Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN ORSO CHIAMATO ARTURO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/12/09 DAL BENEMERITO SKINNER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Herrkinski
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    124c, Panza, Skinner
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 17/6/17 7:46 - 5737 commenti

La capacitÓ di Sergio Martino, comune ai grandi artigiani del cinema italiano, Ŕ quella di sapersi destreggiare tra pi¨ generi; ma questa volta, di certo anche per effetto della crisi artistica degli anni Novanta, la sua regia Ŕ stanca e svogliata, prigioniera di un impianto giallo-rosa di marca disneyana scadente e dal finale tirato via. Modeste le interpretazioni e sprecati i camei di David Brandon e Edmund Purdom.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'entrata in scena dell'orso Arturo.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Herrkinski 21/6/12 21:14 - 4504 commenti

Dimenticata commedia di Martino uscita nel periodo di chiara decadenza del glorioso cinema di genere italiano. Nonostante un cast di nomi cari alla nostra cinematografia e a qualche (ai tempi) nuova stellina, il film non decolla. Martino cerca di accodarsi alla commedia internazionale creando una sorta di spy-story dai risvolti comici, ma la sceneggiatura confusa e la povertÓ di mezzi non giovano all'impresa, finendo per rendere il film un polpettone invero piuttosto datato giÓ per l'epoca, dove si sorride a stento. Solo per completisti.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

124c 16/1/15 18:00 - 2710 commenti

Sergio Martino dirige questa commedia, che Ŕ un po' un giallo e un po' un film di spionaggio; peccato che l'americano George Segal non sia il nostro Lino Banfi, che, con un copione del genere avrebbe fatto faville, specie in coppia con Carol Alt, che all'epoca era un'attrice da noi molto nota. Il film Ŕ brutto, come il look dell'orsacchiotto, non per colpa degli attori ma di una sceneggiatura senza capo, nÚ coda. Film giustamente dimenticato, con Valeria Marini che si limita a fare la pupa del boss Mattia Sbragia.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Panza   13/9/17 12:29 - 1435 commenti

Non bastano la faccia simpatica di Segal e qualche momento simpatico a tenere in piedi una commedia che si adagia su una cronica assenza di mordente e di divertimento a causa di una sceneggiatura oltremodo modesta, soprattutto nell'elemento avventuroso che tenta di scimmiottare analoghe commedie americane senza riuscirvici. Almeno la regia di Martino riesce a salvare il salvabile, permettendo una certa cura dal punto di vista tecnico. Ruolino muto per Valeria Marini mentre Pedone, il Franchino di Fantozzi, Ŕ un energico cuoco.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Skinner 22/12/09 22:03 - 595 commenti

Tentativo di commedia gialla sofisticata firmata Martino, che recupera un Segal svogliato e in tono minore (ma che comunque regge da solo la baracca) e gli affianca la Alt, giÓ nella fase declinante della sua breve carriera d'attrice. Non funziona quasi nulla, sopratutto a causa di uno script ingenuo, raffazzonato e che sembra pi¨ vecchio di 30 anni. Brutte le musiche. IMDB lo segnala come film-tv, io ricordo benissimo che uscý (disastrosamente) nei cinema e pass˛ in tv, alla chetichella, 3 o 4 anni dopo su Rete4. Dimenticabile (e dimenticato).
I gusti di Skinner (Commedia - Drammatico - Western)