Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UNO SGUARDO DAL CIELO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/1/10 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 3/1/10 7:45 - 10958 commenti

Il reverendo Henry Biggs non riesce a conciliare la vita coniugale con la sua attività pastorale fino a che non giunge in suo aiuto l’angelo Dudley, inviato dal paradiso. Remake del film americano (del 1947) La moglie del vescovo con David Niven e Cary Grant, Uno sguardo dal cielo è una favola destinata ad un pubblico familiare piuttosto zuccherosa, ma non priva di un certo fascino, dovuto principalmente alle raffinate interpretazioni di due attori carismatici come Washington e la Houston.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rigoletto 13/8/18 8:18 - 1404 commenti

L'argomento è interessante, ma la regista Penny Marshall non sembra pensarla così e a metà strada comincia a non credere più nel progetto. Vacillando la "fede" della regista, si va avanti solo con le acrobazie vocali della Houston e il mestiere di Washington. Tutto questo ha un costo: la mancanza di un reale protagonista, visto che quello designato (Washington) risulta assente in molte scene. Discreto e innocuo. Per gli amanti dell'amarcord, figurano nel cast anche Paul Bates e Shari Headley, entrambi ne Il principe cerca moglie.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Furetto60 22/12/14 12:25 - 1129 commenti

Non proprio una commedia pura, benchè si proponga come una favola natalizia. Si lascia ampio spazio alle esibizioni canore della Houston, che non demerita come attrice, mentre a Denzel si dice che gli angeli sorridono sempre e sono esageratamente gentili e lui esegue (ma così risulta forzato, sopra le righe). Il ritmo narrativo, poi, non aiuta e dopo un valido inizio rallenta eccessivamente. Nel complesso melenso e noioso.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)