Cerca per genere
Attori/registi più presenti

1997 FUGA DA NEW YORK

All'interno del forum, per questo film:
1997 Fuga da New York
Titolo originale:Escape from New York
Dati:Anno: 1981Genere: fantascienza (colore)
Regia:John Carpenter
Cast:Kurt Russell, Lee van Cleef, Adrienne Barbeau, Harry Dean Stanton, Ernest Borgnine, Donald Pleasence, Isaac Hayes, Season Hubley
Note:Seguito da "Fuga da Los Angeles".
Visite:3941
Il film ricorda:Fuga da Absolom (a Black hole), I guerrieri della notte (a Manfrin)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 64
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Probabilmente non il miglior film di John Carpenter, ESCAPE FROM NEW YORK resta comunque uno dei più caratteristici dell'ottimo regista americano: musica, fotografia, luci notturne azzurrate, location futuristiche sono solo alcuni dei trade-mark di Carpenter che vengono qui utilizzati per dar vita a uno dei film più importanti degli Anni Ottanta. Se infatti non si può negare la stretta somiglianza visivo-concettuale con I GUERRIERI DELLA NOTTE, il capolavoro di Walter Hill uscito due anni prima, va ribadito che a FUGA DA NEW YORK si sono ispirati decine di registi (in Italia è nato addirittura un filone, con figli non del tutto degeneri come il FUGA DAL BRONX di Castellari) e che il film è diventato un punto fermo dell'immaginario collettivo. Questo grazie anche a una sceneggiatura furba, meno scontata di quanto si possa prevedere e a un protagonista (Kurt Russell, alias Jena Plissken, pre-stalloniano nel suo mitico “Chiamami Jena”) perfettamente calatosi nei panni dell'eroe solitario (e ottimamente doppiato da Carlo Valli, va ricordato). Inoltre il cast intero presenta attori del calibro di Donald Pleasence (è il presidente), Lee Van Cleef, Ernest Borgnine, Adrienne Barbeau... Insomma, una troupe amalgamata con maestria che si muove in scenari urbani prevalentemente notturni colmi di fascino e sottolineati da una colonna sonora quasi minimalista ma davvero azzeccata (opera dello stesso Carpenter e di Alan Howarth). Violenza non insistita ma con qualche effetto splatter di rilievo. Le avventure di Jena nella New York del futuro (ehm... 1997) non sono mirabolanti, succede forse troppo poco, però l'atmosfera c'è tutta. Un classico.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 13/4/07 0:05 - 4326 commenti

Grandissimo. Regala i primi venti minuti semplicemente eccezionali, per ritmo, musica, interpretazioni e per il fatto, non frequentissimo, che colloca pressoché sùbito "in medias res". Da brivido, nel post settembre 2001, vedere un aereo che sbatte contro un grattacielo di Manhattan. Il resto è spesso dello stesso livello ("cade" con l'inspiegabile "deus ex machina" finale rappresentato da Borgnine, che recita d'eccesso come sempre), con squarci d'enorme vigore (i "panem et circenses", le metàfore). Imperdibile. Gli devono molto non pochi film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'attraversamento di Broadway, il ring, l'angolosa ma affascinante Barbeau...
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 10/2/08 7:37 - 10758 commenti

Decisamente una delle migliori produzioni della lunga e fruttuosa carriera di John Carpenter e della collaborazione artistica con Kurt Russell, che fa di Iena Plissken un personaggio memorabile. Il film è pregevole a partire dall'idea di New York trasformata in un ghetto carcerario: ottime la ricostruzione scenica e l'atmosfera cupa e notturna, che fanno di questo uno dei migliori noir metropolitani insiema a I guerrieri della notte di Hill e Distretto 13 dello stesso Carpenter. Ha avuto un sequel più debole.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 11/2/08 17:50 - 3875 commenti

Carpenter si affranca dal thriller e dall'horror, ma non dal cinema impegnato: anche se apparentemente proposto come enorme "divertissement", il film tradisce - sin dal titolo - contenuti che vanno al di là del puro intrattenimento. Una volta tanto il regista può opzionare attori di gran classe, in grado di conferire profondità ai personaggi e credibilità alla sceneggiatura. Tutto questo, con l'aggiunta delle ottime musiche e delle notevoli scenografie, conferisce alla pellicola un aspetto indimenticabile...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 4/3/10 9:06 - 7174 commenti

Operazione recupero del Presidente Usa finito in una New York trasformata in colonia penale. A parte la bella idea della città-carcere, resa molto bene (ma sicuramente più divertente per uno che conosce New York), il film ricicla il plot dell'insidioso attraversamento metropolitano alla Warriors di cui sembra la brutta copia. Visto oggi questo film è un'accozzaglia di banalità e retorica, incapace di essere davvero avvincente ed emozionante. Molti muscoli e poco cervello per un'interessante intuizione s/f andata sprecata.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 17/1/07 9:29 - 4232 commenti

Iena parla poco, ma quando lo fa smonta le persone e, se non basta, mitraglia. Come si fa a non volergli bene. Il film è decisamente riuscito, i personaggi azzeccati e l'ambientazione perfetta. Avrà pure dei difetti, ma passano inosservati. L'auto con lampadari del Duca è una gioia per gli occhi. E a Iena basta una frase per spiegare il posto: quando dice "Il vostro presidente se lo sarà mangiato qualcuno per cena" si capisce tutto. Davvero notevole.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 23/6/09 13:39 - 5737 commenti

Buia, fumosa, fatisciente, cosparsa di fuochi, rifiuti e graffiti: questa l'istantanea della metropoli scattata da Carpenter - con sottofondo di musiche bellissime, orecchiabili ed epiche al contempo - per un'opera che si avvicina alle vette di Distretto 13. Con il suo Jena Plissken - fumettistico antieroe anarcoide - Russell entra di diritto nella storia del cinema, scortato dai sommi caratteristi Stanton, Borgnine, Hayes e dai veterani Van Cleef e Pleasence. Paradigma d'obbligo per tante pellicole su futuribili società massificate e violente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: «Chiamami Jena».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 11/1/08 23:55 - 6849 commenti

Uno dei film più imitati (sarebbe meglio dire copiati) degli ultimi 25 anni. A prescindere dalla storia, infatti, che è comunque particolarmente riuscita ed avvince lo spettatore per tutta la durata del film, quel che colpisce della pellicola è sicuramente la ricostruzione di una New York notturna che non avrà eguali successivamente nel cinema di genere. Uno di quei film in cui tutto (regia, sceneggiatura, attori, fotografia, musica) è semplicemente perfetto.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 26/5/14 9:24 - 7623 commenti

Accostati lungo la strada, Iena, Mente e la sua squinzia stanno aspettando l'arrivo del Duca; appare la sua auto, con due grossi lampadari sopra i fari, e partono le prime note del refrain musicale. Avevo già decretato Russell versione pirata l'uomo più affascinante del mondo, ma sono stati quei lampadari e quelle note a farmi intensamente godere, godimento che si rinnova ad ogni visione. Non il più bel film di Carpenter (la Cosa straccia), forse neppure quello che amo di più (il Distretto è come il primo bacio, non si dimentica), ma certo uno sballo come pochi altri.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 15/6/11 13:38 - 2073 commenti

Primo, memorabile incubo metropolitano a inaugurare almeno un ventennio di apocalissi urbane (anche in anticipo sull'umida babele di Blade Runner); il disagio politico e l'inquietudine sociale che lo animano fanno la differenza rispetto a tutto il cinema muscolare a venire. Carpenter, ispiratissimo e misurato, fa tesoro dell'astrattismo allucinato di Walter Hill e genera un clima catacombale e millenaristico d'eccezione. Sceneggiatura a orologeria, ritmo ossessivo e cinismo a palate. Precise sferzate di caustica ironia caratterizzano tutti gli interpreti. Jena Plissken è pura mitologia.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 8/3/07 9:24 - 2411 commenti

Pur non essendo il miglior Carpenter, è sicuramente un lavoro molto buono e uno dei più apprezzati del grande regista. Ottima atmosfera, musica, fotografia e attori innegabilmente in parte. Forse a distanza di tanti anni ha perso un pò' del suo fascino, ma rimane un grande esempio di come il talento del regista riesca a far entrare nella storia del cinema film la cui trama non è proprio memorabile. Da vedere e rivedere.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 29/2/08 9:20 - 3511 commenti

Carpenter firma un successo degli Anni Ottanta, ottenuto tra l'altro senza grossi investimenti. Più che della storia, è merito di scenografie e musiche particolari - Carpenter aveva già fatto le prove con Distretto 13 - ove il grugno eternamente scontroso di Kurt Russel ha modo di ergersi a Indiana Jones del futuro, vagando per una NY anarchica e postatomica. Buoni anche i comprimari di lusso: Pleasance (il presidente ovalizzato), Borgnine (tassista) e Van Cleef (il cinico capo delle guardie carcerarie).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'auto con lampadari sul cofano.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 20/1/11 19:40 - 1339 commenti

All'attivo: la dimensione della messinscena. Notturna e spesso silenziosa, dove Snake si aggira in pianosequenza muti e raggelati; l'aver anticipato, con Hill, alcune tra le fondamentali soluzioni visive e narrative di tutto il postatomico seguente, Blade Runner compreso; il piacere di fare cinema per divertirsi e divertire. Al passivo: dialoghi risicati ed ovvi, una sceneggiatura non di gran respiro, valida per certe scene madri ma non per una storia che meritava un minimo di complessità in più; un certo infantilismo nelle caratterizzazioni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il girovagare di Snake sul World trade center, col senno di poi location stracult...
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 4/12/09 23:42 - 4158 commenti

Tra i migliori di Carpenter, nonchè uno dei veri iniziatori del filone post-apocalittico. Il regista prosegue un personalissimo discorso che, tra visionari paesaggi futuristici (eccellenti le scenografie) e tensioni socio-politiche, mette in scena una storia cara al cinema action USA (il presidente da salvare). Ovviamente Carpenter lo fa a suo modo, aiutato dall'icona Kurt Russell nei panni del mitico Snake Plissken. Il cast di contorno è da manuale, lo svolgimento sobrio e scorrevole, misurato ma efficace. Un caposaldo degli anni '80.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Cangaceiro 26/9/09 11:52 - 982 commenti

Autentico cult nel genere futuristico, è un film molto avventuroso e visivamente notevole. Il pezzo forte sta nell'ambientazione newyorkese con fotografia buia, scenografia da post-bombardamento e costumi incredibili. Poi, se anche la sceneggiatura non arranca, ecco spiegato il motivo per cui da qui nascono una sfilza di b-movie/imitazioni. Al contrario non trovo così speciali le musiche. Russell al ruolo della vita, Van Cleef non sbaglia una virgola, un po' fuori posto e offuscati tutti gli altri. Da segnalare le tette della Barbeau. Un'opera importante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'altoparlante in penitenziario: "Ricordiamo ai detenuti: se è loro volontà possono essere terminati e cremati direttamente all'interno della struttura".
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Brainiac 24/1/09 15:56 - 1081 commenti

Sostanzialmente, come molti Carpenter, un film politico ancor prima che un film di fantascienza riuscito e suggestivo. I media impediscono il libero pensiero (tematica ripresa in Essi vivono), difendono i potenti, impongono il pensiero acritico. In mezzo a questo futuro allucinato, un grande Kurt Russel viene inviato a salvare il presidente americano. L'atmosfera è il vero punto di forza di questo film, che cede un po' nel finale, ma che si lascia guardare dopo tanti anni, mantenendo lo stesso fascino.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Daidae 2/2/09 8:46 - 2537 commenti

Ottimo. Del resto Carpenter è una garanzia; pensare che in questo film pure Kurt Russel (attore non proprio eccezionale) giganteggia. Grandissimi anche il duca e il presidente americano interpretato da un ispirato Pleasence. L'ambientazione è stupenda e ottime anche le musiche. Un must!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lotta nel ring, il presidente con gli scagnozzi del duca.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Stubby 24/2/07 14:20 - 1147 commenti

Capolavoro assoluto di John Carpenter. Ci troviamo davanti ad un film cupo, tenebroso e violento, dove una parte della città di New York è adibita a carcere. Iena Plissken interpretato da Kurt Russel è forse uno dei personaggi più riusciti nella storia del cinema (peccato per la traduzione sbagliata in italiano, visto che il vero nome sarebbe Snake). Da notare la presenza di uno straordinario caratterista come Lee Van Cleef nella parte dello spietato commissario. Presente anche il grande Ernest Borgnine.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Hackett 7/5/08 13:55 - 1580 commenti

In questo fanta thriller c'è un po' di tutto: un duro coraggioso, un politico squallido, cattivi davvero spietati e altri in cerca di redenzione, critica politica e sociale e buoni momenti di azione. Splendidamente ambientato in una città carcere futurista, ma riconoscibile, ha nella sua idea di fondo il suo punto di forza: l'alienazione di una società che, cercando di isolare la violenza, ne resta imbrigliata.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

124c 16/6/10 16:52 - 2615 commenti

Immortale fumettone di John Carpenter che, col tempo, è diventato un universo alternativo, visto che il 1997 è stato, ormai, superato da tempo. Asciutto, serio, ben recitato, "1997 Fuga da New York" deve la sua notorietà ad un ottimo Kurt Russell, nei panni di Jena Pliskeen, il mercenario da un occhio solo. Ma anche alla sua nota colonna sonora, che ci introduce bene al clima del film. Da non dimenticare Lee Van Cleef, Ernest Borgnine e Donald Pleasance, un trio di professionisti da brivido!
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 30/6/10 9:46 - 1995 commenti

1997 rientra appieno in quella categoria di film sul cui giudizio non può non influire il tempo in cui lo si guarda. Vale a dire che, così come Interceptor, ad esempio, visto oggi è ben poca cosa, ma se si tien conto della sua uscita e della sua importanza per tutto il cinema di genere non si può non rimanerne affascinati. Snake Plissken (o Jena per noi italians) è un personaggio che non tramonterà mai. Contrariamente a molti, magari, anche riguardandolo adesso, non mi ha entusiasmato Van Cleef.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Fabbiu 31/3/07 19:35 - 1865 commenti

Bellissimo film che rende celebre il personaggio di Jena Plissken magistralmente interpretato da Kurt Russell (ma che in fase di progetto era stato pensato per Clint Eastwood), icona che rappresenta il tipo tosto e ribelle a cui si sono ispirati anche quelli della Namco per il personaggio Snake della serie "Metal Gear Solid" (e che corrisponde anche al personaggio "Vipera" nella caricatura dei Simpson). Atmosfere perfette, bellissima la musica di Carpenter. Un film dalla trama sostanzialmente semplice, ma dalla sceneggiatura quasi perfetta.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Patrick78 16/1/09 9:50 - 357 commenti

3/4 di film sono da cineteca... il finale rovina tutto. Peccato davvero che Carpenter distrugga un potenziale grande lavoro con spruzzate inutili di humor in un plot che non aveva proprio bisogno di altro se non di un grande Kurt Russell (come del resto lo è) ed un po' più di "cattiveria". Personaggi caricaturiali (il Presidente, il Duca, Mente) poco funzionali ad una storia che ha i suoi ammiratori ma che in confronto ai precedenti film del regista sparisce e non lascia traccia di sè. Carpenter si rifarà con gli interessi nel successivo La Cosa. Mancato.
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Rambo90 9/8/10 22:07 - 5536 commenti

Uno dei migliori film di fantascienza di sempre; senza effetti ma solo contando su atmosfere buie e scenografie distastrate, Carpenter sa creare una storia incalzante e piena di ritmo col suo conto alla rovescia costante. Jena diventa uno degli antieroi più belli di sempre grazie alla fantastica interpretazione del mitico Kurt Russell; con lui un cast di fuoriclasse: Borgnine, Stanton, Van Cleef, Pleasence. Splendido.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 24/5/14 1:20 - 4099 commenti

Jena (Snake) Plissken è un perfetto personaggio da fumetto, ma tutto il film e tutti i personaggi sono un bellissimo fumetto, ovvero, sarebbe stato ottimo disegnato sulla carta, anche senza la musica. In pellicola l'effetto è diverso, sminuito. I personaggi diventano macchiette che spesso fanno ridere, la tensione è inesistente e l'azione non emoziona. Solo nel finale viene fuori il giusto clima ironico, ma si tratta di pochi minuti. Se l'antecedente Distretto 13 non risente del tempo (è fuori dal tempo), qui gli oltre trent'anni si fanno sentire.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 17/11/10 12:20 - 3266 commenti

New York (e più precisamente Manhattan) è diventata un grande carcere di sicurezza dove chi entra non può più uscire. Per salvare il presidente degli states finito a Manhattan dopo uno scampato attentato, l'antieroe ed ergastolano Jena Plissken viene incaricato di recuperarlo... Grandissimo film di Carpenter che mescola sapientemente fantascienza e azione in un film dinamico, dove la figura di Jena Plissken diventa un cult nella storia del cinema. Avrà un seguito e verrà imitato da moltissimi altri registi.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nando 13/3/11 8:48 - 3237 commenti

In una New York allo sbando un galeotto ex ufficiale deve recuperare il presidente prigioniero di una sanguinaria fazione. Adrenalinico e carico di plumbea atmosfera, il film si avvale di un cast di tutto rispetto coadiuvato da ipnotiche quanto indovinate musiche. Certo visto con gli occhi attuali perde un po' del suo innegabile fascino.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Belfagor 31/12/11 11:45 - 2576 commenti

L'ergastolano Jena Plissken viene incaricato di recuperare il Presidente, ostaggio di una banda di criminali all'interno di una Manhattan trasformata in un gigantesco carcere di massima sicurezza. Col senno di poi, la cupa anticipazione del degrado criminale nell'America reaganiana ha aggiunto valore alla pellicola. Col senno di allora, si nota lo stile ironico e provocatorio di Carpenter nel coniugare avventura e violenza, mescolando western, azione e fantapolitica. Tensione da vendere, musiche incalzanti, grande cast.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Piero68 27/5/10 11:00 - 2548 commenti

Il futuro fa sempre paura e John Carpenter, come altri suoi colleghi, è bravo a sfruttare questo assioma nelle sue innumerevoli sfaccettature. La sceneggiatura semplice ma efficace fa di questo film di inizio anni 80 un vero cult. Russel poi risulta la classica ciliegina sulla torta riuscendo a dare al personaggio principale, Jena Plissken, leggendario quanto tutto il film, il giusto spessore e la giusta fisicità. Ottima la fotografia e la ricostruzione di una Manhattan ridotta a gigantesco carcere. Colonna sonora memorabile.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Myvincent 24/5/14 7:18 - 2209 commenti

La Grande Mela, bacata e fuori uso, è solo una grande prigione da cui sembra impossibile evadere. Con questo incipit originale si apre un racconto avventuroso e dagli sviluppi inaspettati, in cui prevale uno stile fra il grottesco e l'assurdo. Kurt Russel ha la faccia giusta (c'eravamo abituati) e ci regala un minuto finale di entusiasmante divertimento. Su tutto si sparge l'intelligenza registica di Carpenter.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Paulaster 27/5/14 11:17 - 2106 commenti

Struttura notturna basata sulla fotografia e su musiche d’attesa per un thriller dal protagonista maledetto. Russell centra un gran ruolo aiutandosi con la mimica, anche perché nell’azione mostra i suoi limiti. Ritmo che mostra la corda nel finale dove la corsa contro il tempo chiude in linea col sarcasmo generale. Ottimi gli ambienti esclusi i brevi momenti in cui appare la luce del sole. Cast d’esperienza che aiuta a mantenere alto il livello, a parte la donna accompagnatrice pettoruta (gratuita, nel contesto).
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Minitina80 24/2/18 9:30 - 1890 commenti

Un Carpenter ispiratissimo immaginava per New York e l’umanità un futuro altamente distopico, compromesso da un potere conservatore e dittatoriale in grado di erigere mura alte per accentuare le differenze nella società. Lo aiuta in questo un brillante Kurt Russell nei panni dell’antieroe per eccellenza, calato in una Manhattan come non si era mai vista prima. Non a caso è una delle opere più rappresentative del regista, da studiare in maniera approfondita per comprendere ogni singola sfumatura. Imprescindibile e seminale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “Presidente di che?!”.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Ryo 4/3/12 12:41 - 1820 commenti

Un film esemplare: Snake Plissken (inspiegabilmente ribattezzato in Italia "Jena"), interpretato dal carismatico Kurt Russel, diventerà grazie a questo film un'icona del cinema distopico. Ottima la sceneggiatura che spesso e volentieri ha un'aria grottesca e alcune crude trovate sono un pugno allo stomaco. Gli effetti speciali sono perfetti e tutt'ora attuali (e stiamo parlando del 1981). Straimitato in seguito.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Luchi78 3/9/10 18:29 - 1521 commenti

Visto oggi non fa sicuramente l'effetto di quando uscì. Carina l'idea di New York trasformata in penitenziario ma poteva essere visualizzata con una fotografia migliore. Buono il ritmo, trama tutta incentrata sulla missione del mitico Jena. Il personaggio è diventato un'icona, ma non è riuscito a trascinare con sé il film.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 18/6/10 16:01 - 1441 commenti

Carpenter si appropria pienamente della sua capacità di tessere e scolpire storie e personaggi inimitabili e fissarli in modo indelebile nell'immaginario fantastico. Utilizzando alla perfezione la grezza fisicità del suo attore-feticcio Kurt Russell, il regista ci scaraventa nella sua New York da incubo senza lasciarci un attimo di respiro, firmando uno dei migliori action-fantasy di tutti i tempi.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Il Dandi 21/6/17 11:03 - 1423 commenti

Dopo "l'assalto al distretto/fortino" Carpenter torna a filmare un western fantascientifico, in cui l'ambientazione futuribile diventa esplicita e la contingente trappola usa il cliché opposto (fuga verso l'esterno anziché assedio subito dall'interno). Ai tempi fu il capostipite di un filone di imitazione (complice l'icona fumettistica del guercio e zoppo Jena Plissken), a oggi francamente appare più un canto del cigno di un cinema che si avviava a scomparire di lì a poco, fatto di SFX artigianali e di veterani fuori contesto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Maledetti pellerossa" esclama Mente parlando degli sgherri del Duca: casomai qualcuno non avesse capito.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Disorder 19/6/11 12:01 - 1382 commenti

Gran film, tra i più influenti del decennio e non solo nel suo genere. L'atmosfera cupa della metropoli allo sfascio rimanda chiaramente ai Guerrieri della notte, ma tutto il resto è innovativo, soprattutto lo stile di ripresa: da Blade Runner a Matrix, saranno in molti debitori di quelle lunghe carrellate in volo sulla città. Affascinante e innovativa anche la figura di Iena Plissken, antieroe pre-Rambo, ex-militare pluridecorato ma ormai in rotta col mondo intero. Da vedere senza esitazioni...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Prima dell'entrata a Manhattan, una voce avverte i detenuti sulla possibilità di "essere subito terminati e cremati all'interno della struttura"...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Il ferrini 20/3/16 22:45 - 1373 commenti

Carpenter dà vita a un epico western metropolitano con uno degli eroi solitari più rappresentativi della storia del cinema, interpretato da un fantastico Kurt Russell. Interamente girato di notte, il regista ci restituisce una Manhattan infernale, con rottami fumanti, case distrutte e personaggi inquietanti che si aggirano in scenari post-apocalittici. Spicca senz'altro il tassista Borgnine ma anche Pleasence: la sua ridicolizzazione del "Presidente" è la chiave di lettura del film. Fotografia, regia e musiche memorabili.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Faggi 23/5/16 20:05 - 1344 commenti

L'incipit didascalico (ma necessario) fa subito chiarezza: ci si troverà in una realtà altra (apocalittica, distopica, folle). Poi si aprono le mirabili danze infernali e per tutta la durata della pellicola si dà fuoco continuo alle polveri dello spettacolo, originale, denso e condotto con invenzione. Come una droga pesante non se ne potrà fare a meno e si resta incollati alla visione di un visionario, tarata sul fulmicotone e dal finale perfetto.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Tomastich 6/6/13 11:31 - 1191 commenti

La fantascienza sociale corrosiva di Carpenter esplode con questo miracolo visivo: vero e proprio standard di immaginari sviluppati per tutto il decennio degli anni '80. Action movie vero e proprio, con tantissime piccole scene rimaste nella storia, location suggestive e un finale che solo Jena poteva fare!
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Lythops 1/2/13 9:21 - 970 commenti

Ho avuto il privilegio di vederlo al cinema e trovavo interessante quella visione pessimistica del futuro, ma ancor di più la costruzione dei personaggi, i ruoli perfettamente calibrati di ciascun attore, la straordinaria qualità degli effetti, visivi e sonori, senza contare la fotografia e la bellezza inquietante di Adrienne Barbeau. In questo film Carpenter dà il meglio di sé e ti sbatte in faccia la sua genialità anche con la scelta degli attori, primo fra tutti un sorprendente Lee van Cleef. Un film affascinante e ricco ancora oggi.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Jena 22/11/15 16:24 - 953 commenti

Caposaldo del cinema fantascientifico, si mangia a colazione i vari Blade Runner e altri pomposi "capolavori". Da storia del cinema: l’inizio con la spiegazione del carcere di Manhattan, la preparazione di Jena, il duello nell'arena, la fuga sul ponte minato, l’amaro finale. Indimenticabili le musiche di Carpenter che hanno fatto scuola. Eccellenti tutti gli attori: grandissimi Russel, Borgnine e Pleasence, grandioso Lee van Cleef. Ha creato un genere e infinite imitazioni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Chiamami Jena...".
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Von Leppe 8/5/11 11:22 - 901 commenti

All'inizio degli anni 80 ci si immaginava un futuro prossimo dominato dalla violenza. In questo film Manhattan è trasformata in un grosso carcere (nei fumetti di Ranxerox c'era il 30° livello, a Roma). Bella interpretazione di Kurt Russell nella parte di Jena o Snake eroe-costretto di poche parole e dal sapore di morte. Atmosfere cupe, notturne e post apocalittiche con le musiche di Carpenter, come sempre, semplici e intonate al film. Forse risulta superato oggi, ma è un film fondamentale per la cinematografia degli anni 80.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jena Plissken? Credevo fossi morto!?
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Almicione 31/3/15 0:17 - 765 commenti

In un futuro distopico Manhattan è stata trasformata in un carcere di massima sicurezza. Un coatto Russell, da poco condannato, sarà costretto a salvare nientemeno che il presidente degli Usa, il quale a sua volta dovrà salvare il pianeta; il tutto in 23 ore. L'idea è curiosa e lo sviluppo diegetico abbastanza avvincente, ma Carpenter si dimostra talvolta impreciso e riempie di stereotipi ridicoli la pellicola, dall'atteggiamento da duro di Jena al gangster Duca. Non male qualche trovata, ma la pellicola in generale non soddisfa.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Modo 18/4/14 14:52 - 690 commenti

Primo film di fantascienza di Carpenter. Idea geniale dell'isola metropolitana (in questo caso Manhattan) adibita a prigione-ghetto, dove c'è solo malavita, delinquenza ecc... Il mitico Jena Plissken dovrà recuperare il presidente americano dirottato con il suo aereo nella zona "rossa". Un mini capolavoro per caratterizzazione dei personaggi, oltre che per una fotografia sublime. Un cult che resiste al tempo, tra i migliori in assoluto nel suo genere.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Jdelarge 25/2/16 19:15 - 684 commenti

Scenograficamente bellissimo e valorizzato da musiche fantastiche composte dallo stesso Carpenter, questo film soffre il peso di una sceneggiatura che sembra poggiare su stereotipi troppo palesi, che in realtà rischiano di infastidire non per la loro portata di critica ma per l'eccessiva ovvietà dei contenuti. Anche la scelta interessante di trattare il tutto con sarcasmo in fin dei conti si rivela un po' campata per aria. Peccato, perché il film è oggettivamente fantastico per alcuni punti di vista, molto meno per altri.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Vito 31/1/13 14:01 - 567 commenti

Vera e propria analisi del sistema americano passato, presente e futuro (rispetto all'epoca del film). Totale sfiducia nelle alte cariche del governo corrotte. Carpenter scrisse il film spinto dai fatti del Watergate, atmosfera da guerra fredda, conflitto nucleare imminente con Cina e URSS, terroristi che dirottano aerei su NY. In mezzo a questo si muove Snake, summa dell'antieroe carpenteriano. Grande regia, capacità incredibile di sfruttare il modesto budget, tensione continua, finale al cardiopalma. Capolavoro.
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Magi94 21/6/18 22:29 - 503 commenti

L'ambientazione è fenomenale. L'idea (se ci si pensa un attimo piuttosto assurda, ma a chi importa?) di trasformare il paradiso di Manhattan in una prigione senza guardie crea un campo di battaglia perfetto dove far muovere i protagonisti della storia. I personaggi sono un altro punto di forza: una bellissima sequenza di facce perfette, da Van Cleef a Pleasance; Kurt Russell forse per assurdo è l'attore che meno lascia il segno, mentre Borgnine è adorabile. Quel che manca è più azione e movimento, per un film di questo genere.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Rocchiola 3/1/18 10:47 - 447 commenti

Perfetto mix di generi (western, fantasy, action) con personaggi archetipici imitatissimo negli anni a venire. Anche se leggibile in chiave di critica socio-politica resta soprattutto un formidabile fumetto pulp girato benissimo senza spocchia da un regista cinefilo che ama la settima arte. Scenografie devastate e atmosfere notturne di grande suggestione, personaggi che entrano nella memoria con una sola battuta, insomma un cult anche oggi che siamo nel 2018. Ennesimo refrain musical-minimalista da antologia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Chiamami Jena"; L'incontro di lotta; La consegna del finto nastro; Romero interpretato dal Frank Doubleday assassino della bambina in Distretto 13.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Kekkomereq 26/10/11 21:47 - 359 commenti

Il presidente americano si schianta a Manhattan, che è stata trasformata in un carcere di massima sicurezza in cui regna l'anarchia. Toccherà ad un prigioniero salvargli la vita. Classico film di Carpenter, con tensione e azione alle stelle. Il film si avvicina molto al magnifico La cosa, anche se rimane un gradino più in basso. Kurt Russell è al massimo del suo splendore nel film e probabilmente il ruolo di Plissken è il migliore che abbia ricoperto durante la sua lunga carriera. Buone le musiche, come sempre realizzate da Carpenter.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

John trent 10/1/11 21:15 - 326 commenti

"Chiamami Jena". Peccato che il doppiaggio italiano rovini un fantastico personaggio come Snake Plissken (che non a caso ha anche un serpente tatuato sulla pancia) con una trovata di dubbio gusto. Il film è un capolavoro diretto con stile dall'immenso Carpenter: Kurt Russell ci regala forse il personaggio della vita e l'ambientazione apocalittica in una New York tutta fumo e rovine in balia di criminali deportati rasenta il genio. In ottima forma fisica la Barbeau, interessante il presidente Pleasence, perfido Van Cleef. Un classico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Fate un nuovo presidente".
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Manfrin   26/5/14 17:58 - 294 commenti

La maestria futuristica di John Carpenter, le surreali atmosfere notturne in una Manhattan/Alcatraz surreale, il ritmo incalzante e senza pause, così come l'ottima colonna sonora e il personaggio antieroe di Iena (in realtà snake/serpente)/Russell fanno del film un vero cult!
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Supervigno 7/8/07 18:03 - 229 commenti

Film imprescindibile, anche per gli amanti delle commedie romantiche. Non si può fare a meno di vedere, almeno una volta nella vita, Kurt Russell nei panni di Iena Plissken che si aggira in una zona di New York trasformata in una prigione all'aperto, dove i malviventi sopravvivono, si scontrano e si uccidono a vicenda. Eccessivo, sguaiato, violento. Divertimento allo stato puro.
I gusti di Supervigno (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Mtine 23/1/10 16:15 - 215 commenti

Unico nel suo genere o, perlomeno, capostitpite di una generazione, "1997 Fuga da New York" è uno dei migliori film di Carpenter. Oltre al motivetto musicale principale semplice ma indimenticabile e a un un uso delle luci fantastico (il film è girato quasi integralmente in ambienti notturni), il film vede anche la partecipazione di ottimi attori (Lee Van Cleef ed Ernest Borgnine su tutti). Forse un po' lento e datato, ma comunque i dialoghi non sono mai fuori luogo e il ritmo è incalzante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro tra Jena Plissken e il barbone, che ha il bracciale del presidente e la memorabile frase "Chiamami Jena".
I gusti di Mtine (Comico - Giallo - Thriller)

Tomslick 6/2/10 15:55 - 205 commenti

L'idea di partenza semplice, apocalittica e inquietante, la messa in scena (meglio fuori che dentro il carcere), un grande attore protagonista, musiche tanto affascinanti quanto invecchiate (bene) ed ovviamente un John Carpenter in formissima rendono questo film un cult istantaneo. I difetti di sicuro non mancano, su tutti un certo disordine narrativo e scenografico, ma ci si passa volentieri sopra e si bada soprattutto a Jena Plissken e alla sua missione da compiere. Il finale, ironico ed iconoclasta, è a guardar bene altrettanto apocalittico.
I gusti di Tomslick (Azione - Drammatico - Fantascienza)

Onion1973 2/1/09 16:24 - 153 commenti

Uno di quei film che, visti negli anni giusti, rimangono dentro per sempre. Le musiche, i silenzi, l'ambientazione urbana crepuscolare e le ombre (che ricorrono spesso in Carpenter) creano un'atmosfera perfetta. Personaggi che rimangono impressi in un attimo e di cui si sa tutto, pur non sapendo nulla. Tempi dell'azione e suspense calcolati alla perfezione. Il personaggio di Kurt Russel, Jena Plissken, è diventato un'icona. Cast di prim'ordine. Puro cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Chiamami Jena".
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Markvale 23/8/11 11:37 - 143 commenti

Seguito ideale e non dichiarato di quel piccolo gioiello carpenteriano noto al secolo come Distretto 13 e con una maggiore e dichiarata propensione per la pura azione e per le trovate fumettistiche in luogo della drammaticità - pure presente - delle situazioni. Nondimeno la raffigurazione della grande metropoli - prigione, ridotta in macerie morali e materiali per la gioia di una nuova umanità barbarica rimane impressa agli occhi dello spettatore. Grande abilità figurativa e omaggi leoniani. Colpo di scena finale che svela l'ironia di fondo.
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

Black hole 28/2/18 13:21 - 136 commenti

Azione allo stato puro, forse la miglior colonna sonora di Carpenter, ottima caratterizzazione dei personaggi (cast notevole) e forte impatto scenico del set fanno di questo film l'apripista di un intero filone. E' sicuramente da annoverare tra i "must" della fantascienza, anche se in fondo lo si può considerare un film d'azione ambientato in un futuro distopico. Kurt Russell dona al proprio personaggio il tocco che lo rende indelebile: l'icona dell'antieroe sci-fi. I 100 minuti complessivi lo rendono filante e senza pause. Bello.
I gusti di Black hole (Drammatico - Fantascienza - Western)

Marione 22/12/14 23:11 - 103 commenti

Quando il plot è azzeccato e il regista anche, impossibile non creare un film notevole: Carpenter plasma un tessuto sul quale il suo feticcio Russell non potrebbe meglio operare, con la migliore atmosfera post-urbana di sempre e relazioni tra buoni, cattivi e potenti dirette ma al contempo intricate, quasi da film western. Ci sono Borgnine, Van Cleef e Pleasence, tutti in formissima. Grande anche la colonna sonora. Inimitabile; anzi, pessimamente straimitato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il taxi di Borgnine; Il finale.
I gusti di Marione (Comico - Horror - Western)

.luke. 14/4/12 19:05 - 89 commenti

Nel 1997 New York è diventata un enorme penitenziario. L'ambientazione è particolarmente suggestiva e resa perfettamente con un'atmosfera cupa (grazie anche alle musiche e ai silenzi). Jena Plissken è uno di quei personaggi che rimane impresso nella mente, un antieroe perfetto. Meglio la prima metà del film, la seconda ha un calo (anche se si riprende nel finale) mentre il difetto principale è quello di presentare un antagonista (il Duca) ben poco convincente. Pellicola comunque più che discreta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non mi importa un cazzo della vostra guerra... o del Presidente".
I gusti di .luke. (Commedia - Drammatico - Western)

LEX 11/1/07 12:43 - 49 commenti

Mi piace sempre riguardarlo. Sarà il buio, le atmosfere cupe, l'atterraggio in aliante sul World Trade Center? Sarà la splendida musica che riesce cosí bene a calarmi in quelle atmosfere nere? Sarà sicuramente per quel Jena, cosí ruvido, tamarro, privo di sorriso (e di un occhio... o forse quella benda gli serve solo per calcare il personaggio che tutti i delinquenti di New York conoscono?). Grande! Grazie.
I gusti di LEX (Animazione - Drammatico - Horror)

Grifun 20/4/14 23:12 - 24 commenti

Un film che deve il suo stato di cult soprattutto all'inquietante e cupa ambientazione newyorkese (grazie anche a fotografia e colonna sonora) e a un Kurt Russell mai più così convincente come nel ruolo di Jena ("traduzione" italiana di Snake) Plissken. Il resto del cast, che pure è composto da ottimi nomi, viene surclassato dal protagonista, un antieroe davvero memorabile.
I gusti di Grifun (Azione - Commedia - Gangster)

Escape1 25/5/14 1:03 - 12 commenti

È il film che ha rilanciato una generazione: la mia! Capolavoro assoluto della rivivescenza del micro io nicheliano post 68. Avrebbe astrattamente potuto aiutarci a rinforzare la voce e i bicipiti! Purtroppo, per i più, non ce l'ha fatta per entrambi!
I gusti di Escape1 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puma 3/7/11 17:57 - 8 commenti

La colonna sonora e l'ambientazione cupa e tetra di un carcere all'aperto portano il film all'apice del genere. Grande Kurt Russell nel suo, a mio parere, personaggio più caratteristico ed originale. Una citazione al quasi sempre cattivo Lee Van Cleef in una delle sue ultime apparizioni. Rovinato dall'inutile sequel 15 anni dopo.
I gusti di Puma (Guerra - Musicale - Thriller)

Ivanvilla 2/2/11 0:26 - 7 commenti

Partiamo da una premessa: per la mia prima recensione sul Davinotti ho preferito andare a colpo sicuro partendo da Carpenter che io considero più che un regista, un comandamento! Ricordo ancora il rumore che faceva il carrello del vcr quando ingoiava il VHS e ricordo come fosse ora le prime note della immensa colonna sonora. Cupo, intenso, visionario, un'ambientazione più che mai ispirata e un cast da applauso. Impressi nella memoria rimangono gli ammennicoli dell'automobile del Duca. Inquietante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima inquadratura del terrorista Romero (Frank Doubleday): uno dei personaggi più inquietanti di Carpenter.
I gusti di Ivanvilla (Commedia - Drammatico - Fantascienza)