Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ASSALTO ALLA TERRA

All'interno del forum, per questo film:
Assalto alla Terra
Titolo originale:Them!
Dati:Anno: 1954Genere: animali assassini (bianco e nero)
Regia:Gordon Douglas
Cast:James Whitmore, Edmund Gwenn, Joan Welden, James Arness, Fess Parker
Visite:1084
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 25/1/10 10:34 - 7276 commenti

Lotta alle formiche diventate giganti per colpa degli esperimenti atomici: detta così, farebbe ridere. Ma questo film rivela una marcia in più proponendo una storia che sta in piedi, ben strutturata e ben raccontata (bello il passaggio narrativo dal deserto alla metropoli), tra dotte dissertazioni mirmecologiche, sequenze investigative e momenti di discreta spettacolarità, nei quali fanno buona figura gli effetti speciali per i mostruosi insetti. Nonostante il tempo passato, si vede ancora con un certo gusto.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 12/2/07 18:16 - 4317 commenti

Questo film riesce nell’impresa di impressionare con delle formiche giganti. Non era facile. Tuttalpiù, pensando a dei formiconi, come reazione si poteva nascondere il pacco dello zucchero. E invece, soprattutto quando si sentono sibilare senza vederle o nel momento in cui fanno il nido sotto la città, si vive una certa tensione. Ben recitato, con spiegazione atomico-scientifica, soddisfa chi lo vede. Da segnalare: l’atterraggio delle regine volanti e il nido ripulito dalle ossa umane. Ha qualche pausa (quasi fisiologica però), ma resta comunque notevole.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 3/2/11 23:31 - 6968 commenti

Lo spunto iniziale, sembra oggi degno del genere demenziale. E invece il film è riuscito e si è meritato nel corso del tempo la fama di piccolo cult del genere fantascientifico. Il risultato positivo è frutto di una solida regia e di una buona sceneggiatura, capace di creare una giusta dose di mistero e tensione che vanno a crescere col passare dei minuti. Qualche pausa e qualche ovvietà narrativa che però ci possono stare e non inficiano troppo il giudizio.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 27/3/09 16:46 - 8008 commenti

Piccolo godurioso classico della serie "animali assassini cresciutelli", qui per colpa delle solite radiazioni nucleari. Molto bello il prologo, ambientato nel deserto del New Mexico, con la bambina in stato di shock. Poi le formiche giganti fanno la loro comparsa e la vicenda diventa più convenzionale (esercito in armi, scienziato con figlia bonazza ecc.), mantenendo però un buon livello, in particolare quando lo scontro uman-mirmecologico si sposta nelle fogne di Los Angeles. In una particina compare Leonard Nimoy, futuro Spock.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il sibilo emesso dagli insetti, un suono particolarmente irritante. .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 11/8/13 14:19 - 2073 commenti

Con i dovuti distinguo, impossibile non pensare ad Aliens - scontro finale quando i militari armati di lanciafiamme si inoltrano nei cunicoli del formicaio per uccidere la Grande Madre o quando la bimba sopravvissuta alla strage arranca catatonica nel deserto stringendo una bambola tra le mani. Rispetto al gemellare Tarantola, il film di Douglas ha meno fascino e narrativamente è più disomogeneo (l'indagine è verbosa e prosaica) ma la caratterizzazione dei comprimari è definita con ironia e visivamente regala sequenze memorabili alla storia del fantahorror. Sfx di pioneristica efficacia.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 9/6/10 14:45 - 4722 commenti

Buon film di fantascienza del filone degli animali assassini e giganteschi (in questo caso poche simpatiche formiche) causa mutazione atomiche. Ottimo uso delle scenografie sotterranee (la caverna nel deserto, il tunnel sotto la città di Los Angeles). Buon cast, il regista grazie al cielo non divaga con la solita storia d'amore tra i 2 protagonisti, simpatico Edmund Gwenn professore. Da citare il momento in cui viene scoperto che fine hanno fatto le prime vittime delle formiche.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Pinhead80 26/7/15 12:51 - 3427 commenti

La pesante eredità delle bombe atomiche lanciate durante la seconda guerra mondiale è quella di ritrovarsi creature mostruose pronte a conquistare la terra. Le formiche si prestano perfettamente a questo tipo di trama proprio per la loro organizzazione. Ai tempi il film ebbe un enorme successo visto che andava a muovere le paure della gente sul versante dell'energia nucleare. Considerando l'anno di uscita sono discreti anche gli effetti speciali.Un piccolo cult che ogni tanto rivedo volentieri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La discesa nelle fogne alla ricerca delle formiche regine.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Rufus68 5/7/17 17:24 - 2618 commenti

Primo quarto d'ora perfetto: la bambina allucinata dagli spaventi, l'ambientazione ventosa e desolata, il senso d'una minaccia prossima. Poi il tutto si trasforma in una caccia grossa al formicone e la tensione s'allenta assai. La trama, però, è ben congegnata e rimane viva sino alla conclusione. Un piccolo classico del genere, con tutti i luoghi comuni lucidati a dovere (professore petulante incluso).
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 21/1/13 13:11 - 2286 commenti

A causa di radiazioni atomiche, formiconi giganti attentano all'incolumità della terra, pur essendo piuttosto vulnerabili a causa della loro riproduttività. Il film ha un suo appeal, pur all'interno dello sfruttato genere catastrofista, per il ritmo serrato e le aspettative ansiogene. Molto suggestiva la trovata dei sotterranei di Los Angeles dove si consumerà l'estrema difesa degli insettoni. Finale antinuclare moraleggiante.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Faggi 23/12/15 15:52 - 1389 commenti

Impossibile perdere questa pellicola; non solo per il suo valore storico, la qualità formale e la capacità di incuriosire con mezzi semplici; soprattutto, credo, come esempio di cinema di genere che può essere comprensivo di ben altro; scienza, politica, sociologia sono materia grezza suscettibile di trasformazione in celluloide e, trasformate, scompaiono per lasciar posto solo al divertimento, allo svago e all'intrattenimento più nobile.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Anthonyvm 8/4/18 23:33 - 923 commenti

Fra i numerosi fantahorror con mostri e insetti giganti è uno dei più interessanti e meglio realizzati. Inutile dire che gli effetti speciali sono invecchiati male e che certi momenti ricadono nel "cheesy", dato che questa è la norma per il periodo e che addirittura contribuisce a conferire al film quel particolare sapore stagionato ma sempre piacevole. Ottimo l'inizio, misterioso e oscuro quanto basta e divertenti le lezioni entomologiche sulle formiche. Un film figlio dei suoi tempi e delle sue paure, ma ben diretto e piuttosto trascinante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli attacchi delle formicone, per l'epoca ben costruite.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Von Leppe 13/7/12 18:23 - 922 commenti

Era l'inizio dell'incubo nucleare, il film metteva in guardia sugli effetti collaterali degli esperimenti atomici, effettuati nei deserti degli Usa dove comincia la prima parte di questa pellicola. Ci sono i personaggi stereotipati della fantascienza anni 50 (che per l'epoca vanno bene): lo scienziato alla Einstein basso e sbadato (affascinanti le sue spiegazioni scientifiche) con la figlia alta e coraggiosa, poi l'esercito che almeno in questi frangenti fa qualcosa di buono: combattere conto i formiconi giganti, tenendo tutto sotto silenzio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La discesa nella tana delle formiche.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

R.f.e. 21/6/09 11:37 - 819 commenti

Indubbiamente il miglior film americano di mostri "giganti" degli interi anni '50. Girato anche molto bene, curando i momenti drammatici e con una recitazione insolitamente buona per una pellicola di questo genere. Le formiche saranno a tratti ridicole, ma sorprendentemente "funzionano". Sebbene pochi ci hanno fatto caso, è stato "copiato" in tutte le salse, anche da produzioni insospettabili (come il giapponese Rodan, il mostro alato del 1956). Senz'altro un classico evergreen, da vedere e rivedere.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Jdelarge 24/9/14 11:21 - 710 commenti

Classico della fantascienza horror "american style" anni '50. Douglas dirige con maestria le scene più importanti in cui compaiono le formiche giganti, che sono rese ottimamente. Nel complesso si poteva insistere di più sull'azione (infatti la scena finale è davvero bellissima) e tralasciare maggiormente l'indagine, che in fin dei conti non suscita alcun motivo di interesse.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Uomomite 27/2/11 6:40 - 175 commenti

Le radiazioni atomiche trasformano innocue formiche in mostri lunghi tre metri. Bisogna fare qualcosa o in poco tempo gli esseri umani non saranno più la razza dominante sul pianeta terra! Il film di Gordon Douglas è un gioiello di suspance, atmosfera, invenzioni visive. La resa dei conti nelle fogne è da antologia.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Mandrakex 31/1/17 15:06 - 87 commenti

Formiche giganti causa radiazioni fanno sfracelli presso una città del New Mexico. Ennesima variazione sul tema del pericolo nucleare, è uno dei migliori film del filone "animali giganti" dell'epoca. A partire dall'angosciante prologo con la bambina la tensione non cala mai per tutta la durata. Dialoghi meno tappabuchi del solito. La fotografia aiuta nel caricare i mostri di un'oscura luce. Ottimi gli effetti speciali meccanici, segno di un budget non proprio ridotto. La paurosa discesa nei cunicoli nel finale ha fatto scuola. Da non perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'apertura con la prima vittima che vaga nel deserto; La lotta nel buio delle gallerie.
I gusti di Mandrakex (Fantastico - Musicale - Western)

Zelig46 29/10/12 18:28 - 22 commenti

L'unico film ad avere le atmosfere desertiche dei film di Jack Arnold è proprio questo "Them" di Gordon Douglas. Il film si basa su una esile struttura narrativa ma condotta magistralmente fino alla fine. Per quasi mezz'ora di film è autentica suspence fino alla rivelazione del fatto. La natura economica del film non lo ha reso certo famoso per gli effetti speciali ma per la geniale sceneggiatura e il cast di tutto rispetto, compresa la schiera di caratteristi (su tutti quelli dell'ospedale). Notevole anche la musica (Bronislau Kaper). Cult

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Eccole! Eccole! Eccole!" detto dalla piccola protagonista quando gli fanno annusare l'acido formico. E un brivido nella schiena viene a.. tutti.
I gusti di Zelig46 (Documentario - Fantascienza - Guerra)