Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA PARTITA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/1/10 DAL BENEMERITO TOMASMILIA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 16/4/11


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 25/2/12 13:18 - 4426 commenti

Ciò che sorprende è la goffaggine della messa in scena (si pensi agli inseguimenti che sono involontariamente ridicoli, così come i duelli e le scene di azione), che non ha neppure quel briciolo di ironia che avrebbe forse potuto fumettisticamente salvare buona parte dell'impianto. Trama ricca di voli pindarici, di soluzioni abborracciate e anche di cortocircuiti logico-temporali. La Beals è bellissima, ma è il volto meno veneziano che si potesse immaginare.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 9/3/10 7:17 - 10903 commenti

Tratto da un piacevole romanzo di Alberto Ongaro (vincitore del premio Campiello), un altro esempio di trasposizione cinematografica da un opera letteraria non riuscita. Vanzina realizza un poco inventivo film di cappa e spada non riuscendo ad infondere sullo schermo il fascino della pagina letteraria. Colpa della sceneggiatura e di una scelta sbagliata del cast, fatto di nomi altisonanti ma poco adatti ai ruoli.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 16/5/11 9:10 - 3011 commenti

Irripetuta escursione dei Vanzina nell'ormai deserto territorio del cappa e spada, che fu qualche volta visitato anche dal babbo. L'impegno anche produttivo c'è, non funziona troppo il cast curiosamente assemblato (fa un certo effetto nei titoli la sequenza Faye Dunaway-Federica Moro-Fiodor Chaliapin-Gianfranco Barra!), soprattutto Modine che non dà proprio l'idea del Casanova. Finale un po' sbrigativo. Tipicamente fuori tempo massimo. Com'erano Anni Ottanta, anche in questo tipo di film, le musiche degli Anni Ottanta!
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

124c 31/3/11 18:07 - 2669 commenti

Se non fosse per il regista che lo dirige, l'italiano Carlo Vanzina, questo film, per i tanti nomi altisonanti stranieri (Faye Dunaway, Matthew Modine e Jennifer Biels), sembrerebbe se non un film hollywoodiano almeno di marca inglese, o di coproduzione europea. La storia è tratta da un best seller, ma il film è ben lungi dall'essere altrettanto buono: demerito dei "soliti" Vanzina che ci mettono troppo del loro. Giustamente boicottato alla sua uscita nelle sala e dimenticato.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Rambo90 1/8/18 23:27 - 5772 commenti

Avventura romantica piuttosto fiacca che, sebbene Vanzina diriga bene sfruttando al meglio le ottime location, manca di una sceneggiatura davvero avvincente e che diventa presto ripetitiva dopo l'avvio intrigante. Modine goffo nei duelli e imbambolato, surclassato dal nutrito cast femminile dove la Dunaway ovviamente la fa da padrona (e combatte anche meglio di lui nel finale). Bene i costumi e la messa in scena generale, arricchita dalla colonna sonora di Donaggio. Nel complesso un'occasione sprecata, per i fratelli Vanzina.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 27/4/12 17:11 - 3292 commenti

Una pellicola di cappa e spada realizzata dai Vanzina con risultati totalmente carenti. Plot narrativo squallido, situazioni da fiction di IV ordine e soprattutto immagini carenti. La domanda sorge spontanea: perché mai certi mostri sacri hanno accettato di recitare in questa pellicola inutile?
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

TomasMilia 5/1/10 16:57 - 157 commenti

Modine gioca una partita a dadi con la baronessa Von Wallenstein (Dunaway). Se vince riavrà il patrimonio di famiglia perduto al gioco dal padre, se perde apparterrà a lei. Perde, ma fugge e comincia un'altra partita con la nobildonna. Il Settecento è trattato con grande leggerezza e ironia da Carlo Vanzina. Niente pomposità, ma freschezza e brio che strizzano l'occhio ai film di cappa e spada hollywoodiani. Splendide le scene di combattimento, nonché le fughe. Bravissimi gli attori, su tutti la Dunaway. Vanzina non delude.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)