneggiare con colonna sonora e simbolismi, con una punta geniale di macabro sarcasmo. Forse parodia forse celebrazione dei topoi di genere, a ogni modo il risultato è graziosamente atipico e velato di poesia.
I gusti di Hearty76 (Comico - Horror - Sentimentale)

Jofielias 11/12/11 8:37 - 170 commenti

Hooper mette in scena un episodio di Scooby-Doo per adulti: la sceneggiatura (poverissima) tenta di suscitare brividi per accumulazione, che perciò risultano superficiali ed episodici (l'aspetto del mostro è peraltro molto efficace). Come incubo avrebbe funzionato (vedi Suspiria), ma la figura patetica alla Elephant Man e la sottotrama crime con l'uccisione della chiromante vanifica ogni sforzo visionario, facendo risaltare agli occhi dello spettatore l'enorme quantità di inverosimiglianze.
I gusti di Jofielias (Fantascienza - Horror - Thriller)

Macguffin 7/1/11 23:20 - 124 commenti

Buon film di onesto artigianato horror. All'inizio Hooper si preoccupa di fornire numerosi "falsi allarmi" (piacevolmente citazionistico quello iniziale) e di darci indizi (gli animali freak), ma si dilunga un po' troppo e non si capisce bene dove voglia andare a parare. All'interno del "funhouse" invece la storia ingrana e regala buone cose, con la giusta cattiveria (il fratellino...) in un crescendo di torbida tensione. Memorabile il mostro e notevole il lavoro sui colori.
I gusti di Macguffin (Horror - Poliziesco - Thriller)

Bullseye2 11/11/18 1:42 - 61 commenti

Come nei classici tunnel dell'orrore, il film di Hooper è zeppo di citazioni e stereotipi ma diverte tantissimo. La moda dello slasher in auge all'epoca non toglie nulla al talento del regista texano, che arricchisce il canovaccio del classico horror con tocchi di morbosità, una eccellente fotografia oscura e una buona tensione per tutta la durata del film, il quale regala allo spettatore la presenza di un mostro da antologia che nulla ha da invidiare a Leatherface. Ultima grande testimonianza del regista prima del declino.
I gusti di Bullseye2 (Erotico - Poliziesco - Western)